Nel test: BenQ ScreenBar, la lampada da scrivania perfetta per i monitor

Design elegante e funzionalità: la combinazione della lampada da scrivania ScreenBar di BenQ mi ha convinto (foto: Sir Apfelot).

Qualche settimana fa, BenQ mi ha offerto il Barra dello schermo testare. All'epoca ero tipo "Ok, una lampada da scrivania con LED... niente di speciale, ma posso dare un'occhiata". Oggi sono più che felice di aver ricevuto la ScreenBar, perché la lampada è la migliore lampada da scrivania che abbia mai avuto. E non sono stato pagato né promesso nulla per questa affermazione - infatti, BenQ non mi ha nemmeno chiesto se avessi provato la lampada da scrivania.

Design elegante e funzionalità: la combinazione della lampada da scrivania ScreenBar di BenQ mi ha convinto (foto: Sir Apfelot).
Design elegante e funzionalità: la combinazione della lampada da scrivania ScreenBar di BenQ mi ha convinto (foto: Sir Apfelot).

La mia "vecchia": una lampada a luce diurna con collo di cigno

La mia vecchia lampada da scrivania è un modello che puoi avvitare al tavolo con un meccanismo a morsetto e poi regolarlo a tuo piacimento con l'aiuto di due giunti pieghevoli.

Con me è stato avvitato dietro il monitor e l'ho piegato in modo che guardi fuori dal monitor e brilli a metà verticalmente verso il basso. In questo modo, la scrivania era illuminata in modo molto gradevole senza che la lampada abbagliasse troppo.

Ma la soluzione non è mai stata davvero eccezionale, visto che la lampada illuminava naturalmente anche lo schermo accanto alla scrivania. Inoltre, a causa del "collo" corto, non poteva essere centrato correttamente sullo schermo ed era sempre leggermente inclinato, il che non aveva un bell'aspetto né garantiva un'illuminazione uniforme della postazione di lavoro. Tuttavia, la soluzione andava bene per me e ora dura da oltre 10 anni.

Micro-USB-Nella foto manca ancora il cavo. width=”1024″ height=”364″ /> Questo è l'aspetto della ScreenBar nella sua interezza. Dalla foto manca solo il cavo micro USB.

Il destino fa spazio a nuove lampade da scrivania

La BenQ ScreenBar era rimasta chiusa nella mia scatola di prova per alcune settimane e in qualche modo non avevo avuto la musa ispiratrice per lanciarmi nella prova quando il destino mi ha dato un indizio con il palo della recinzione. L'allusione può prendere la forma che la mia vecchia lampada diurna, con la quale a volte ero molto felice, si è spenta all'improvviso e non potevo più essere persuasa ad accendersi.

Poiché la mia "vecchia" è una lampada a luce diurna, le lampadine di ricambio costano ben 10 euro. A causa dei costi elevati, non avevo una lampadina di ricambio in magazzino e sono rimasto praticamente all'oscuro. Poi mi è venuto in mente che avevo ancora la BenQ ScreenBar in giro da qualche parte. Quindi, una volta rovistato nella scatola, ripescato la ScreenBar e disimballato.

Ecco la ScreenBar sull'iMac di mia moglie: era troppo disordinata per le foto sulla mia scrivania. ;-)
Ecco la ScreenBar sull'iMac di mia moglie: era troppo disordinata per le foto sulla mia scrivania. ;-)

Costruzione sofisticata per il fissaggio

La prima cosa che mi ha colpito della luce del monitor BenQ è il meccanismo di fissaggio che fissa la ScreenBar alla parte superiore della cornice del monitor. Questo problema viene risolto con un contrappeso e un piccolo bordo che si alza fino alla parte superiore del bordo del monitor e quindi tiene saldamente la ScreenBar.

Tuttavia, puoi toglierli e rimetterli molto facilmente, in modo che il tutto funzioni in modo relativamente confortevole. La ScreenBar ha un pad in gomma antiscivolo nei punti che poggiano sul monitor, in modo che nulla si graffi o scivoli. Qualcuno ci ha davvero pensato durante lo sviluppo.

Qui puoi vedere la struttura di supporto che fissa la ScreenBar al bordo superiore del monitor.
Qui puoi vedere la struttura di supporto che fissa la ScreenBar al bordo superiore del monitor.

Aggiornamento del 16.02.2021 febbraio XNUMX: il consiglio del lettore: la webcam Logitech Brio in combinazione con la barra dello schermo

Un lettore mi ha appena inviato un'e-mail dicendomi che vuole la barra dello schermo insieme al file Webcam Logitech Brio 4K usi. La fotocamera Logitech si aggancia effettivamente alla parte superiore di un monitor, ma la staffa consente di fissarla anche alla barra dello schermo di BenQ. La luce della barra dello schermo, inoltre, non interferisce con la registrazione della webcam Logitech, poiché di solito è diretta verso il basso e non verso l'alto. Quindi, se stai ancora cercando una webcam per la tua screenbar BenQ, puoi dare un'occhiata a Logitech Brio.

Alimentato da micro USB - direttamente dal monitor

La seconda cosa che penso sia fantastica è l'alimentatore della ScreenBar. Funziona molto facilmente tramite una presa micro USB sulla ScreenBar, così non devi nemmeno lavorare con il 1,20 metri di lunghezza in dotazione, ma puoi anche usare il cavo che preferisci.

In linea di massima è consigliabile utilizzare un'uscita USB del monitor per l'alimentazione, ma ovviamente è possibile utilizzare anche un alimentatore USB standard o un power bank.

La cosa buona, tuttavia, è che non è necessario un alimentatore separato, ma è possibile azionare la ScreenBar tramite l'uscita USB del monitor o dell'iMac. Quindi hai molto più ordine sulla scrivania rispetto a una normale lampada da scrivania.

Consumo energetico della barra dello schermo

Ho misurato la quantità di energia necessaria alla ScreenBar e ho ottenuto circa 200 mA nel livello di luminosità più basso e circa 900 mA nel livello di luminosità più alto. Ciò significa che ScreenBar funziona tra 1 e 5 watt per la retroilluminazione, dannatamente basso rispetto ai 24 watt utilizzati dalla mia vecchia lampada.

I LED della lampada BenQ forniscono molta luce con un basso consumo energetico. I due diversi colori degli elementi LED producono la luce calda e fredda.
I LED della lampada BenQ forniscono molta luce con un basso consumo energetico. I due diversi colori degli elementi LED producono la luce calda e fredda.

Specifiche della ScreenBar BenQ

Mentre siamo in tema di consumo energetico, possiamo anche discutere brevemente i dettagli tecnici:
* Fornitura: lampada, staffa, cavo micro-USB (senza alimentazione!)
* Lunghezza cavo: 1,2 m
* La clip si adatta a qualsiasi monitor con uno spessore da 1 a 3 cm
* Diametro della parte tonda della staffa: circa 4,5 cm
* Luminosità continuamente regolabile o adattabile all'ambiente tramite auto-luminosità
* Temperatura colore selezionabile in 8 livelli (da 2700 K a 6500 K)
* Consumo energetico: massimo 5 watt
* secondo la norma DIN IEC/TR 62778 “senza luce blu”
* no flickering (corrisponde alla normativa IEEE PAR I 789)
* La rotazione di 20° del tubo consente la regolazione individuale dell'illuminazione in avanti e all'indietro

Questo disegno di BenQ chiarisce dove risiedono i vantaggi della ScreenBar. La luce colpisce principalmente l'area davanti al monitor, prevenendo così i riflessi sul monitor.
Questo disegno di BenQ chiarisce dove risiedono i vantaggi della ScreenBar. La luce colpisce principalmente l'area davanti al monitor, prevenendo così i riflessi sul display.

La luce perfetta per la scrivania

Ora che ho elogiato a sufficienza i dettagli tecnici della ScreenBar, veniamo al dettaglio più importante: la luce. E devo dire: supera tutto quello che ho avuto prima.

Con la mia lampada a luce diurna, la luminosità della luce in particolare è stata molto piacevole per lavorare senza stancarsi. Ma se la sera fossi seduto al computer e andassi in giro solo “per hobby”, avrei preferito un'illuminazione più calda che fosse piacevole per gli occhi. Questo è esattamente ciò che ora posso impostare a mio piacimento con BenQ ScreenBar. Di giorno la lampada funziona alla temperatura di colore più fredda, mentre di sera mi piace impostarla sulla temperatura più calda.

Non uso affatto i sei livelli intermedi, ma per alcune persone è bello avere un po' più di variazione qui. Naturalmente le fasi intermedie sono necessarie anche per l'impostazione automatica della temperatura colore.

Questa foto di BenQ mostra abbastanza bene come appare l'illuminazione della scrivania con la ScreenBar. Sulla sinistra puoi anche vedere il pannello di controllo fornito con ScreenBar Plus (foto: BenQ).
Questa foto di BenQ mostra abbastanza bene come appare l'illuminazione della scrivania con la ScreenBar. Sulla sinistra puoi anche vedere il pannello di controllo fornito con ScreenBar Plus (foto: BenQ).

La seconda cosa davvero positiva di ScreenBar è l'illuminazione della scrivania. Mentre ho un'area ben illuminata in modo uniforme dal bordo anteriore della scrivania al punto direttamente davanti al monitor, nessuna luce viene riflessa nel monitor stesso. Anche se guardi la lampada di lato - cosa che non devi perché puoi "ruotarla" in modo che l'angolo di apertura sia sotto i tuoi occhi - niente abbaglia, perché la lampada non ha un riflettore sul lato del tubo che dirige la luce più di lato si irradierebbe via.

Chi ha ideato questo tipo di lampada da scrivania merita molti elogi, perché la luce è estremamente piacevole per le persone che devono lavorare al monitor e vogliono anche avere i documenti o la tastiera illuminati sulla scrivania.

Qui puoi vedere la ScreenBar davanti al mio monitor. Per attaccarli, "appenderli" semplicemente sopra il bordo superiore dello schermo. Il contrappeso quindi tira la lampada in posizione.
Qui puoi vedere la ScreenBar davanti al mio monitor. Per attaccarli, semplicemente "appenderli" sopra il bordo superiore dello schermo. Il contrappeso quindi tira la lampada in posizione.

Il funzionamento: elegante e funzionale

Un'area in cui ai produttori piace "rovinare tutto" è l'operazione. A cosa serve la migliore lampada da tavolo se poi installi stupidi pulsanti che non possono essere azionati. È qui che ho avuto le mie maggiori preoccupazioni, poiché ScreenBar è dotato di controlli touch.

A peggiorare le cose, i piccoli simboli sul tubo della lampada difficilmente possono essere visti quando nella stanza è altrimenti buio. Quindi c'erano tutte le indicazioni che qualcosa sarebbe andato storto con il concetto operativo.

Il concetto operativo di ScreenBar funziona alla grande per me, anche se sono i pannelli di controllo touch che di solito causano problemi per me.
Il concetto operativo di ScreenBar funziona alla grande per me, anche se sono i pannelli di controllo touch che di solito causano problemi per me.

Ma contrariamente a tutte le mie aspettative, la cosa funziona abbastanza bene, dal momento che il tubo ha una rientranza a sinistra ea destra dei pulsanti, che può essere soddisfatta rapidamente. Inoltre, puoi vedere la parte centrale del morsetto della ScreenBar sul monitor dalla parte anteriore, in modo da sapere molto rapidamente dove trovare l'interruttore di accensione/spegnimento e dove trovare il controller della temperatura del colore e il pulsante della luminosità.

Dalla parte frontale si possono vedere le icone che spiegano la funzione dei campi touch: Qui luminosità e temperatura colore (foto: Sir Apfelot).
Dalla parte frontale si vedono le icone che spiegano la funzione dei campi touch: qui luminosità e temperatura colore (foto: Sir Apfelot).

In ogni caso, cerco sicuramente i posti giusti e se all'inizio sei un centimetro o due indietro, la forma del tubo ti porta automaticamente nei posti giusti.

Il pulsante a sfioramento funziona in modo affidabile e senza ritardi. Anche in termini di funzionamento, non puoi lamentarti.

Differenza ScreenBar e ScreenBar Plus

Se preferisci i pulsanti reali e una manopola, puoi provarlo guarda la BenQ ScreenBar Plus. Questo viene fornito con un piccolo pannello di controllo che puoi mettere sulla tua scrivania. Non solo ha tutto il necessario per regolare la temperatura del colore e la luminosità, ma anche il sensore di luce ambientale, che consente di regolare automaticamente le due proprietà per avere sempre la migliore illuminazione.

Tuttavia, BenQ può anche pagare per l'unità di controllo aggiuntiva, così la ScreenBar Plus costa 129 EUR, mentre la normale ScreenBar costa solo 99 EUR.

L'apertura per il sensore di luce ambientale è sulla parte superiore del modello ScreenBar più economico.
L'apertura per il sensore di luce ambientale è sulla parte superiore del modello ScreenBar più economico.

Il sensore di luce ambientale e la regolazione automatica non sono importanti per me

Ho provato più volte la modalità di regolazione automatica, incluso il tentativo di impressionare il sensore di luce ambientale con una torcia. Tuttavia, il risultato era sempre lo stesso: la situazione di illuminazione cambiava solo leggermente. Dal mio punto di vista, questa funzione è semplicemente troppo "timida" quando si tratta di modificare la temperatura del colore e la luminosità, ma forse non si nota quasi il cambiamento perché non avviene in modo brusco, ma avviene continuamente.

Tuttavia, questo non mi ha infastidito perché mi piace cambiare manualmente la temperatura del colore e passare solo da un estremo all'altro. La luminosità rimane per lo più al massimo per me. Quindi di solito accendo la modalità automatica solo la sera per vedere cosa succede.

Tuttavia, ci sono informazioni interessanti qui su BenQ sulla funzione di oscuramento automatico (che, tra l'altro, non è riservata solo al modello Plus, ma è disponibile anche nella normale ScreenBar):

Il sito BenQ spiega a cosa serve la funzione di oscuramento automatico. Nella variante Plus, il sensore di luce ambientale è integrato nel pannello di controllo esterno (screenshot: BenQ).
Il sito BenQ spiega a cosa serve la funzione di oscuramento automatico. Nella variante Plus, il sensore di luce ambientale è integrato nel pannello di controllo esterno (screenshot: BenQ).

Design e qualità della lampada da scrivania BenQ

La ScreenBar BenQ è realizzata in polimero plastico e lega di alluminio anodizzato. Per la plastica è stato scelto un materiale di alta qualità, perché la lampada non sembra a buon mercato o traballante. Tutto combacia bene. Solo un dettaglio non è stato così eccezionale per me: il sensore di luce ambientale è coperto da un tappo di plastica trasparente. È caduto e ho dovuto riattaccarlo per evitare che si perdesse. Un piccolo dettaglio che non voglio nascondere nel mio rapporto di prova.

La copertura per il sensore di luce ambientale è caduta dall'alloggiamento del mio modello. Una goccia di colla lo ha riparato di nuovo.
La copertura per il sensore di luce ambientale è caduta dall'alloggiamento del mio modello. Una goccia di colla lo ha riparato di nuovo.

Un'altra caratteristica interessante è che ScreenBar ricorda le impostazioni. Ad esempio, se hai regolato la temperatura del colore e la luminosità sui valori personali desiderati e quindi hai spento e riacceso l'alimentazione, la luce risplenderà di nuovo esattamente con queste impostazioni.

Il mio verdetto sulla BenQ ScreenBar

BenQ ScreenBar è davvero un magnifico pezzo di tecnologia progettato in modo funzionale e può essere utilizzato su qualsiasi monitor. Secondo le recensioni dei clienti su Amazon, funziona senza problemi anche con i monitor curvi.

L'emissione luminosa è molto buona e poiché l'illuminazione è molto uniforme, è anche piacevole per gli occhi. Uso l'opzione di impostare la temperatura del colore ogni giorno e la uso per creare una luce "accogliente" la sera quando sono ancora seduto fino a tardi al Mac.

Non puoi vedere molto della lampada monitor BenQ, ma crea un piacevole cono di luce sull'area di lavoro.
Non puoi vedere molto della lampada monitor BenQ, ma crea un piacevole cono di luce sull'area di lavoro.

In termini di prezzo, la ScreenBar non è di certo la lampada da scrivania più economica a 99 euro, ma siccome potete facilmente restituire il dispositivo se non vi piace, consiglio a tutti di provarla semplicemente.

Anche se costasse 150 euro, l'ottima illuminazione varrebbe i soldi per me, dal momento che mi godo davvero la luce piacevole ogni giorno quando sono seduto al computer.

Opzioni di acquisto per ScreenBar e ScreenBar Plus

Troverai la BenQ ScreenBar qui su Amazon oppure puoi anche usare questa scatola del prodotto:

BenQ ScreenBar Lampada da monitor LED Lampada da scrivania Lampada da schermo con oscuramento automatico e...
  • Design del morsetto brevettato e salvaspazio: il design del morsetto brevettato consente di posizionare stabilmente la striscia luminosa su...
  • [Oscuramento automatico e controllo touch sensibile] Con un sensore di luce integrato, BenQ ScreenBar può...
  • [Attenuazione manuale continua e temperatura colore regolabile] La nostra lampada da ufficio può anche regolare manualmente sia la luminosità...

Se desideri il modello con la scatola di controllo esterna perché preferisci avere davanti a te pulsanti e comandi sulla scrivania, puoi ottenere questi Guarda ScreenBar Plus. Personalmente, sono più soddisfatto della "normale" ScreenBar, in quanto toglie un cavo dalla scrivania e fa risparmiare spazio anche al pannello di controllo.

È disponibile anche ScreenBar Plus qui su Amazon o tramite questa scatola del prodotto:

Nessun prodotto trovato.

Domande frequenti sulla ScreenBar di BenQ

Su Amazon, i clienti possono porre domande su qualsiasi prodotto, a cui rispondono le persone che hanno già acquistato il dispositivo. Alcuni di questi sono così interessanti che vorrei elencare i più importanti qui:

  • La lampada può essere utilizzata su un monitor curvo (display curvo)?
    Sì, ad esempio un cliente ha Dell U3419W. Funziona perfettamente.
  • Quanto è lungo il cavo per ScreenBar Plus?
    Qui mancano 70 cm al bivio dove si stacca il regolatore. Poi altri 70 cm al connettore USB. Con la normale ScreenBar, il cavo è di 120 cm.
  • La lampada si adatta a un iMac?
    Sì, questo è possibile nonostante il bordo sottile. Il supporto è molto più flessibile di quanto dichiarato dal produttore con i suoi 1-3 cm.
  • La ScreenBar può essere azionata anche tramite una presa di corrente USB?
    Sì, è possibile senza problemi. Tutto ciò che fornisce circa 1 A di corrente tramite la porta USB può essere utilizzato come fonte di energia: hub, power bank, porte USB sul monitor o anche un alimentatore USB. A proposito, un vecchio iPhone è sufficiente anche se qualcuno ne ha troppi in giro.
  • La lampada può essere montata anche su monitor che hanno il bordo superiore leggermente inclinato?
    Sì, vai.
  • La lampada abbaglia se hai un secondo monitor a sinistra oa destra del monitor principale?
    No, diversi clienti lo hanno come impostazione e segnalano che ancora non riflette.
  • La BenQ ScreenBar si adatta al monitor XYZ?
    Sì, è un supporto a morsetto flessibile che si attacca praticamente a qualsiasi schermo piatto.
  • La lampada può essere fissata anche su una testiera sopra il letto?
    Se l'accessorio offre un modo per far pendere il contrappeso all'indietro, allora sì. Tuttavia, potrebbe cadere in mare mosso. ;-)
  • La lampada interferisce con il sensore di luce ambientale dell'iMac?
    Ciò non dovrebbe effettivamente accadere in questo momento, dal momento che non si illumina sul display e il sensore dovrebbe essere posizionato nella parte superiore dello schermo.
  • La lampada ricorda le impostazioni (temperatura colore e luminosità) quando è scollegata?
    Sì, ha una memoria incorporata e si accenderà con le impostazioni esatte in cui si trovava quando è stato spento alla successiva accensione.
  • La temperatura del colore può essere controllata automaticamente?
    Sì, la modalità di oscuramento automatico fa esattamente questo, ma non è possibile regolare manualmente la luminosità e controllare automaticamente la temperatura del colore. O tutto in automatico o tutto manualmente.
  • quanto è lunga la lampada
    La lampada è lunga 45 cm e funziona sia su monitor piccoli che grandi.
  • La tua luce a volte si spegne da sola?
    Sembra che ci siano state alcune versioni precedenti in cui ciò è accaduto. Ovviamente può succedere anche quando il monitor va in stand-by e spegne l'alimentazione alla porta USB. Può anche succedere se la porta USB non è in grado di fornire alimentazione sufficiente e la tensione crolla. Ma ciò è dovuto all'alimentatore e non alla lampada BenQ.

Se hai ancora domande, lascia un commento qui. Cerco di rispondergli il prima possibile. La ScreenBar è proprio di fronte a me e posso misurare e provare ogni sorta di cose se sei interessato a qualcosa che non è nei dati tecnici.

I miei consigli e trucchi sulla tecnologia e su Apple

Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile sosterrebbe.

Il sito contiene link/immagini di affiliazione: Amazon.de

Commenti 6 su "Nel test: BenQ ScreenBar - la lampada da scrivania perfetta per chi lavora al monitor"

    1. signore Appleot

      Ciao Peter! Quando penso a tali dispositivi, penso meno al valore materiale e più al beneficio che ne traggo. E se uso una lampada per molte ore al giorno, non trovo molti 100 euro negli anni. Ma ho ordinato una replica economica da Amazon e scriverò un rapporto al riguardo a breve. Al momento non lo sto usando, ma non appena l'ho fatto, posso inviarti la mia conclusione. Allora sei lì solo per 35 euro, se va bene.

  1. 16.12.2020
    Ciao Jens,
    Grazie per l'articolo molto dettagliato sulla ScreenBar.
    Ho comprato la ScreenBar dopo aver letto il tuo articolo e devo dire: mi piace.
    Ora sorge una nuova domanda:
    Quale webcam puoi consigliare che può essere installata in aggiunta su un monitor con una ScreenBar?
    Logitech Brio o Logitech 4K Pro Magnetic Webcam sarebbero interessanti per me.
    Mattia,
    non vedo l'ora che arrivi l'MMM1 che è stato consegnato durante il giorno e che verrà disimballato presto.

    1. Ciao Mattia! Sono contento che ti piaccia la barra dello schermo. Sono ancora molto contento anche io. Per quanto riguarda la tua domanda: penso che il Logitec Brio sarebbe la mia scelta qui. La webcam magnetica di Logitec è più adatta alle persone che hanno un monitor con un bordo in metallo a cui la fotocamera può essere fissata magneticamente. Non ho niente del genere. Inoltre mi sembra che il Brio si possa girare e orientare meglio lateralmente se lo si mette sul monitor vicino alla barra dello schermo. Ma purtroppo non ho nessuna delle due webcam, quindi posso solo fare una raccomandazione teorica per il Brio.
      Ehi, divertiti con l'MMM1. Sono abbastanza sicuro che rimarrai stupito dalla performance. :D

      1. 16.02.2021
        Caro Jens,
        Di recente ho acquistato la webcam Logitech Brio 4K su tua raccomandazione "teorica".
        E posso dirti che fortunatamente si adatta perfettamente al supporto della barra dello schermo. (Posso inviarti una foto se vuoi).
        Quindi puoi usare la cam senza dover rimuovere la barra dello schermo.
        Sfortunatamente, il software Logitech per la regolazione fine della cam (zoom, angolo...) non è stato ancora adattato per i nuovi chip ARM.
        Ma la cam funziona almeno nelle impostazioni di base.
        Mattia

        1. Ciao Mattia! Grazie per il feedback. Questa è una buona informazione, che aggiungerò direttamente all'articolo. :D Non è necessario inviare una foto separatamente. Va bene, grazie!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.

Speciali
Shopping
  •  
  •