Cinegiornale Sir Apfelot settimana 13, 2024

Oltre alle Annuncio del periodo della WWDC24 Ci sono stati alcuni titoli più interessanti questa settimana. E così è nata una nuova edizione del cinegiornale Sir Apfelot. Questa volta ti mostrerò quali notizie Apple e tecnologiche hanno attirato la mia attenzione nella settimana di calendario 13 del 2024. Tra le altre cose, queste notizie includono: il fallimento di Gigaset causa dispositivi domestici intelligenti inutilizzabili, il centro di consulenza per i consumatori agisce contro Temu, Canva acquista Affinity Suite, possibile aggiornamento importante per le mappe Apple, voci sull'Apple Pencil per Vision Pro, divieto di accoppiamento delle parti e altro ancora!

Nel cinegiornale Sir Apfelot della settimana 13 del 2024 troverete, tra gli altri, questi resoconti: dispositivi Gigaset inutilizzabili per la casa intelligente, programmi Affinity venduti a Canva, procedimenti contro Temu, voci sull'Apple Vision Pro Pencil, divieto di accoppiamento delle parti e altro ancora!
Nel cinegiornale Sir Apfelot della settimana 13 del 2024 troverete, tra gli altri, questi resoconti: dispositivi Gigaset inutilizzabili per la casa intelligente, programmi Affinity venduti a Canva, procedimenti contro Temu, voci sull'Apple Vision Pro Pencil, divieto di accoppiamento delle parti e altro ancora!

Gigaset venduto solo parzialmente, fine per la divisione smart home

Gigaset ha dichiarato fallimento due mesi fa e da allora sta cercando di vendere le sue varie divisioni aziendali. Questa settimana è stato annunciato che sia l'area dell'assistenza che quella della casa intelligente verranno interrotte senza sostituzione. Ciò significa che anche i server dei relativi servizi cloud vanno offline.

Per gli utenti dei prodotti Gigaset Smart Home ciò significa che da oggi i sensori e i dispositivi integrati in casa non potranno più essere utilizzati (collegati in rete). In quello apposito Messaggio Questi dati sono riportati in punti elenco:

  • I servizi cloud verranno interrotti il ​​29 marzo 2024.
  • Le app e i sensori/dispositivi collegati non saranno più utilizzabili.
  • I pacchetti di servizi fotografici terminano il 29 marzo 2024.
  • Purtroppo non è possibile restituire i tuoi dispositivi.
  • L'allarme locale del rilevatore di fumo Gigaset Smoke continua a funzionare senza limitazioni.

Chi vuole ottenere un risarcimento per apparecchi acquistati e ormai divenuti inutilizzabili, può trovare un modulo per la “Dichiarazione dei crediti nelle procedure concorsuali” scaricabile in PDF sul sito Gigaset collegato. Non è quindi possibile una semplice restituzione; devi avviare una procedura di insolvenza.

Il centro di consulenza per i consumatori avverte Temu per diverse violazioni

L'Associazione federale delle organizzazioni dei consumatori (vzbv) ha lanciato un avvertimento al mercato online Temu per programmi di sconti ingannevoli, progetti manipolativi e violazioni della legge sui servizi digitali dell'UE. Come nel corrispondente comunicato stampa Come si può leggere, Temu non ha ancora rilasciato una dichiarazione di cessazione e desistenza riguardo ai punti criticati. La vzbv deciderà quindi in merito ad una causa contro il mercato online.

I seguenti sono elencati come punti per i quali Temu è stato avvisato:

  • Temu offre sconti, ad esempio, del 70% sui prodotti che offre. Non verranno fornite ulteriori informazioni circa i prezzi di riferimento.
  • Temu pubblicizza che il CO2-L'impronta si riduce quando i consumatori non ricevono la merce a casa, ma in un punto di ritiro vicino a loro. I prodotti hanno già percorso lunghe distanze prima della consegna.
  • Durante l'ordine, il mercato online visualizza numerose istruzioni come “Sbrigati! Oltre 126 persone hanno questo articolo nel carrello” e “Oltre 54 utenti hanno effettuato acquisti ripetutamente! Perché non 2 contemporaneamente…”. I design manipolativi, i cosiddetti dark pattern, sono stati vietati dal 17 febbraio 2024 secondo la legge sui servizi digitali dell'UE.
  • Dal punto di vista di vzbv, il mercato online fornisce informazioni inadeguate su come garantire l'autenticità delle recensioni dei prodotti. I fornitori sono tuttavia obbligati a fornire informazioni al riguardo.
  • Inoltre, dal punto di vista della vzbv, sulla piattaforma mancano informazioni sull'identità dei fornitori di prodotti.

Se non conosci ancora Temu o ne hai sentito parlare solo i tuoi figli e nipoti, allora dai un'occhiata al nostro ampio articolo sull'argomento: Temu: caccia agli affari e precedenti penali. In poche parole: non comprare da Temu!

Vecchio e nuovo mondo tecnologico: la startup Tennr vuole combinare l'intelligenza artificiale con la comunicazione fax

La startup Tennr vuole riunire due tecnologie che a prima vista non vanno d'accordo: l'intelligenza artificiale e il fax. Il modello di intelligenza artificiale da sviluppare dovrebbe essere in grado di acquisire e analizzare le informazioni principali dai documenti inviati via fax al fine di accelerarne l’elaborazione.

Si dice che i fax (negli USA) siano ancora una parte essenziale della comunicazione, soprattutto nel settore sanitario. In un primo round di investimenti, Tennr ha già raccolto 18 milioni di dollari. L’uso dell’intelligenza artificiale dovrebbe, tra le altre cose, consentire un’assegnazione più rapida degli appuntamenti e l’interrogazione automatica delle informazioni mancanti nel fax (Fonte).

Si prevede che l’intelligenza artificiale aumenterà il consumo di elettricità nel Regno Unito del 10% entro 500 anni

Secondo John Pettigrew, amministratore delegato di National Grid Plc., si prevede che il consumo di elettricità nel Regno Unito aumenterà fino a sei volte i livelli attuali in dieci anni. Il motivo addotto è il consumo energetico previsto dei data center, che sarebbe necessario per aree tecnologiche in forte espansione, come l’intelligenza artificiale ampiamente utilizzata. 

Questa previsione non riguarda solo la questione della produzione di energia elettrica, ma anche il compito di preparare la rete elettrica per le vendite aggiuntive. Non è solo la rete elettrica del Regno Unito ad essere influenzata dalle innovazioni tecniche e dai futuri fattori di consumo. L’aumento del consumo di elettricità comporterà sfide analoghe anche in molti altri paesi (Fonte).

Canva acquista programmi di affinità da Serif

Canva, la piattaforma di editing e progettazione di immagini cresciuta costantemente negli ultimi anni, ha acquistato le popolari alternative Adobe nella Affinity Suite. Questo è successo questa settimana annunciato ufficialmente da Serif. Ciò espande l'offerta Canva per includere Affinity Photo (editing di foto e immagini, nonché creazione grafica), Affinity Designer (software di progettazione) e Affinity Publisher (app per il desktop publishing).

L’azienda Canva descrive le sue offerte come soluzioni per la “comunicazione visiva”. L'acquisto del programma Affinity è solo l'ultimo di una serie di acquisizioni di fornitori di grafica europei - insieme a Pixabay, Pexels, Smartmockups, Kaleido e Flourish. Canva ha aperto la sua prima sede europea nel 2023.

I programmi Affinity continueranno a essere offerti con licenze individuali

L'acquisizione dell'offerta di app comporta sempre il rischio che i nuovi proprietari modifichino il modello di vendita o introducano altri cambiamenti negativi. Questo non dovrebbe essere il caso delle app Affinity che ora fanno parte di Canva. Per mezzo di uno ulteriore comunicato stampa Dopo l'annuncio dell'acquisizione, è stato pubblicato un elenco di quattro promesse:

  1. Prezzi equi: vengono sempre offerte licenze illimitate e Affinity deve essere sempre offerto in modo equo e conveniente.
  2. Sviluppo accelerato: L'affinità dovrebbe rimanere nella sua forma attuale. Tuttavia, Canva vuole accelerare l’introduzione di nuove funzioni.
  3. Utilizzabile per tutti: Le app Affinity saranno presto offerte gratuitamente alle scuole e alle organizzazioni no-profit registrate.
  4. Il coinvolgimento della comunità: il feedback e le idee degli utenti dovrebbero continuare a essere utilizzati per modellare il futuro delle offerte Affinity.

Speriamo che Canva non dimentichi accidentalmente nessuno dei quattro punti ad un certo punto...

La Commissione Europea apre la procedura DMA contro Apple, Google e Meta

Poco dopo l’entrata in vigore del Digital Markets Act (DMA), la Commissione europea sta già adottando misure contro il mancato rispetto da parte di Apple, Google e Meta. Come spiegato, questa è solo la prima di cinque indagini avviate questa settimana. Questi hanno lo scopo di dimostrare che la DMA viene presa sul serio e che le aziende Big Tech dovrebbero fare lo stesso. 

La procedura annunciata esamina, ad esempio, le regole dell'App Store di Apple e Google nonché i costi di abbonamento delle metapiattaforme Facebook e Instagram. Le penalità possono arrivare fino al 10% delle vendite globali; per violazioni ripetute fino al 20%. Maggiori informazioni sull'argomento sono reperibili in comunicato stampa ufficiale. È probabile che in futuro ci saranno altre novità come questa. Le aziende non hanno praticamente alcuna possibilità di aggirare la DMA. 

Le mappe Apple verranno ampliate per includere percorsi individuali e visualizzazione dell'altitudine

I codici del sistema operativo Apple già disponibili indicano che nelle future versioni dell'applicazione cartografica verranno apportate alcune modifiche pratiche. Ciò dovrebbe comportare da un lato l'adattamento individuale dei percorsi in modo che si possa utilizzare e navigare il percorso preferito tra partenza e destinazione invece del percorso suggerito automaticamente.

D'altro canto, l'indicazione dell'altitudine che prima era disponibile solo sull'Apple Watch, sarà disponibile anche su iPhone e Mac. Si presuppone tuttavia che entrambe le innovazioni verranno testate negli Stati Uniti prima del rilascio globale (Fonte). In Germania potrebbero poi diventare disponibili con un successivo aggiornamento a iOS 18.x. Come sempre con tali voci, dobbiamo aspettare e vedere i dettagli.

La nuova Apple Pencil potrebbe essere compatibile con Vision Pro

Si vocifera che Apple sia al lavoro su un modello Pencil utilizzabile non (solo) con l'iPad, ma anche e soprattutto con gli occhiali VR “Vision Pro”. L'Apple Pencil per Vision Pro potrebbe espandere utilmente le opzioni di input degli occhiali VR. Oltre alla tastiera virtuale, ad una tastiera Bluetooth e a Siri, anche lo stilo potrebbe aiutare nella scrittura.

Ma i disegni e le creazioni 3D potrebbero essere realizzati anche con una matita visiva. Diverse valutazioni sull'argomento suggeriscono che la Matita potrebbe essere utilizzata su qualsiasi superficie piana per disegnare e scrivere su uno schermo virtuale (oltre che in Freeform e app simili) (Fonte).

Lo stato americano dell'Oregon vieta l'accoppiamento delle parti dal 1° gennaio 2025

Dall'inizio del prossimo anno nello stato americano dell'Oregon non sarà più ufficialmente consentito accoppiare i componenti degli apparecchi tramite il cosiddetto “partspairing”. Ciò significa che i singoli componenti hardware dei dispositivi non possono più funzionare solo nella combinazione ID fornita dal produttore, ma devono essere liberamente intercambiabili.

Ciò dovrebbe portare in particolare alla Apple ad un adeguamento delle combinazioni dei singoli componenti, poiché finora alcuni componenti non potevano essere semplicemente rimossi da un dispositivo per funzionare come pezzi di ricambio in un altro. Il divieto di “accoppiamento delle parti” impone un diritto di riparazione più rigoroso e semplifica le riparazioni da parte degli utenti e delle officine indipendenti.

Ancora più Sir Apfelot per te!

I miei consigli e trucchi sulla tecnologia e su Apple

Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile sosterrebbe.

2 commenti su "Sir Apfelot cinegiornale settimana 13, 2024"

    1. Jen Kleinholz

      Mi chiedevo proprio “Soprattutto nel settore sanitario, i fax (negli USA) sono ancora una parte essenziale della comunicazione”. Pensavo che noi in Germania fossimo i re dei fax. 😂

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.

Speciali