10 fatti sorprendenti su Apple che non conoscevo!

10 fatti post immagine

Ho appena raccolto per un video su YouTube Shorts alcuni fatti su Apple che in realtà, almeno dal mio punto di vista, sono ancora relativamente sconosciuti e sorprendenti. Se conosci qualcos'altro che potrebbe rientrare in questo elenco, non esitare a lasciarmi un commento. Ove disponibile, l'elenco include sempre fonti che aiutano a comprendere i fatti.

Ma cominciamo con i fatti sorprendenti e curiosi di Apple.

1. L'ora di Apple è sempre 9:41

L'ora negli annunci Apple è sempre 9:41. Per molti anni è stato fissato alle 9:42 perché Steve Jobs ha presentato il primo iPhone a quell'ora nel 2007. Ma da quando Apple ha lanciato l’iPad nel 2010, l’ora è stata cambiata alle 9:41.

Se si registra lo schermo dell'iPhone o dell'iPad tramite cavo, anche l'ora sulla schermata iniziale verrà modificata in 9:41, indipendentemente da ciò che l'iPhone o l'iPad sta effettivamente mostrando (Fonte).

I primi display indicavano sempre l'ora 9:42, mentre Apple è passata alle 9:41 dopo l'uscita dell'iPad.
I primi display indicavano sempre l'ora 9:42, mentre Apple è passata alle 9:41 dopo l'uscita dell'iPad.

2. Il primo computer Apple è costato $ 666,66

Il primo computer Apple (Apple 1) è stato venduto a 666 dollari e 66 centesimi (Fonte). Inizialmente avrebbe dovuto costare 667 dollari, ma a Steve Wozniak piaceva ripetere i numeri e cambiò il prezzo a 666 dollari e 66 centesimi. Questo prezzo unico riflette lo spirito non convenzionale e l'umorismo dei fondatori di Apple. Oggi i computer Apple 1 sono estremamente rari e molto apprezzati come oggetti da collezione.

Alle aste raggiungono spesso prezzi compresi tra sei e sette cifre. Ad esempio, un Apple 1 funzionante è stato messo all’asta per oltre $ 2021 nel 500.000. Queste enormi somme dimostrano quanto il valore di questi storici computer sia aumentato nel tempo e quanto sia importante l'Apple 1 per la storia dell'informatica.

Il primo computer Apple "Apple 1" venne fornito solo come scheda madre, tutto il resto doveva essere trovato altrove (Foto: Wikimedia).
Il primo computer Apple “Apple 1” venne fornito solo come scheda madre, tutto il resto doveva essere trovato altrove (Foto: Wikimedia).

3. MacBook Pro è quasi a prova di proiettile

Il MacBook Pro può fermare un proiettile. Questo è stato testato con il calibro .22 LR e un MacBook Pro 2018. Gli esperti concordano tuttavia sul fatto che il termine "antiproiettile" è certamente un'esagerazione. Se un proiettile colpisce il MacBook Pro, è molto probabile che lo penetri.

".22" si riferisce al diametro del proiettile, misurato in pollici. In questo caso, il proiettile ha un diametro di circa 0,22 pollici (5,6 mm).

4. La collezione Apple

Apple aveva il suo negli anni '80 propria collezione di moda. Il catalogo è attualmente ancora disponibile su Archive.org trovare e stupirsi dei prezzi davvero innocui. Penso che alcuni capi oggi passerebbero facilmente per outfit da nerd e sarebbero quindi più attuali che mai.

È interessante notare che la collezione comprendeva non solo abbigliamento ma anche prodotti lifestyle come ombrelli e orologi. I design erano fortemente ispirati ai tipici colori Apple degli anni '80, in particolare al famoso logo "Rainbow Apple".

Questi articoli di moda sono ora oggetti da collezione ricercati e riflettono l'approccio unico di Apple nel combinare tecnologia e stile di vita. La “Collezione Apple” è stata un passo coraggioso nel mondo della moda che ha ampliato il marchio Apple oltre la tecnologia e trasformandolo in uno stile di vita.

La Apple Collection offriva capi di abbigliamento che andrebbero bene ancora oggi (fonte: Archive.org).
La Apple Collection offriva capi di abbigliamento che andrebbero bene ancora oggi (fonte: Archive.org).

5. Il primo logo Apple con Isaac Newton

Il primo logo Apple (Fonte), disegnato da Ronald Wayne, mostrava Isaac Newton sotto un melo appena prima che una mela gli cadesse in testa - un momento spesso citato come ispirazione per la teoria della gravità di Newton. Ronald Wayne non è stato solo il terzo cofondatore di Apple insieme a Steve Jobs e Steve Wozniak, ma anche un designer e ingegnere dai molteplici talenti.

Il logo Apple è cambiato nel corso degli anni. Il primo logo Apple può essere visto all'estrema sinistra.
Il logo Apple è cambiato nel corso degli anni. Il primo logo Apple può essere visto all'estrema sinistra.

Ha scritto e progettato il manuale utente per l'Apple 1 e ha progettato il case in legno per il primo computer Apple. Tuttavia, Wayne ha trascorso solo un breve soggiorno alla Apple; Ha venduto la sua quota della società per soli 800 dollari, una decisione che oggi è considerata uno dei più grandi errori finanziari nel mondo degli affari.

Nonostante la sua breve permanenza in Apple, Wayne ha avuto un impatto duraturo e il suo logo originale rimane un pezzo affascinante della storia dell'azienda. Lo stesso Wayne condusse una vita un po' solitaria dopo aver lasciato Apple, ma rimase sempre una parte interessante della storia iniziale di Apple.

6. Apple ha realizzato entrate per 68.140 dollari al minuto

Nel quarto trimestre del 4, Apple ha realizzato entrate per 2022 dollari e profitti per 68.140 dollari ogni minuto. Se lo scomponiamo in un secondo, si tratta di circa 23.100 dollari di vendite e 1.136 dollari di profitto, l'equivalente del prezzo di uno smartphone al secondo (Fonte).

Calcolato nel corso della giornata si ottiene un fatturato di circa 98.121.600 USD e un profitto di 33.264.000 USD. Per fare un confronto: questo corrisponde al budget annuale di alcune città più piccole o all'intero costo di produzione di alcuni blockbuster di Hollywood.

vendite di mele

7. L'iPod quasi non funzionava

L'inventore dell'iPod Tony Fadell inizialmente presentò la sua idea per un lettore MP3 premium a RealNetworks e Philips, ma nessuno dei due vide un mercato per il dispositivo. Dopo questi due rifiuti, ha finalmente trovato udienza presso Apple (Fonte).

Tony Fadell iPod
Tony Fadell con il primo iPod.

Questa esitazione da parte di altre aziende è stata successivamente vista come una delle maggiori opportunità mancate nel settore tecnologico. In Apple l'idea di Fadell non solo ha trovato l'approvazione, ma anche il supporto e le risorse necessarie per realizzarla.

Sotto la guida di Steve Jobs e con la leadership visionaria di Fadell, l'iPod è diventato un fenomeno culturale e ha rivoluzionato il modo in cui le persone ascoltano e memorizzano la musica. Il successo dell'iPod ha gettato le basi per ulteriori innovazioni come l'iPhone e l'iPad ed è stato determinante per l'affermazione di Apple come una delle aziende tecnologiche leader.

8. Valore di mercato estremo di Apple

Il valore di mercato di Apple è immenso e supera quello di tutti i paesi del mondo ad eccezione di quattro grandi economie: Stati Uniti, Cina, Giappone e Germania. Per mettere in prospettiva questo risultato impressionante, se Apple fosse un paese, sarebbe più ricco in termini di valore di mercato rispetto a Regno Unito, Francia, Russia e India.

Tali confronti evidenziano lo straordinario potere economico che Apple esercita nell’economia globale. Il valore di mercato di Apple supera addirittura il prodotto interno lordo (PIL) di molti paesi sviluppati, sottolineando il ruolo dominante dell'azienda nel mondo degli affari internazionali.

La forza finanziaria di Apple consente all'azienda di investire in modo significativo in ricerca e sviluppo, marketing e acquisizioni di aziende più piccole. Questi investimenti, a loro volta, portano allo sviluppo e al lancio di prodotti e servizi innovativi che continuano a guidare la crescita e l’influenza di Apple.

Un'istantanea delle azioni Apple dall'inizio del 2024.
Un'istantanea delle azioni Apple dall'inizio del 2024.

9. Prima fotocamera digitale a colori per le masse

L'Apple QuickTake 100 è stata una delle prime fotocamere digitali a colori convenienti al mondo e ha segnato un'importante pietra miliare nella storia della fotografia digitale. Sviluppata in collaborazione con Kodak, QuickTake 100 è stata introdotta nel 1994 e offriva funzionalità rivoluzionarie per una fotocamera nella sua fascia di prezzo. Poteva memorizzare fino a otto foto con una risoluzione di 640x480 pixel, una cifra impressionante per l'epoca. La fotocamera era facile da usare e mirava a rendere la fotografia digitale più accessibile al consumatore medio.

L'impatto del QuickTake è stato di vasta portata. Ha inaugurato un’era in cui le fotocamere digitali sono diventate sempre più convenienti e facili da usare. Anche se non produceva immagini della massima qualità e non disponeva di uno zoom ottico o di uno schermo LCD, per molti consumatori è stata la prima introduzione alla fotografia digitale. Il loro design compatto e la maneggevolezza li hanno resi una scelta popolare tra i fotografi amatoriali.

È interessante notare che la serie QuickTake fu prodotta solo per un breve periodo e fu interrotta nel 1997 quando Apple si concentrò sulla ristrutturazione del proprio core business con il ritorno di Steve Jobs. Nonostante il suo breve ciclo di vita, QuickTake 100 ha avuto un impatto duraturo sulla fotografia e ha dimostrato la capacità di Apple di creare prodotti innovativi che hanno cambiato il mercato.

La QuickTime 100 di Apple era una fotocamera digitale a colori impressionante e, soprattutto, conveniente.
La QuickTime 100 di Apple era una fotocamera digitale a colori impressionante e, soprattutto, conveniente.

10. Nome dell'iPod ispirato a 2001 Odissea nello spazio

Il nome di Apple “iPod” è stato ispirato dal classico della fantascienza “2001: Odissea nello spazio” di Stanley Kubrick. In questo film c'è una piccola capsula spaziale chiamata “pod”. Steve Jobs prese questa idea e pensò all'iPod come una sorta di “capsula musicale” che funzionava in sinergia con l'iMac, in modo simile a come la capsula spaziale del film funziona insieme alla grande astronave madre.

Questa analogia riflette la visione di Apple secondo cui l'iPod non dovrebbe essere solo un lettore musicale autonomo, ma anche parte di un ecosistema più ampio di prodotti Apple.

Il nome “iPod” si adatta perfettamente a questa visione. La “i” di iPod è diventata una parte distintiva di molti prodotti Apple e spesso sta per “Internet”, “Individual”, “Inspire” o “Inform”. Il nome stesso iPod divenne rapidamente sinonimo di musica mobile e rivoluzionò il modo in cui le persone ascoltavano la musica in movimento.

Il successo dell'iPod è stato determinante nel rafforzare il marchio Apple e nel guidare la rivoluzione della musica digitale, che in seguito ha portato allo sviluppo di iTunes e dell'iPhone. Il design, la facilità d'uso e l'integrazione nell'ecosistema Apple hanno reso l'iPod un prodotto iconico e una pietra miliare nella storia dell'elettronica di consumo.

foto dell'iPod

Vorresti ancora più fatti?

Desideri maggiori informazioni su Apple o suggerimenti per Mac, iPad e iPhone? Allora iscriviti alla newsletter. Una volta alla settimana questo viene riempito con gli ultimi rapporti di Sir Apfelot e poi inviato ai destinatari.

E sentiti libero di lasciare un commento se hai un fatto che non è ancora menzionato qui!

I miei consigli e trucchi sulla tecnologia e su Apple

Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile sosterrebbe.

4 commenti su "10 fatti sorprendenti su Apple che non conoscevo!"

  1. Ho già visto il logo da qualche parte. Sono note anche alcune altre informazioni. Almeno se hai a che fare con Apple e leggi il tuo blog ancora e ancora. Perché già a dicembre avevi come argomento la macchina fotografica. Ho fatto una ricerca, secondo la tua funzione di ricerca avevi già un articolo su quel periodo nel 2018.

    https://www.sir-apfelot.de/apple-produktfotos-9-41-uhr-20901/
    https://www.sir-apfelot.de/apple-quicktake-100-digitalkamera-mit-kodak-technik-von-1994-56124/

    1. Ciao Biggi! Grazie per i tuoi consigli Immagino che gli articoli provengano da Johannes. Naturalmente conoscevo la QuickTake 100, ma il fatto che fosse una delle prime fotocamere digitali a colori era nuovo per me. Ma sono anche molto smemorato, quindi spesso dimentico ciò di cui ho già scritto. 😂 Spero comunque che l'articolo non sia stato noioso.

  2. Viaggiatore nel tempo

    Una curva (spettro) può essere vista sull'icona dell'app Memo vocali. Presumibilmente questa curva produrrebbe la parola pronunciata "Apple" una volta decodificata.
    Il browser Safari ha un elenco di lettura. L'icona corrispondente rappresenta presumibilmente gli occhiali di Steve Jobs.
    Ma probabilmente ho dato conoscenze più basilari al campo Apple. 😀

    1. Ciao Viaggiatore del Tempo! Nemmeno io sapevo degli occhiali. Quindi in qualche modo c'è sempre qualcosa che non sapevi prima. 😊 E Johannes ha un post a riguardo Uova di Pasqua su macOS fatto. Ci sono anche alcune cose, come quella con la curva audio nei memo vocali. Credo che sia necessario ampliare un po' il post. 😊

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.

Speciali
Shopping
  •  
  •