Cinegiornale Sir Apfelot settimana 34, 2023

Nel fine settimana è previsto un nuovo calo delle temperature. Questo è positivo perché i dispositivi mobili Apple non falliranno più a causa del colpo di calore. Così potrete dedicare più tempo al cinegiornale Sir Apfelot e al relativo podcast. Perché anche questa settimana ci sono novità interessanti su Apple e sulla tecnologia. Nei resoconti della settimana di calendario 34 del 2023 troverete tra gli altri i seguenti argomenti: il caso "Cyberbunker" non è ancora chiuso, Meta pubblica SeamlessM4T-AI per le traduzioni, i dati degli utenti di Duolingo vengono rubati, Apple assume tramite Twitter e blocca lo sviluppatore studi senza motivo, voci su iPhone 15, dettagli su Vision Pro e altro ancora!

Sir Apfelot come podcast

Se ti piacciono sia il blog che i podcast di Sir Apfelot, allora dovresti dare un'occhiata al podcast di Sir Apfelot. Lynne e Jens affrontano argomenti interessanti e mettono insieme le loro esperienze e opinioni.

Ecco le diverse piattaforme in cui è possibile ascoltare i due:

Nel cinegiornale Sir Apfelot della settimana di calendario 34 dell'anno 2023 troverete le seguenti notizie: il caso "Cyberbunker", Meta pubblica la traduzione AI SeamlessM4T, fuga di dati su Duolingo, voci su iPhone 15, dettagli sull'alimentatore Vision Pro e Di più!
Nel cinegiornale Sir Apfelot della settimana di calendario 34 dell'anno 2023 troverete le seguenti notizie: il caso "Cyberbunker", Meta pubblica la traduzione AI SeamlessM4T, fuga di dati su Duolingo, voci su iPhone 15, dettagli sull'alimentatore Vision Pro e Di più!

I negoziati sul "cyber bunker" probabilmente non sono ancora conclusi

Ricordi ancora il "Cyberbunker" a Traben-Trarbach? Come parte del cinegiornale di Sir Apfelot che ho visto 2019, 2020 , 2021 riportato in merito. Inoltre, c'è stato nel maggio 2020 un documentario a riguardo. Questa settimana Heise Online è tornato sull'argomento, perché sia ​​la difesa degli otto imputati che la Procura hanno presentato ricorso dopo la sentenza. 

Mentre la Procura ha aumentato la responsabilità degli operatori per i reati commessi dai clienti (traffico di droga, La botnet Mirai, estremismo di destra) dell'offerta del server, la difesa chiede l'assoluzione. Ieri davanti alla Corte federale di giustizia è stata ascoltata una nuova edizione del processo. La decisione di rinviare il caso al tribunale statale dovrebbe essere annunciata il 12 settembre. (Fonti: 1, 2)

SeamlessM4T: traduzione AI da Meta come materiale open source

Meta ha rilasciato una nuova AI per le traduzioni. Questo dovrebbe essere in grado di tradurre quasi 100 lingue da testo a testo, da testo a parlato, da parlato a testo o da parlato a parlato. La comunicazione oltre i confini linguistici e nazionali dovrebbe essere dettagliata e in gran parte priva di errori. Il tutto si chiama "SeamlessM4T" ed è rilasciato sotto la licenza CC BY-NC 4.0. 

Si dice che le frasi scritte, il cui numero sia dell'ordine di decine di miliardi, e i quattro milioni di ore di contenuti parlati utilizzati per addestrare l'intelligenza artificiale fossero materiale open source o almeno concesso in licenza, secondo Meta. Anche se si dice che SeamlessM4T funzioni bene, si consiglia di non utilizzare l’intelligenza artificiale in discipline come legge o medicina. (Fonti: 1, 2)

Dati rubati a 2,6 milioni di utenti Duolingo

Duolingo è il più grande fornitore al mondo per l'apprendimento di una lingua straniera. Sul sito e nell'app, che ha come mascotte un gufo verde, si trovano corsi per tutte le lingue. E si dice che attiri 74 milioni di utenti attivi mensili. Da 2,6 milioni sono ora (di nuovo) documenti rubati nel darknet essere apparso. Il sito specializzato Bleeping Computer non è l’unico ad affrontare questo problema. 

Ma anche il servizio online Sono stato pegno?, dove puoi verificare se i tuoi dati (ad esempio il tuo indirizzo e-mail) sono stati colpiti da un furto di dati. Si dice che il furto di dati di Duolingo sia stato implementato con un'API che potrebbe essere utilizzata almeno fino a marzo 2023. Si dice che i dati dell'utente, inclusi indirizzo e-mail, nome, lingue parlate e nome utente, siano stati offerti per la prima volta nel gennaio 2023. (Fonti: 1, 2)

Interruzione del server a Bambu: stampante 3D fuori controllo

Se i dispositivi sono collegati al cloud, ciò presenta sicuramente alcuni vantaggi. Ma ci sono anche degli svantaggi, come dimostra il caso attuale del produttore di stampanti 3D Bambu. Perché a causa di un malfunzionamento del server, ad es. B. Lavori di stampa inviati ai dispositivi del cliente o lavori di stampa precedenti riavviati/ripetuti. Ciò a volte causava danni agli apparecchi perché sul piano di lavoro c'erano ancora pezzi o altri oggetti, non c'era filamento nella stampante o simili. Bambu ora vuole imparare dall’errore e utilizzare lo scanner LiDAR di alcuni modelli di stampanti 3D per verificare se il piano di lavoro è libero prima di stampare. Maggiori informazioni sono disponibili sul blog ufficiale di Bambu. (Fonti: 1, 2)

Senza laurea o LeetCode: come Andrew Zheng ha trovato lavoro in Apple

Andrew Zheng è il nome dello sviluppatore dell'app Trova. Questa app organizza le foto su iPhone o iPad utilizzando l'apprendimento automatico, offre varie funzioni di ricerca, consente di personalizzare la visualizzazione delle foto, cercare testo nelle immagini e altro ancora. Il tutto è gratuito, funziona localmente sul dispositivo finale e viene fornito senza pubblicità. A prima vista, è una valida alternativa all'app Foto di Apple. Evidentemente anche ad una seconda occhiata, come suggerisce un'offerta di lavoro di Apple allo sviluppatore.

Come ha scritto Andrew Zheng nel suo blog sotto il titolo “Ottenere un lavoro in Apple senza andare al college o fare LeetCode" dimostra che è riuscito a farsi un nome con la sua app Trova. È stato poi contattato da Apple e invitato a uno stage o, se lo desiderava, a un posto fisso nel team fotografico. L'invito è arrivato tramite messaggio Twitter, quindi nemmeno tramite email o altro mezzo più ufficiale. Nel blog post vengono esaminati anche l'ingresso in azienda e lo stage presso Apple. (Fonti: 1, 2)

Senza motivo né scuse: come Apple ha bandito il testamento digitale

Laddove da un lato le persone vengono reclutate per lavorare in Apple tramite Twitter, dall'altro interi account di sviluppatori vengono bloccati senza motivo, giustificazione o interesse a rispondere. Questo è quello che è successo recentemente allo studio giapponese “Digital Will”. Questa offre diversi giochi e altri programmi, ma funge anche da editore per altre aziende che vogliono portare app sul mercato. Apple ha bannato il proprio account sviluppatore per cinque mesi.

La cronologia completa del caso è stata rivelata questa settimana su Patently Apple. A causa del blocco durato mesi l’azienda non solo ha perso reputazione presso i partner commerciali, ma ha dovuto anche fare i conti con una perdita di fatturato. Nei cinque mesi in cui non è stato possibile offrire e vendere app, si sarebbero accumulati danni per almeno 765.000 dollari. Il tutto è avvenuto un anno fa, ma solo ora si sta negoziando. L'informazione è stata resa pubblica attraverso i documenti del caso pertinente. (Fonti: 1, 2)

3DPets: la campagna Apple mostra l'uso dell'iPhone nella creazione di protesi animali

L'iPhone, o meglio le sue versioni Pro, vanno rimesse sotto i riflettori, con emozione, poco prima della presentazione dei nuovi modelli. Ed è per questo che Apple non ha solo rilasciato un nuovo spot pubblicitario per l'iPhone 14 Pro e il suo sistema di fotocamere supportato da uno scanner LiDAR. Sembra che ci sia anche una collaborazione con lo YouTuber tecnologico Marques Brownlee. Perché sia ​​lui che Apple riferiscono della società 3DPets, che scansiona animali con arti mancanti o altre limitazioni di mobilità con la fotocamera dell'iPhone e poi stampa in 3D protesi o piedistalli su ruote. Ciò diventa chiaro nel breve spot Apple. Nel video di Marques Brownlee la spiegazione è un po' eccessiva. 

Si dice che iPhone 15 venga venduto con cavi USB-C in tinta

I modelli di iPhone attesi per settembre (15, 15 Plus, 15 Pro, 15 Pro Max e/o 15 Ultra) non dovrebbero più avere un connettore Lightning, ma USB-C. Ciò significa che vengono utilizzati nuovi cavi per lo scambio di dati e per caricare la batteria del dispositivo. Per renderli più interessanti e probabilmente anche più durevoli dei precedenti cavi Lightning-USB, potrebbero essere intrecciati e abbinarsi al colore del rispettivo iPhone. Si dice che siano stati avvistati cavi intrecciati in blu, viola, rosso, giallo e nero e MacRumors ne ha condiviso le foto in due post questa settimana. Inoltre i cavi dovrebbero misurare 1,5 m invece del precedente 1 m. (Fonti: 1, 2)

Tutte le innovazioni: Presunto iPhone 15 Pro contro iPhone 14 Pro

Dettagli sull'alimentatore delle cuffie Apple Vision Pro

Dopo il primo Specifiche dell'Apple Vision Pro anche le cuffie Dettagli dall'SDK e notifiche per il trattamento di Dispositivi di test o kit per sviluppatori come informazioni riservate Ulteriori dettagli stanno venendo alla luce, in particolare le prestazioni della batteria. Poiché molti software di analisi sono attualmente ancora in esecuzione sui dispositivi di prova, la durata della batteria dovrebbe essere di circa un'ora. L'autonomia di due ore annunciata da Apple sarà probabilmente raggiunta solo senza le app di analisi, con una versione più efficiente di visionOS e con un utilizzo non eccessivo. 

Si è scoperto anche che è possibile collegare un caricabatterie da 30 watt. Ma questo carica anche la batteria o gestisce il dispositivo. Per caricare la batteria mentre è in uso è necessario un caricabatterie da almeno 60 watt. Anche le app per iPad non dovrebbero funzionare in modo fluido, proprio come i siti Web con scorrimento "infinito". Queste e molte altre informazioni sono state pubblicate questa settimana da Apple Insider e alcune informazioni sono state riassunte in tedesco, tra gli altri, da Heise Online. Se sei interessato alle cuffie, dovresti dare un'occhiata. (Fonti: 1, 2)

Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile sosterrebbe.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.

Speciali