Il chip Apple M3 Pro è in fase di test con queste specifiche

Domenica c'è stata la nuova newsletter "Power On" del giornalista di Bloomberg Mark Gurman. Ha approfondito varie cose, ma la cosa più interessante sono state le informazioni, che sembrano provenire direttamente dai laboratori di test di Apple. Gurman è ben collegato e quindi fornisce sempre buone previsioni prima del rilascio di nuovi dispositivi e sistemi Apple. Quindi vale la pena dare un'occhiata a ciò che ha da dire sull'M3 Pro entry-level e sui possibili aggiornamenti max e ultra. Si dice che M3 Pro provenga da Apple con terze partiApps testato per valutare le prestazioni.

Con le specifiche qui presentate, si dice che l'Apple M3 Pro sia attualmente sottoposto a test interni. M3 Max e M3 Ultra saranno disponibili anche per vari modelli di Mac in futuro. Ci sono anche voci su questi.
Con le specifiche qui presentate, si dice che l'Apple M3 Pro sia attualmente sottoposto a test interni. M3 Max e M3 Ultra saranno disponibili anche per vari modelli di Mac in futuro. Ci sono anche voci su questi.

M1 Pro, M2 Pro e (presunto) M3 Pro a confronto

Nella sua newsletter, Gurman mostra un confronto tra le già note versioni Pro dell'"Apple Silicon" su Mac con i presunti valori della nuova generazione. Questo confronto consente un confronto diretto dei dati tecnici grezzi e quindi una stima dell'aumento delle prestazioni. Si noti che vengono considerati solo i modelli entry-level, ad es. Ad esempio, con M2 Pro, la configurazione installata nel MacBook Pro da 14 pollici più economico. Il confronto è simile a questo:

M1 Pro M2 Pro M3 Pro
Core della CPU 8 10 12
Allocazione dei core della CPU 6 per alte prestazioni e 2 per efficienza energetica 6 per alte prestazioni e 4 per efficienza energetica 6 per alte prestazioni e 6 per efficienza energetica
core grafici 14 16 18
max. memoria principale 32 GB 32 GB 36 GB

Cosa significa questo per i modelli Max e Ultra del chip M3?

Come notato sopra, i valori comparativi si riferiscono ai modelli entry-level della versione Pro, ovvero i chip installati nel MacBook Pro da 14 pollici più economico. Tuttavia, ci saranno altre configurazioni. L'M2 Pro è attualmente disponibile con 12 core CPU, 19 core grafici e 32 GB memoria condivisa nel MacBook Pro da 16 pollici. Ci saranno anche aumenti corrispondenti nell'M3 Pro. Questi quindi superano quelli della panoramica di cui sopra.

Per prestazioni ancora maggiori su Mac, ci saranno anche M3 Max e M3 Ultra. Se sei qui con un aumento simile a partire da Max M1 Se aggiungi M2 Max, secondo Gurman potresti avere fino a 14 core CPU e oltre 40 core GPU. Perché la versione Ultra del Silicon Apple una fusione di due modelli Max, ciò significherebbe 3 core CPU e oltre 28 core grafici per M80 Ultra. Per fare un confronto: l'M2 Ultra offre attualmente un massimo di 20 core CPU e 64 core GPU. 

Per inciso, l'aumento del numero di core con dimensioni del chip simili dovrebbe derivare dall'architettura a 3 nanometri, a cui Apple dovrebbe passare dall'M3 in poi. I modelli M2 lo faranno secondo Apple "con tecnologia a 5 nanometri di seconda generazione". I chip M1 sono stati precedentemente prodotti utilizzando la "tecnologia di processo a 5 nanometri" di prima generazione, come è anche noto informazioni ufficiali può essere ottenuto da Apple. Con transistor ancora più piccoli, ancora di più si adattano a una piccola area del chip e quindi nel MacBook, nel Mac mini, nel Mac Studio e così via.

Per chi vale la pena aggiornare l'hardware?

Se Apple si affida all'introduzione sul mercato di una nuova generazione di chip con Mac opportunamente rivisti ogni anno o ogni anno e mezzo, ci sono sicuramente diversi gruppi target per questo. Con gli aumenti graduali dei modelli entry-level - come mostrato sopra - un nuovo acquisto vale sicuramente la pena solo dopo due o tre anni; a seconda dell'area di applicazione, probabilmente molto più tardi. Nell'area dello studio, dove vengono utilizzati software sempre più complessi e materie prime più grandi e potresti già raggiungere i limiti con un chip Max o Ultra di uno o due anni, potrebbe valere la pena una rotazione più frequente.

Per quanto riguarda i modelli base, Apple deve sperare ogni anno che le persone con Mac obsoleti, coloro che passano dal PC e i fanatici della tecnologia comprino un nuovo Mac. Per queste persone, l'acquisto di una nuova auto diventerà di nuovo attraente solo tra pochi anni. Tuttavia, presto dovranno tornare le forniture, per coloro che stavano aspettando un po 'più di prestazioni o stanno pianificando di acquistarne una nuova. Può essere simile in campo professionale, poiché la tecnologia più recente e più potente non è sempre richiesta per determinati tipi di lavoro. Tuttavia, sono ipotizzabili nuovi acquisti più frequenti nel settore di fascia alta. Ma poi con molte meno singole unità.

Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile sosterrebbe.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.

Speciali