PiPHero nel test: utilizza tutte le app Mac come display Picture-in-Picture

Come sapete, qui sul blog ce n'è uno ogni mese Post che consiglia cinque app per Mac. Per settembre 2023 ho avuto anche quello PiPHero scelto, un'app gratuita che può far fluttuare qualsiasi finestra e schermata del programma come immagine nell'immagine su tutti gli altri contenuti. Ma durante la prova, sono venute insieme così tante note che non riesco a racchiuderle in un unico breve paragrafo di un contributo collettivo. Per questo motivo metto a vostra disposizione in anticipo la mia esperienza con il test PiPHero. Ci sono alcuni vantaggi, ma anche possibili svantaggi. 

PiPHero nel test: mantieni ogni finestra del programma in primo piano sull'Apple Mac e disponili liberamente in dimensioni individuali.
PiPHero nel test: mantieni ogni finestra del programma in primo piano sull'Apple Mac e disponili liberamente in dimensioni individuali.

PiPHero: download gratuito, quasi 217 MB di app

L'app PiPHero per Apple Mac ha nel nome il termine "PiP" oltre a "Hero" per "eroe". Questo sta per Picture-in-Picture, cioè immagine nell'immagine. Con l'app puoi quindi assicurarti che qualsiasi finestra del programma fluttui sopra tutti gli altri contenuti visualizzati e puoi tenerla d'occhio senza interruzioni. Se questo sembra interessante per te e almeno sul tuo Mac macOS 12 Monterey è installato, puoi scaricare l'app gratuitamente tramite il Sito ufficiale Download: sia per Mac Intel che per Mac con Apple Silicon.

Il download del file .dmg ha una dimensione di circa 89 MB e viene decompresso in un'app di circa 217 MB durante l'installazione. Quando esegui il software, ti verrà prima chiesto di ottenere l'autorizzazione per l'accesso al display o la registrazione dello schermo tramite le impostazioni di sistema. Puoi accedere a Impostazioni di sistema -> Privacy e sicurezza -> Cattura schermo concedere e ritirare successivamente. L'app PiPHero necessita di questa autorizzazione perché implementa la funzione Picture-in-Picture sotto forma di trasmissione in tempo reale dell'app.

Per poter utilizzare PiPHero, devi autorizzare l'app per le registrazioni dello schermo nelle impostazioni di sistema. Non viene registrato nulla, viene solo trasferito alla vista PiP.
Per poter utilizzare PiPHero, devi autorizzare l'app per le registrazioni dello schermo nelle impostazioni di sistema. Non viene registrato nulla, viene solo trasferito alla vista PiP.

Picture-in-picture è un flusso video, non una finestra dell'app ridotta a icona

Soprattutto su schermi più piccoli, quando si utilizza il MacBook mobile per lavoro o in altre situazioni in cui si vuole sempre tenere d'occhio determinati contenuti: PiPHero è molto utile. Il problema sorge però quando la finestra del programma selezionata viene trasmessa in tempo reale nella vista PiP e fluttua sopra tutto ciò che deve essere sempre aperta in background. Riducendolo a icona si trasferirà l'icona del dock della finestra, risultando in una poltiglia pixelata.

Se ad esempio hai più programmi aperti che devi ridurre a icona per accedere al desktop e ai suoi contenuti, allora devi ridurre a icona o almeno spostare anche la finestra trasmessa per poter accedere ai contenuti del desktop dietro di essa. Ciò non suona male per note, tabelle e simili. Ma se tieni d'occhio la videocamera del bambino o segui altre importanti informazioni in tempo reale tramite PiPHero, allora dovresti saperlo. In alternativa potete ovviamente utilizzare anche la cartella del desktop nel file Finder aperto o spento macOS 14 Sonoma einfach fare clic accanto al dock.

La finestra dell'app trasferita deve rimanere aperta in background. Quindi anche la trasmissione è nitida (a sinistra). Se riduci a icona la finestra, il simbolo del dock viene trasferito ingrandito, il che ovviamente rende il tutto inutilizzabile (a destra).
La finestra dell'app trasferita deve rimanere aperta in background. Quindi anche la trasmissione è nitida (a sinistra). Se riduci a icona la finestra, il simbolo del dock viene trasferito ingrandito, il che ovviamente rende il tutto inutilizzabile (a destra).

Scelta: tieni d'occhio gli schermi e le finestre delle app

Su un singolo display, ad es. B. sul MacBook o iMac senza monitor esterno non ha molto senso lasciare che questo schermo passi di nuovo sopra tutto come versione ridotta. Per un Configurazione multimonitor ma potrebbe avere senso. Tuttavia trovo molto più importante la possibilità di PiPHero di selezionare singole finestre attualmente aperte per poterne trasmettere una trasmissione PiP. Per fare ciò, clicca sull'icona nella barra dei menu e poi seleziona la finestra che vuoi tenere d'occhio. Se ne hai più di uno, ripeti semplicemente questo passaggio.

La visualizzazione di un'app (o di più app), che viene sempre mantenuta in primo piano, può poi essere regolata liberamente in termini di dimensioni tramite gli angoli. Da una mini icona (utile solo per cambi di colore o altri contenuti accattivanti, altrimenti troppo piccola per qualsiasi altra cosa) alla trasmissione a schermo intero, si può ottenere qualsiasi cosa. Anche il posizionamento sul display può essere progettato liberamente, non siete limitati agli angoli, ai bordi o al centro dello schermo. Nella finestra PiP tutte le modifiche della rispettiva app vengono visualizzate in tempo reale.

Cliccando sul simbolo PiPHero nella barra dei menu verranno visualizzate le app aperte e le singole schermate. Dalla panoramica puoi scegliere cosa dovrebbe galleggiare sopra tutti gli altri contenuti.
Cliccando sul simbolo PiPHero nella barra dei menu verranno visualizzate le app aperte e le singole schermate. Dalla panoramica puoi scegliere cosa dovrebbe galleggiare sopra tutti gli altri contenuti.

I valori non corrispondono: quanta CPU viene realmente utilizzata?

Se PiPHero trasferisce una finestra del programma in una visualizzazione immagine nell'immagine, allora il file Monitoraggio attività sul mio MacBook Pro dal 2021 con chip "M1 Pro" per il processo PiPHero, per impostazione predefinita utilizza la CPU al 21%. E non succede molto sul mini display. Se lo modifico ora, cioè cambio la posizione e la dimensione del trasferimento, l'utilizzo della CPU elencato a volte può salire alle stelle fino al 25%. 

Diventa ancora più selvaggio quando si visualizzano più trasmissioni PiP. Ho disposto tre display PiPHero: documento di Pages, finestra del Finder e Preferenze di Sistema - su un monitor esterno per il test. Hanno dimensioni diverse e piccoli cambiamenti (solo in Pagine, perché scrivo). Il carico della CPU oscilla presumibilmente tra il 42% e il 45%. E questo vale solo per l'app stessa, che include anche un renderer e un processo GPU, che gravano anche sulla CPU: tutto insieme a volte arriva a oltre il 60%, a volte al 65%.

Se guardi solo l'elenco dei valori della CPU, ti chiedi perché tutto funziona ancora così bene.
Se guardi solo l'elenco dei valori della CPU, ti chiedi perché tutto funziona ancora così bene.

Sembra tanto, ma non me ne accorgo. Non c'è Beachball of Death, niente sussulta o balbetta, le ventole restano spente, la riproduzione della musica non si ferma, gli altoparlanti non crepano, ecc. Quindi ho dato un'occhiata più da vicino - ed ecco, il grafico del carico della CPU non mostra nessuna delle percentuali elevate. Viene registrato un carico medio della CPU del 20%, e questo per tutte le app aperte (incl. Safari, Musica, Mail, Affinity Photo, ecc.), tre display PiPHero, impostazioni di sistema individuali, connessioni, ecc. 

Nel caso in cui il monitor delle attività andasse in tilt, ho aperto contemporaneamente tutti i possibili programmi Adobe che ho installato (Photoshop, After Effects, Animate e Premiere Pro). E non solo i singoli valori nell'elenco sono aumentati, ma il grafico nella parte inferiore della finestra ha mostrato anche picchi di carico della CPU dell'80%. Quindi non so quale sia il problema con PiPHero. Se sai perché i valori nell'elenco e quelli nel diagramma non corrispondono, lascia un commento!

Se poi si osserva la panoramica generale dell'utilizzo della CPU, viene tracciata un'immagine diversa...
Se poi si osserva la panoramica generale dell'utilizzo della CPU, viene tracciata un'immagine diversa...

Le mie esperienze con l'app PiPHero per Apple Mac

Come ho detto, ho provato l'app principalmente per menzionarla nel prossimo post sui Cinque nuovi consigli software. Quindi la mia esperienza è limitata. Ho ad es. B. Utilizzando PiPHero, lascia che le note di questo post fluttuino sul documento di Pages in cui sto scrivendo questo riepilogo. Poi ho visualizzato altre finestre, inclusa Pages stessa, e tutto ha funzionato bene. Funzionano anche più annunci PiP di app diverse. Non noto il carico presumibilmente elevato della CPU, sembra che si tratti di una sorta di errore.

Vantaggi di PiPHero

  • Software gratuito e utile per Apple Mac
  • Tutte le finestre dell'app possono essere visualizzate come PiP, anche più finestre contemporaneamente
  • Barra dei menu facile da usare, trasmissioni facili da chiudere

PiPHero contro

  • Occupa quasi 217 MB sul disco rigido, che è grande per strumenti comparabili
  • Utilizzabile solo da macOS 12 Monterey (sistema operativo dal 2021).
  • Presumibilmente carico della CPU fino al 65%, ma questo sembra essere un bug

Riepilogo del software Picture in Picture

Fatta eccezione per i valori CPU non corrispondenti e la limitazione ai sistemi operativi Mac più recenti, non ho notato nulla di negativo nel test PiPHero. Dopo il download e l'installazione gratuiti, tutto ciò che devi fare è consentire la funzione di registrazione dello schermo (puoi annullarla in qualsiasi momento) e sei a posto. Tutte le finestre del programma aperte e le schermate attive per la trasmissione possono essere selezionate dalla barra dei menu. Questo può essere organizzato liberamente. Sono possibili più visualizzazioni PiP. Quindi, se non vuoi perdere di vista alcune finestre, il software è molto utile.

I miei consigli e trucchi sulla tecnologia e su Apple

Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile sosterrebbe.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.

Speciali
Shopping
  •  
  •