Smontaggio MacBook Pro M3 (Pro): la riparabilità è 4/10

I professionisti della riparazione di iFixt hanno dato un'occhiata al nuovo MacBook Pro M3 e, oltre all'hardware integrato, hanno dato un'occhiata più da vicino anche al nuovo colore "Space Black". Il voto sulla riparabilità è piuttosto basso a causa di diverse fatture, è 4 su 10. Inoltre, la voce con 8 GB di RAM è stata criticata perché non è sostenibile e può mettere a dura prova lo spazio di archiviazione SSD durante le operazioni in outsourcing sotto carico elevato. Ma uno dopo l'altro...

Fonte immagine: iFixit / YouTube
Fonte immagine: iFixit / YouTube

M3 MacBook Pro con una sola ventola

Apple sottolinea ripetutamente la crescente efficienza dei suoi SoC Apple Silicon. Con i nuovi modelli da 3 nm, il MacBook Pro nella versione M3 sembra ora così economico che una sola ventola dovrebbe bastare. Una piccola nota a margine di iFixit: attualmente non esistono altri PC o laptop con chip da 3 nm di questo tipo perché Apple richiede la produzione completa dal suo fornitore. Al posto della seconda ventola c'è la scheda logica estesa, che contiene il SoC con la RAM.

I professionisti di iFixit hanno notato un punto debole nel collegamento della batteria, una delle prime parti da rimuovere per smontare il portatile Apple. Lì è stata utilizzata una striscia di metallo per il collegamento e il fissaggio. È necessario piegarlo leggermente verso l'alto per poter continuare lo smontaggio. Se ti pieghi troppo o troppo spesso, il fragile componente può rompersi. In questo caso sarebbe stato meglio un cavo plug-in o qualcosa di simile. Come nei modelli precedenti, anche questa volta la batteria viene tenuta in posizione da strisce adesive che devono essere tirate per rimuoverla.

M3 (Pro) MacBook Pro con due unità SSD

Come te in quello incorporato sopra Video vedi, ci sono alcune differenze tra il modello M3 e M3 Pro. Oltre alla seconda ventola, troverete anche un'altra porta Thunderbolt sul dispositivo M3 Pro. Il video illustra anche i diversi sensori per entrambi i modelli. Ad esempio quello che misura l'angolo del display del portatile, ad esempio per controllare l'accensione e lo spegnimento del display o dell'intero dispositivo. Se sostituisci il sensore o l'intero display, sul display appariranno errori frattali. Apple vuole vedere qui solo le riparazioni verificate o quelle con il proprio kit di riparazione.

È anche interessante che nei portatili siano installate due unità SSD. C'erano MacBook Pro con 512 GB di memoria, il che significa che i due chip di memoria possono contenere 256 GB ciascuno. La divisione è stata considerata positiva perché ha evitato colli di bottiglia durante la lettura e la scrittura dei dati. Tuttavia, i chip di memoria sono saldati alla scheda logica. Ciò significa che uno scambio non è (così facile) possibile. Se la memoria si guasta, ti ritrovi con un computer piuttosto inutilizzabile che può essere piuttosto costoso da riparare. Inoltre non è possibile aggiornare da soli la memoria, come su un PC.

Fonte immagine: iFixit / YouTube
Fonte immagine: iFixit / YouTube

8 GB di RAM non dovrebbero più essere lo standard

Se acquisti un nuovo Mac, dovresti configurarlo con almeno 16 GB di RAM. Perché gli 8 GB, che attualmente sono il minimo, non sono proprio sostenibili. Inoltre si esauriscono rapidamente a causa delle attuali versioni di macOS e delle loro funzionalità, nonché quando si utilizzano app impegnative. Si ottiene quindi più spazio di archiviazione dall'SSD, che invecchia più rapidamente a causa delle azioni di lettura e scrittura veloci. Nel test iFixit, il “Cache dinamica“ di Apple che non rende 8 GB pienamente utilizzabili. Non è possibile aggiornare la RAM (così facilmente) dopo l'acquisto.

Come Apple ha realizzato il nuovo colore “Space Black”.

Se avete davanti a voi il nuovo MacBook Pro in “Space Black”, il colore del case dovrebbe essere descritto come grigio scuro. Tuttavia, il colore è decisamente più scuro rispetto al “grigio spazio” dei predecessori e del modello M3. Si dice che Apple abbia ottenuto il nuovo colore non solo aggiungendo un colorante al processo di anodizzazione (l'anodizzazione della lega di alluminio). Successivamente la struttura della superficie dovrebbe essere levigata in modo che la luce non venga tanto diffusa quanto assorbita, risultando in una superficie più scura.

Fonte immagine: iFixit / YouTube
Fonte immagine: iFixit / YouTube

Altre fonti iFixit sull'argomento

Oltre al video incorporato sopra, puoi anche trovare alcune informazioni sull'argomento sul sito web di iFixit. Il problema di riparare da soli il display è discusso, ad esempio, nell'articolo “Sostituire il display su un MacBook Pro M2? – un vero incubo“, che già esamina il problema con il modello precedente. Una spiegazione della nuova combinazione di colori “Space Black”, accompagnata da grafici e schemi, può essere trovata in “Come Apple ha reso il MacBook Pro Space Black più scuro che mai“E la ripartizione dei chip e dei componenti della scheda logica dei nuovi MacBook Pro sarà disponibile prima o poi con questo link (Articolo non ancora online).

I miei consigli e trucchi sulla tecnologia e su Apple

Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile sosterrebbe.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.

Speciali