Cinegiornale Sir Apfelot settimana 12, 2024

Oh, di nuovo venerdì. Allora è giunto il momento per una nuova edizione del cinegiornale Sir Apfelot. Questa volta ti mostrerò quali notizie Apple e tecnologiche hanno attirato la mia attenzione nella settimana di calendario 12 del 2024. Tra l'altro ci sono questi messaggi: BahnCard 25 e 50 saranno presto solo digitali e stampabili, il rivenditore Apple Gravis deve arrendersi, obbligo di etichettatura AI su YouTube, la Cina prepara missioni lunari, un utente Neuralink racconta le sue esperienze in un video , problemi con macOS 14.4, iPhone dovrebbe avere l'intelligenza artificiale Gemini di Google e altro ancora!

Nel cinegiornale Sir Apfelot per la settimana di calendario 12 del 2024 troverete, tra gli altri, questi resoconti: BahnCard 25 e 50 solo digitali, fine per il rivenditore Apple Gravis, missione lunare cinese, piattaforma AI Nvidia Blackwell, paziente Neuralink nel video, notizie su l'iPhone 17 e altro ancora!
Nel cinegiornale Sir Apfelot per la settimana di calendario 12 del 2024 troverete, tra gli altri, questi resoconti: BahnCard 25 e 50 solo digitali, fine per il rivenditore Apple Gravis, missione lunare cinese, piattaforma AI Nvidia Blackwell, paziente Neuralink nel video, notizie su l'iPhone 17 e altro ancora!

Dal 9 giugno sarà disponibile come carta solo la BahnCard 100

Dal 9 giugno 2024, Deutsche Bahn non emetterà più carte plastificate per le prenotazioni BahnCard 25 e BahnCard 50. Solo la BahnCard 100 sarà ancora disponibile come carta fisica. Chi prenota una BahnCard 25 o 50 può utilizzarla digitalmente tramite l'app DB Navigator, come documento PDF o come documento stampato. Dovrebbe essere possibile anche la stampa nel centro viaggi. La Tagesschau fornisce ulteriori informazioni nonché i vantaggi e gli svantaggi del cambiamento a questo punto uno.

Fine per il rivenditore Apple tedesco Gravis

La Gravis Computervertriebsgesellschaft mbH, fondata nel 1986 e specializzata nella vendita e nell'assistenza di dispositivi Apple, deve chiudere le sue filiali. L'azienda della Freenet AG verrà liquidata perché da tempo si è rivelata non più redditizia.

Tuttavia, le operazioni generali dovrebbero essere mantenute fino alla fine. Lo sarà anche nelle FAQ sulla situazione chiaro, in cui z. B. Riparazioni e altri servizi continuano a essere descritti come fattibili. Si dice anche che servizi come assicurazioni o abbonamenti ad aziende partner non siano interessati dalla chiusura di Gravis.

YouTube introduce requisiti di etichettatura per i contenuti AI

In futuro, i contenuti video creati o modificati con l’intelligenza artificiale generativa dovrebbero essere contrassegnati di conseguenza quando caricati su YouTube. Un passo del genere era già stato annunciato nel novembre 2023, ma ora Google ne spiega l’attuazione concreta.

Dovrebbero essere soggetti a etichettatura volti o voci utilizzati digitalmente (i cosiddetti deepfake), registrazioni di luoghi ed eventi reali adattati dall’intelligenza artificiale, nonché scene completamente generate dall’intelligenza artificiale ma dall’aspetto realistico. Una descrizione dettagliata e screenshot della finestra di caricamento e della visualizzazione del video per gli utenti ci sono qui.

La Cina manda in orbita un satellite per le comunicazioni lunari

La Cina ha pianificato circa 100 lanci di razzi quest'anno, alcuni dei quali come parte della missione chiamata Chang'e-6. Questo verrà utilizzato per esplorare il lato della Luna rivolto lontano dalla Terra. Poiché la comunicazione con le sonde che dovrebbero raccogliere campioni dalla superficie lunare è difficile, il satellite relè Queqiao-2 fungerà da stazione intermedia.

La Cina è il primo paese ad atterrare sul lato nascosto della Luna (nel 2019). Attualmente è in corso una corsa con gli Stati Uniti per effettuare un altro sbarco sulla Luna con gli astronauti. Tuttavia, i pezzi di razzi che cadono sulla Terra, o più precisamente sui paesi vicini, a seguito dei viaggi spaziali della Cina offrono un maggiore potenziale di conflitto (Fonte).

Nvidia svela la piattaforma Blackwell per prestazioni AI estreme

Nvidia è un produttore di chip che è diventato noto soprattutto per le sue schede grafiche, ma recentemente anche per le sue potenti unità di calcolo AI. Questa settimana l'azienda ha presentato la sua nuova piattaforma denominata “Blackwell”, che si basa tra l'altro sul chip B200. Ciò offre 208 miliardi di transistor per modelli di intelligenza artificiale (in particolare AI di testo con LLM) con trilioni di parametri.

Si dice che la piattaforma Blackwell costi fino a 25 volte meno e, allo stesso tempo, consumi meno elettricità rispetto al suo predecessore. Rispetto all'architettura Hopper si otterrebbe un aumento delle prestazioni di 2,5 volte. Ulteriori dettagli su Nvidia Blackwell e le sue caratteristiche individuali possono essere trovati su Pagina del prodotto e nel comunicato stampa questo.

Neuralink: il primo utente dell'impianto può utilizzare l'app di scacchi (e altro).

Dopo la notizia del primo impianto riuscito dell'hardware Neuralink nel cervello umano, che prima veniva trasmesso solo in forma testuale, ora esiste anche una documentazione video dei progressi. Il paziente, 29 anni, paralizzato dalle spalle in giù da diversi anni, sembra essere tornato a casa e sta bene. Il video condiviso sulla piattaforma X (ex Twitter) lo mostra mentre utilizza l'interfaccia cervello-computer trapiantata da Neuralink per gestire un'app di scacchi sul suo laptop. Ma vengono menzionati anche altri esempi di utilizzo, come giocare a Civilization VI per diverse ore (Fonte).

Segnalazioni di problemi con macOS 14.4

Dopo che Apple ha rilasciato l'aggiornamento per Mac a macOS 14.4 circa due settimane fa, le segnalazioni di bug associati a questa versione di Sonoma sono in aumento. Oltre ai problemi locali, ad esempio con l'hardware collegato, ci sono anche bug di iCloud.

Oltre ai problemi di connessione con hub USB e monitor con connettività USB, interruzione improvvisa dei processi Java, errori nei driver della stampante e problemi con alcuni software di terze parti, tra i vari problemi di macOS 14.4 c'è anche la scomparsa delle versioni dei file archiviati tramite iCloud. .

Secondo diversi rapporti, i documenti di iCloud sono disponibili solo nell'ultima versione salvata, ma non nelle versioni precedenti (di più qui) disponibile. Per i documenti modificati in remoto, tutte le fasi precedenti vengono perse. Si dice che una soluzione alternativa sia disabilitare la funzione "Ottimizza archiviazione Mac" nelle impostazioni iCloud del Mac (fonti: 1, 2, 3). 

Apple deve affrontare una controversia legale sull'uso per stalking degli AirTag

Circa tre dozzine di persone danneggiate dall'uso degli AirTag hanno intentato un'azione legale collettiva contro Apple a San Francisco, in California. Si sosteneva che Apple fosse complice nell'uso dei suoi prodotti per stalking e sorveglianza a causa di negligenza. Non tutte le cause individuali, ma solo tre, furono accolte.

Il giudice distrettuale Vince Chhabria ha ritenuto che le accuse nei tre casi fossero presentate in maniera sufficiente. Nei tre casi si sarebbero verificati problemi con le funzioni di sicurezza dell'AirTag che alla fine hanno causato danni. I verdetti sono ancora pendenti. Per chi fosse interessato, Bloomberg osserva che le cose stanno così: Hughes v. Apple, Inc., 3:22-cv-07668, Tribunale distrettuale degli Stati Uniti, distretto settentrionale della California (San Francisco) (Fonte).

Nessuna IA propria? Si dice che Apple voglia implementare “Gemini” di Google in iOS!

Nelle ultime settimane e mesi si sono ripetute segnalazioni di impressionanti sviluppi dell'intelligenza artificiale da parte di Apple, ad esempio Furetto (modello linguistico), MGIE (modifica di immagini basata su testo) e Fotogramma chiave (Animazione 2D). Ciò ha alimentato la speranza che Apple possa raggiungere la concorrenza con le proprie innovazioni nel campo dell’intelligenza artificiale generativa e implementarle in iOS 18 e macOS 15.

Tuttavia, nuove notizie sull'argomento mostrano che Apple sarebbe in trattative con Google per utilizzare le tecnologie AI del colosso dei motori di ricerca, note come "Gemini", in iOS 18. Si dice che ci siano state anche discussioni con OpenAI, lo mostra con riferimento agli addetti ai lavori. Non è ancora certo con quale fornitore di intelligenza artificiale verrà concluso un accordo per equipaggiare l’iPhone (Fonte).

Il display dell'iPhone 17 dovrebbe essere più resistente ai graffi e riflettere meno luce

Con l'iPhone 12, nel 2020 è stato introdotto il "Ceramic Shield", che da allora, come vetro sul display dell'iPhone, è destinato a proteggerlo meglio da graffi e urti. Tuttavia, la prossima generazione di display in vetro stabile è già in fase di sviluppo. Con l'iPhone 17, nel 2025 il display sarà dotato di un vetro ancora più resistente ai graffi. Questo dovrebbe anche riflettere molta meno luce rispetto ai suoi predecessori e quindi essere più facile da usare in ambienti luminosi e all'aperto (Fonte).

Ancora più Sir Apfelot per te!

I miei consigli e trucchi sulla tecnologia e su Apple

Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile sosterrebbe.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.

Speciali
Shopping
  •  
  •