Cinegiornale Sir Apfelot settimana 22, 2023

Prima di perderci completamente nei nuovi sistemi operativi e nei dispositivi innovativi di Apple la prossima settimana, c'è un cinegiornale di Sir Apfelot alla fine di questa settimana "normale". Questa volta ti mostrerò quali notizie Apple e tecnologiche ho notato nella settimana di calendario 22 del 2023. Tra le altre cose, sono incluse le seguenti segnalazioni: il dominio di primo livello “.zip” apre le porte a nuove truffe, i neuro-impianti potrebbero diventare un problema di diritti umani, Apple sta interrompendo il servizio “My Photo Stream”, la realtà mista si dice che l'auricolare sia l'hardware più complicato di Apple finora, The Verge scopre la storia dei computer Lisa sepolti e altro ancora!

Il cinegiornale di Sir Apfelot come podcast

Se ti piacciono i podcast, puoi anche ascoltare il cinegiornale attuale. Lynne e Jens ti presentano gli ultimi post del blog e le singole notizie dal cinegiornale - aggiungono le loro esperienze e opinioni al mix. Puoi accedere al podcast con questi link:

Nel cinegiornale di Sir Apfelot per la settimana di calendario 22 del 2023 troverai, tra gli altri, i seguenti rapporti: dominio di primo livello .zip consente nuovi metodi di frode, la rimozione degli impianti cerebrali utili alimenta la discussione sui diritti umani, le ultime indiscrezioni prima del keynote della WWDC23, l'ultima parte della storia di "Apple Lisa" e molto altro!
Nel cinegiornale di Sir Apfelot per la settimana di calendario 22 del 2023 troverai, tra gli altri, i seguenti rapporti: dominio di primo livello .zip consente nuovi metodi di frode, la rimozione degli impianti cerebrali utili alimenta la discussione sui diritti umani, le ultime indiscrezioni prima del keynote della WWDC23, l'ultima parte della storia di "Apple Lisa" e molto altro!

Dominio di primo livello .zip: la confusione sul formato dell'archivio incoraggia le frodi

Google ha rilasciato il dominio di primo livello .zip per gli indirizzi web, insieme a .mov, .dad e .phd. Chiunque ora si senta in mente gli archivi di file compressi in formato .zip ha ragione. Perché accanto a .rar, .zip è uno dei formati di archivio più utilizzati. Questo porta sulla scena una truffa completamente nuova: i truffatori possono inviare collegamenti con un'estensione .zip o incorporarli su siti Web e dichiarare che si tratta di un archivio (ad esempio per file o un'app). Se ora fai clic sul collegamento, verrai indirizzato a un sito Web che assomiglia a un programma di decompressione (ad esempio WinRAR). Se apri i file visualizzati in questo modo, scarichi malware. dettagli in questo articolo del blog di mr.d0x.

Rapporto finale sull'«Inchiesta nel settore della pubblicità online» dell'Ufficio federale dei cartelli

L'Ufficio federale dei cartelli ha condotto una cosiddetta indagine di settore senza troppe valutazioni e concentrandosi solo sulla pubblicità online indipendente dalla ricerca. Tra l'altro, iFun lo sottolinea in a Messaggio Là. Si fa riferimento alle 65 pagine Pubblicazione PDF prese sull'argomento, classificate nella pubblicità di e da giganti della tecnologia come Amazon, Apple, Alphabet e simili. iFun imposta ad es. B. l'attenzione su un'osservazione conclusiva che mostra l'ambivalenza della pubblicità online, ma anche sull'indagine dell'Ufficio federale dei cartelli contro Apple, poiché le restrizioni di tracciamento sui dispositivi mobili impediscono ai provider di raccogliere dati, ma è Apple stessa a raccogliere dati, il che avvantaggia rispetto ad altri fornitori. 

Il cyberpunk incontra la realtà: la rimozione dell'impianto cerebrale alimenta il dibattito sui diritti umani

Gli impianti cerebrali progettati per aiutare con i disturbi neuronali non sono praticamente una novità. Come articolo di heise online, vengono utilizzati con successo da oltre 10 anni. Ma cosa succede se la società privata responsabile fallisce? Questo è esattamente ciò che è in gioco nel caso dell'australiana Rita Leggett, che ha dovuto rimuovere un impianto che le ha cambiato la vita. Grazie alla misurazione delle onde cerebrali, le ha mostrato il rischio di crisi epilettiche, che le hanno dato più sicurezza nella pianificazione della vita di tutti i giorni. Viene presentato anche il caso di Ian Burkhart, che ha ricevuto un neuroimpianto per favorire il recupero dopo una lesione del midollo spinale. 

Entrambi fungono da cornice per la relazione sul documento Come sono diventato me stesso dopo la fusione con un computer: la simbiosi uomo-macchina solleva problemi di diritti umani? a questo punto può guardare. Tra l'altro, viene esaminata la questione se la rimozione di impianti utili sia una violazione dei diritti umani. Nel caso di Rita Leggett, ad esempio, si può vedere che le è stato tolto un alto grado di qualità della vita e lei (tradotta liberamente) ha sperimentato una “persistente discontinuità nella sua capacità di agire”. Da un punto di vista etico e legale, deve quindi essere chiarito se i neuroimpianti funzionanti e utili possano essere rimossi.

Crea progetti con i prodotti IKEA

Quindi questa settimana ho effettivamente alcuni messaggi IKEA per Lynne e Jens nel Podcast del cinegiornale di Sir Apfelot :D Sfortunatamente entrambi sono dietro una barriera di pagamento nell'area "Make:" della rivista Heise. Ma potete già vedere dalla rispettiva anteprima cosa verrà prodotto alla fine:

  • Un letto rialzato da balcone ricavato da un vecchio letto a soppalco IKEA: Controllalo qui
  • Un'alternativa alla lampada lava digitale in una cornice IKEA: Controllalo qui

Verifica della chiave di contatto: sembra che Apple stia implementando una nuova tecnologia di sicurezza iMessage

Nel codice di Versione beta iOS 16.6 dovrebbe contenere riferimenti alla cosiddetta "Contact Key Verification", come il ticker iPhone di questa settimana Appunti. Apple aveva già presentato questa nuova tecnologia di sicurezza nel dicembre 2022: Presentate tre nuove tecnologie: Maggiore sicurezza per gli utenti Apple. L'obiettivo di questa chiave di sicurezza è verificare il contatto iMessage e quindi garantire che tu non stia comunicando con terze parti non correlate che hanno violato l'ID Apple del contatto. Con il ticker dell'iPhone, questo viene confrontato con il numero di sicurezza nell'app Signal.

My Photo Stream è terminato: Apple sta terminando il servizio iCloud di 12 anni

"Il mio streaming foto verrà chiuso il 26 luglio 2023", afferma il documento di supporto Apple HT205743. Il servizio, chiamato in tedesco “My Photo Stream”, è stato introdotto da Apple nel 2011 in connessione con iCloud. Memorizza fino a 1.000 foto degli ultimi 30 giorni, rendendole disponibili ad altri dispositivi utilizzati con lo stesso ID Apple. Le foto non vengono conteggiate nell'archiviazione su iCloud. Il tutto verrà interrotto il 26 luglio 2023, quindi dovresti passare l'archiviazione automatica delle foto sul tuo iPhone, iPad o iPod touch al servizio "Foto di iCloud". Questo viene conteggiato nello spazio di archiviazione di iCloud, ma prende il sopravvento su tutte le immagini e le modifiche sui dispositivi. Maggiori informazioni sul confronto dei servizi qui.

Ultime indiscrezioni in vista del keynote del WWDC23 di lunedì

Prima di lunedì il Conferenza mondiale degli sviluppatori 2023 inizia, ci sono ancora alcune ultime voci e ipotesi. Questi sono ora alimentati anche dalle versioni ufficiali di Apple. in uno Tweet Apple significa "Inizia una nuova era." (Inizia una nuova era.), e in blog degli sviluppatori si chiama "Codifica nuovi mondi". Anche il co-fondatore di BeatSaber Jaroslav Beck ha twittato un po' criptico il 5 giugno, suggerendo che il suo gioco VR farà parte del lancio del visore per realtà mista di Apple. In realtà non c'è dubbio che verrà presentato lunedì. 

Allo stesso tempo, Mark Gurman la pensa così quiche potrebbe essere il keynote più lungo di Apple a ben oltre due ore (questo parla contro le informazioni sul orario in loco degli sviluppatori invitati). MacRumors dice anche con riferimento ad una barriera di pagamentoarticolo da The Information che l'auricolare è il design hardware più complicato di Apple fino ad oggi. Si dice che il vetro curvo, una cornice in alluminio, una scheda madre curva e inserti per lenti con supporti magnetici abbiano reso le cuffie per realtà mista una sfida per le società di produzione. A causa del design, non dovrebbe poter essere utilizzato in combinazione con gli occhiali.

Apple Lisa: The Verge porta alla luce una parte interessante della storia dell'azienda

L'"Apple Lisa" era un computer venduto dall'inizio alla metà degli anni '1980, in parte in diretta concorrenza con il primo Macintosh. Oltre alla lotta interna per il potere, al successivo licenziamento di Steve Jobs e ad altri sviluppi ben noti e spesso raccontati, c'è un'ulteriore parte della storia. Ciò include la vendita delle vecchie azioni di Lisa a Bob Cook e successivamente la demolizione dei computer Apple in una discarica. Probabilmente Apple ha voluto letteralmente seppellire parte della storia dell'azienda ed eliminare la concorrenza creata da Cook. L'intera storia è lì qui al The Verge e dentro Video:

I miei consigli e trucchi sulla tecnologia e su Apple

Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile sosterrebbe.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.

Speciali
Shopping
  •  
  •