Apple Music: perché improvvisamente brani e album non sono più disponibili?

Di tanto in tanto può succedere che singoli brani o addirittura interi album e playlist siano disattivati ​​nell'app Apple Music perché il contenuto non può più essere riprodotto tramite l'abbonamento Apple Music. Ma perché non sono più disponibili? Perché non puoi più eseguire lo streaming o scaricare determinati contenuti da Apple Music da un giorno all'altro? In questo articolo ho riassunto le varie possibili ragioni e alcune possibili soluzioni.

Da un giorno all'altro, 10 canzoni su 11 di questo album sono state oscurate. Ovviamente non è possibile ascoltarlo per intero.
Da un giorno all'altro, 10 canzoni su 11 di questo album sono state oscurate. Ovviamente non è possibile ascoltarlo per intero.

Licenze in scadenza che non verranno rinnovate

Il motivo più probabile per cui singoli brani, determinati album o addirittura intere discografie di gruppi scompaiono dall'abbonamento di Apple Music è la scadenza delle licenze. Se lo studio che detiene i diritti sulla musica non consente più ad Apple di offrirla tramite il proprio servizio di streaming, non potrai più riprodurla come abbonato. Anche se sono ancora elencati e nella tua libreria multimediale. Gli studi a volte trattengono la licenza per il loro catalogo musicale, singoli artisti o album per fare pressione su Apple. Ad esempio, per ottenere un risarcimento migliore.

Gli editori non detengono alcun diritto sulle opere

È un po' più raro, ma non impossibile, che persone o aziende mettano a disposizione musica o video musicali tramite Apple Music e quindi tramite l'app Musica, anche se non ne detengono alcun diritto. Se ci sono problemi di copyright, gli effettivi titolari dei diritti possono contattare Apple e chiedere la rimozione del materiale pubblicato illegalmente. Apple offre un'opzione online a questo scopo Modulo di contatto
 con una tavola stabile con pinna e WING. 

Le licenze per i singoli paesi/regioni sono scadute

Il diritto d’autore è un argomento complicato, soprattutto perché viene gestito in modo diverso nei diversi paesi. Può quindi succedere che in alcuni paesi determinati titoli, album o anche video musicali possano essere riprodotti in streaming senza restrizioni, mentre in altri paesi a volte siano disponibili e poi non più. O addirittura scomparire completamente dall’offerta di abbonamento di Apple Music. Apple offre una pagina di supporto sull'argomento (118205) intitolato "Disponibilità dei servizi multimediali Apple".

Si rivendicano i diritti sui campioni

A volte non sono gli studi o gli artisti stessi dietro le opere pubblicate a causare la rimozione. Se si utilizzano determinati campioni, loop, citazioni o estratti di altri brani musicali, film, serie o media simili, i titolari dei diritti possono richiederne la rimozione. Anche i brani molto brevi di altre opere utilizzati per arricchire il proprio lavoro devono essere chiariti dal punto di vista giuridico. Per l'uso commerciale è necessario ottenere l'autorizzazione o acquistare i diritti di utilizzo.

I contenuti segnalati come espliciti o offensivi potrebbero essere rimossi

Apple offre la possibilità di impostare il controllo genitori per Apple Music e l'app Musica (Istruzioni), ma questo non sembra offrire una protezione al 100% contro i contenuti per adulti. Anche etichettarlo come esplicito (ad esempio con una “E” o “Esplicito” accanto al titolo della canzone) a volte non sembra essere sufficiente. Se brani o album vengono segnalati come inappropriati, Apple può rimuoverli dall'offerta. In questo caso avrebbero influito soprattutto le segnalazioni dei resoconti dei bambini e di alcuni paesi o confederazioni con leggi severe sulla protezione dei giovani.

Diverse soluzioni al problema

  • Con una VPN (SurfShark, NordVPN, Atlas VPN, ecc.) approfitta della disponibilità della musica in altri paesi.
  • Controlla un altro servizio di streaming (Spotify, Deezer, YouTube Music, ecc.) per vedere se la musica è disponibile lì.
  • Con un blocco degli annunci (ad es. AdBlock Pro per Safari) Vai su YouTube e ascolta la musica lì.
  • Acquista la musica come file MP3 o copiala da un CD e aggiungila al catalogo multimediale locale.
  • Tieni il CD a portata di mano e utilizza nuovamente il vano CD della radio.
Ho trovato la mia soluzione.
Ho trovato la mia soluzione.

I miei consigli e trucchi sulla tecnologia e su Apple

Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile sosterrebbe.

Commenti di 3 su "Apple Music: perché improvvisamente i brani e gli album non sono più disponibili?"

  1. Il mio primo lettore MP3 della Cowon era abbastanza buono. Poi sono arrivati ​​gli iPhone e, dopo quelle inizialmente buone, ho avuto le prime esperienze negative con Music Match. Ho ancora una collezione di CD che avevo acquistato insieme nel corso degli anni in sostituzione di MC e LP. Con questo ho faticosamente costruito il mio database musicale. Ma veniva costantemente distrutto dalle sincronizzazioni. Dopo alcuni anni di problemi, ho finito per abbonarmi ad Apple Music. All'inizio era tutto ok, la mia collezione era integrata finché non ho continuato a sostituire i miei file con Apple m4p. Da circa un anno ho notato che improvvisamente mancavano dei titoli dopo aver utilizzato la libreria multimediale Synchro cloud. Tra l'altro molti titoli di John Miles e alcuni di Jeff Beck, Alvin Lee, ecc. Vengono visualizzati nel filer ma è impossibile riprodurli, anche con versioni di backup. Lo trovo molto frustrante, soprattutto se sei onesto e paghi 13.90 franchi al mese. Anche qui gli svizzeri si ritirano come al solito. Quali sono le vostre esperienze e quali alternative ci sarebbero?

    1. Jen Kleinholz

      Ciao Ricci! Dopo essermi abbonato ad Apple Music, ho smesso di mantenere la mia libreria iTunes. Ma ammiro le persone che continuano a farlo con dedizione. 😊 Probabilmente Apple non si occupa più della musica locale e della sua sincronizzazione.

  2. Certo, se si tratta dell'album preferito in assoluto, puoi acquistare il CD (se disponibile), ma se in una playlist estesa mancano una dozzina o più di brani, non ha senso acquistarli singolarmente ed è anche dannatamente fastidioso - dopo tutto, paghi già per un servizio.

    In ogni caso, non posso consigliare agli audiofili di copiare CD e aggiungerli al catalogo multimediale. Questo era anche il mio pensiero, finché i miei file WAV nella libreria Apple Music non sono stati compressi: a 256 Kbit/s. Apparentemente Lossless è disponibile solo nel catalogo Apple Music, non per i propri contenuti.

    E peggio ancora: se avete acquistato musica da Apple iTunes, non è senza perdite, ma è ancora in formato AAC con 256 Kbit/s.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.

Speciali
Shopping
  •  
  •