Cinegiornale Sir Apfelot settimana 25, 2024

La scorsa settimana si è svolta la WWDC24, il che ha portato ad alcune notizie e rapporti sui beta testing riguardanti i nuovi sistemi operativi Apple questa settimana. Ma oltre a ciò c’erano anche titoli interessanti. Ed è esattamente per questo che oggi ho un altro cinegiornale di Sir Apfelot per voi. Di seguito ho riepilogato quali notizie su Apple e sulla tecnologia hanno attirato la mia attenzione nella settimana di calendario 25 del 2024. Sono inclusi, tra gli altri, questi rapporti: YouTube annulla gli abbonamenti sottoscritti tramite VPN, Adobe accusata di annullamento aggravato dell'abbonamento, TikTok inizia a competere con Instagram, l'errore MarketplaceKit causa il crash dei marketplace di app su iOS, utilizza Apple Music gratuitamente per quattro mesi e Di più!

Nel cinegiornale Sir Apfelot per la settimana di calendario 25 del 2024 troverete, tra gli altri, questi resoconti: YouTube annulla gli abbonamenti premium, Adobe in tribunale, Affinity con uno sconto del 50%, ByteDance sta testando l'app Whee, L'errore MarketplaceKit causa arresti anomali del marketplace delle app, iOS 18 porta T9 su iPhone, promozione Apple Music e altro ancora!
Nel cinegiornale Sir Apfelot per la settimana di calendario 25 del 2024 troverete, tra gli altri, questi resoconti: YouTube annulla gli abbonamenti premium, Adobe in tribunale, Affinity con uno sconto del 50%, ByteDance sta testando l'app Whee, L'errore MarketplaceKit causa arresti anomali del marketplace delle app, iOS 18 porta T9 su iPhone, promozione Apple Music e altro ancora!

YouTube annulla gli abbonamenti premium acquistati a un prezzo inferiore tramite VPN

YouTube Premium è un abbonamento che rimuove i fastidiosi annunci di YouTube, consente il download di video ufficiali per l'utilizzo offline, consente la riproduzione in background su dispositivi mobili e sblocca l'accesso a YouTube Music (di più qui). In Germania paghi 12,99 € al mese per l'abbonamento, negli USA paghi 13,99 $. Ecco perché alcuni sono ricorsi all'espediente di utilizzare un'offerta più economica tramite una connessione VPN verso paesi come India, Turchia o Pakistan.

Come Netflix prima e anche Adobe YouTube ora fa notare agli utenti interessati che in realtà non utilizzano il loro abbonamento dove presumibilmente lo hanno sottoscritto. Pertanto l'abbonamento verrà annullato e gli utenti dovranno pagare il prezzo stabilito per il proprio Paese per eventuali utilizzi futuri (Fonte). Ciò renderà più difficile l'utilizzo dei blocchi pubblicitari in futuro, perché la pubblicità dovrebbe essere integrata direttamente nel flusso video. Funziona per me personalmente AdBlock Pro per Safari ancora. In alternativa, c'è il trucco di iWork.

Causa contro Adobe: troppe insidie ​​​​quando si annulla un abbonamento

Due settimane fa Ti ho mostratoche aggiornando i termini e le condizioni, Adobe desidera garantire i diritti di utilizzo su tutti i contenuti creati dagli utenti nelle app Adobe. Ciò che per chi è coinvolto in progetti soggetti a embargo, accordi di non divulgazione e accordi simili è un divieto (e per tutti gli altri rappresenta anche uno sfruttamento del proprio lavoro creativo e, in breve, un'assoluta sfacciataggine), si accompagna al problema che per coloro che disdicono anticipatamente gli abbonamenti annuali è previsto il pagamento di una quota.

Oltre ad altre trappole (finanziarie) legate all'utilizzo o alla disdetta di un abbonamento Adobe, questo costituisce ora la base per una causa contro la società di software. E questo arriva direttamente dal governo americano. La violazione della legge Restore Online Shoppers' Confidence, in breve ROSCA, non consiste solo nella tariffa per la disdetta anticipata, difficilmente visibile al momento della sottoscrizione dell'abbonamento, ma anche nel fatto che troppi link e sottopagine devono essere cancellati accessibile durante l'annullamento (Fonte). Posso confermare entrambi: Annulla il tuo abbonamento ad Adobe Creative Cloud: ecco come!

Licenza Universale Affinity in offerta al 50% di sconto

Per puro caso, attualmente c'è un'offerta interessante di Affinity per tutti coloro che vogliono voltare le spalle ad Adobe - e in particolare ad app come Photoshop, Illustrator e InDesign. L'intero pacchetto composto da Affinity Photo 2, Affinity Designer 2 e Affinity Publisher 2 è attualmente disponibile con tutte le licenze per Windows, macOS e iPadOS per un totale di soli € 89,99. Puoi trovare le informazioni e le opzioni di acquisto della “Licenza Universale Affinity V2”, che regolarmente costa € 179,99 con questo link. Ho altre alternative Adobe per te qui: Photoshop e Firefly, Illustratore, Animare e Premiere Pro.

Whee: ByteDance, società madre di TikTok, sta lanciando il proprio concorso su Instagram

C'era metà marzo le prime indicazioni in meritoche la società di software ByteDance sta lavorando su un'app per condividere, mettere mi piace e commentare foto oltre all'app video TikTok. A quel tempo si pensava ancora che l’app potesse chiamarsi “TikTok Photos”. Come si è scoperto dopo la prima versione di prova, si chiamava "Whee".

L'app Whee è attualmente disponibile solo su Android tramite Google Play Store e solo in alcune regioni (la Germania non è inclusa). Resta da vedere quanto durerà il test prima di un’implementazione diffusa e se Whee riuscirà ad affermarsi come concorrente di Instagram (Fonte).

Il bug di MarketplaceKit causa il crash dei marketplace delle app su iPhone

Questa settimana sembravano esserci enormi problemi con l'iPhone di Apple quando si utilizzavano mercati di app alternativi. Tra le altre cose, Setapp Mobile (attualmente in fase di beta testing) continuava a bloccarsi immediatamente dopo averlo aperto. Ma anche altri mercati di app sono o sono stati colpiti, rendendone impossibile l’utilizzo. Non ho ancora potuto testarlo di persona.

Ciò che gli utenti vedono come un difetto nelle rispettive app è dovuto ad Apple, più precisamente a iOS e al MarketplaceKit, che viene utilizzato come interfaccia. Se un marketplace di app deve rinnovare la licenza e quindi accede al corrispondente server Apple e restituisce un messaggio di errore, allora sorgono problemi. Oltre al crash dell'app del marketplace, ciò può includere anche il fallimento delle app installate con essa (fonti: 1, 2).

L'app del telefono ottiene una ricerca dei contatti T18 con iOS 9

Ricordi ancora T9, l'ausilio alla digitazione dei tasti numerici utilizzato per la prima volta in Germania nel 1999 con il Nokia 3210? Grazie a iOS 2024, questa tecnologia potrà finalmente essere utilizzata nell'app per telefoni Apple iPhone a partire dall'autunno 18.

Quando si immettono le combinazioni di numeri corrispondenti, verranno visualizzati i contatti i cui nomi sono stati riconosciuti. Stai cercando ad es. B. per un Ben non è più necessario digitare l'inizio del suo numero, è sufficiente inserire 236. Verranno quindi visualizzati anche Cem, Benjamin e altri nomi dalla panoramica dei contatti che contengono una combinazione di lettere adatta (Fonte).

HomePod con intelligenza Apple? Questi aggiornamenti sarebbero necessari…

Questa settimana ho trovato un interessante articolo su 9to5Mac che tratta della “Apple Intelligence” e dell'HomePod presentato alla WWDC24. Sorge la domanda su come dovrebbe essere equipaggiata una nuova generazione di HomePod per poter utilizzare la nuova assistenza vocale Siri e altre funzioni AI. Oltre all'aggiornamento del chip, nella lista c'è anche un display touch. 

L'HomePod è attualmente dotato di un chip S7 (vedi Apple Watch Series 7 del 2021) e l'HomePod mini con un chip S5 (vedi Apple Watch Series 5 del 2019). Entrambi non sono adatti per i modelli AI che funzionano localmente e dovrebbero essere sostituiti con un A17 Pro (cfr. iPhone 15 Pro del 2023) o un chip Mac o iPad come l'M1 (2020) (Fonte). Quello che potrei immaginare come alternativa: l'HomePod offre funzioni AI solo con un iPhone, iPad o Mac accoppiato ed elabora le richieste su questi dispositivi.

Apple Vision potrebbe essere presentata alla fine del 2025

Secondo le indiscrezioni attuali, Apple avrebbe sospeso lo sviluppo del suo Vision Pro 2. Invece, il produttore di iPhone ora darebbe la priorità ad un Apple Vision (senza “Pro”) che potrebbe arrivare sul mercato alla fine del 2025 o all’inizio del 2026. Questi occhiali VR più economici si basano sul prezzo di un modello Pro di iPhone e hanno meno funzionalità rispetto a Vision Pro (fonti: 1, 2). Sarebbe possibile, ad esempio, che lo schermo esterno e il vetro curvo sovrastante cedano il posto a una superficie in alluminio. Ciò potrebbe anche evitare la necessità di telecamere per la trasmissione visiva.

Solo per i nuovi abbonamenti: usa Apple Music gratis per 4 mesi

Finalmente un'offerta per tutti coloro che vogliono provare Apple Music. Puoi ottenere l'abbonamento allo streaming musicale con questo link Assicuratilo gratuitamente per quattro mesi. Non ho potuto approfittare dell'offerta perché ho già aderito ad alcune promozioni gratuite e utilizzato più volte un abbonamento a pagamento. Se sei nuovo su Apple Music, l'accordo dovrebbe funzionare. Secondo le scritte in piccolo sulla pagina collegata, è valido fino alla fine di novembre 2024.

Ancora più Sir Apfelot per te!

I miei consigli e trucchi sulla tecnologia e su Apple

Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile sosterrebbe.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.

Speciali
Shopping
  •  
  •