Da iOS 17.4 – I primi approfondimenti di Apple sul sideloading di iPhone all’interno dell’UE

Apple ha annunciato oggi che dall'inizio di marzo 2024 l'aggiornamento a iOS 17.4 introdurrà nuove opzioni per ottenere app e acquistare app su iPhone. Le oltre 600 modifiche, aggiustamenti e nuove API riguardano iOS, Safari per iPhone e App Store su iPhone. Sia nel comunicato stampa associato che nei documenti degli sviluppatori sull'argomento, Apple ribadisce ancora una volta le sue preoccupazioni per la sicurezza dei suoi utenti. Apple non può offrire negli app store alternativi la protezione che è possibile nei propri app store, ma introdurrebbe comunque misure di protezione. Questi possono anche essere interpretati come ostacoli per gli sviluppatori.

Sideload delle app all'interno dell'UE possibile a partire da iOS 17.4: dall'inizio di marzo 2024 le app possono essere scaricate e pagate al di fuori dell'App Store. Ulteriori novità riguardano Safari e l'apertura dell'NFC per le alternative ad Apple Pay.
Sideload delle app all'interno dell'UE possibile a partire da iOS 17.4: dall'inizio di marzo 2024 le app possono essere scaricate e pagate al di fuori dell'App Store. Ulteriori novità riguardano Safari e l'apertura dell'NFC per le alternative ad Apple Pay.

Apple ribadisce le preoccupazioni sulla sicurezza e scarica preventivamente la colpa sull’UE

Apple prende di mira direttamente il Digital Markets Act (DMA) dell'UE. comunicato stampa Ein:

"Apple ha dei cambiamenti oggi [...] angekündigt […], per conformarsi alla legge sui mercati digitali (DMA). [...] Ad ogni modifica, Apple introduce nuove misure di salvaguardia che riducono, ma non eliminano, i nuovi rischi che la DMA comporta per gli utenti dell’UE. Con questi passaggi, Apple continuerà a fornire la migliore esperienza possibile e più sicura agli utenti nell’UE. Le nuove opzioni per l'elaborazione dei pagamenti e il caricamento delle app in iOS aprono nuove opportunità per malware, frodi e tentativi di frode, contenuti illegali e dannosi e altre minacce alla privacy e alla sicurezza."

Regolazioni del sideload da iOS 17.4

Le modifiche apportate a iOS sono riepilogate come segue:

  • Nuove opzioni per la distribuzione di app iOS tramite marketplace di app alternativi – comprese nuove API e strumenti che consentono agli sviluppatori di rendere le proprie app iOS disponibili per il download su marketplace di app alternativi.
  • Nuovi framework e API per la creazione di marketplace di app alternativi — consentire agli sviluppatori del marketplace di installare app e gestire gli aggiornamenti per conto di altri sviluppatori dalla loro app marketplace dedicata.
  • Nuovi framework e API per motori di browser alternativi — consentire agli sviluppatori di utilizzare motori browser diversi da WebKit per app browser e app con navigazione in-app.
  • Modulo di richiesta interoperabilità – attraverso il quale gli sviluppatori possono inviare ulteriori richieste di interoperabilità con le funzionalità hardware e software di iPhone e iOS.

Misure protettive che possono complicare le offerte di sideloading

Per quanto riguarda le misure di protezione o limitazioni per queste modifiche vengono menzionati i seguenti punti:

  • Notarizzazione per app iOS — una revisione fondamentale che si applica a tutte le app, indipendentemente dal canale di distribuzione, e si concentra sull'integrità della piattaforma e sulla protezione degli utenti. L'autenticazione notarile prevede una combinazione di controlli automatizzati e verifica umana.
  • Fogli di installazione dell'app — con informazioni provenienti dal processo di attestazione per fornire descrizioni sintetiche delle app e delle relative funzionalità prima del download, inclusi sviluppatori, screenshot e altre informazioni importanti.
  • Autorizzazione degli sviluppatori del marketplace — per garantire che gli sviluppatori del mercato aderiscano ai requisiti continui che aiutano a proteggere utenti e sviluppatori.
  • Protezione aggiuntiva contro il malware — in modo che le app iOS non possano più essere avviate se contengono malware dopo essere state installate sul dispositivo dell'utente.

Annuncio provocatorio delle modifiche a Safari da iOS 17.4

Se guardi l'intero comunicato stampa di Apple collegato sopra, ti rendi subito conto di quanto sarebbe stato più breve se il contenuto provocatorio che l'UE sta rendendo la nostra vita difficile fosse stato eliminato. Così si legge, ad esempio: Ad esempio, i commenti sulle modifiche a Safari da iOS 17.4 sono i seguenti:

"Gli utenti iOS hanno già la possibilità di utilizzare un browser Web diverso da Safari come browser predefinito. In linea con i requisiti del DMA, Apple sta introducendo anche una nuova schermata di selezione che appare quando apri Safari per la prima volta in iOS 17.4 o versioni successive. Questa schermata chiederà agli utenti nell'UE di selezionare un browser predefinito da un elenco di opzioni.

Questo cambiamento deriva dai requisiti del DMA e significa che gli utenti nell'UE si troveranno di fronte a un elenco di browser predefiniti prima di avere la possibilità di comprendere le opzioni a loro disposizione. Lo schermo inoltre interrompe l'esperienza dell'utente nell'UE quando apre Safari per la prima volta per accedere a una pagina web."

Modifiche all'App Store nell'UE

Le modifiche all'App Store non dovrebbero riguardare solo la versione iPhone a partire da iOS 17.4, ma anche tutti gli altri app store: su macOS, iPadOS, watchOS e tvOS. Naturalmente ci sono anche diversi avvertimenti che Apple inserisce per seminare quanti più dubbi possibili sull'utilizzo di offerte alternative.

Cosa significa per gli sviluppatori:

  • Nuove possibilità di utilizzo dei prestatori di servizi di pagamento (PSP) — all'interno dell'app di uno sviluppatore per elaborare pagamenti per beni e servizi digitali.
  • Nuove opzioni per l'elaborazione dei pagamenti tramite link-out — che consentono agli utenti di completare una transazione per beni e servizi digitali sul sito web esterno degli sviluppatori. Gli sviluppatori possono anche informare gli utenti dell'UE su promozioni, sconti e altre offerte disponibili al di fuori delle loro app.
  • Strumenti di pianificazione aziendale — affinché gli sviluppatori possano stimare le tariffe e comprendere i parametri associati ai nuovi termini e condizioni di Apple per le app nell'UE.

“Per protezione e informazione” tu come utente devi adattarti a questi cambiamenti:

  • Etichettatura sulle pagine dei prodotti nell'App Store — Informa gli utenti se un'app che scaricano utilizza un'elaborazione di pagamento alternativa.
  • Schede informative in-app — informare gli utenti quando le transazioni non vengono più effettuate con Apple e quando uno sviluppatore ordina loro di utilizzare un'elaborazione di pagamento alternativa.
  • Nuovi processi di revisione delle app — che garantiscano che gli sviluppatori trasmettano correttamente le informazioni sulle transazioni elaborate tramite prestatori di servizi di pagamento alternativi.
  • Portabilità dei dati ampliata sul sito web sulla protezione dei dati e sulla privacy di Apple — attraverso il quale gli utenti dell'UE possono accedere a nuovi dati sul loro utilizzo dell'App Store ed esportarli a una terza parte autorizzata.

Nuovi termini e condizioni per gli sviluppatori per il sideloading e le opzioni di pagamento esterno

Apple offre agli sviluppatori all'interno dell'UE la possibilità di distribuire app alternative, nonché la Pagamento per app e contenuti delle app al di fuori dell'App Store in relazione ai termini e alle condizioni aggiornati. Gli sviluppatori non sono tenuti ad accettare questi nuovi termini e condizioni e possono mantenere la vecchia versione dei termini e condizioni se non desiderano utilizzare le offerte di sideloading e non vogliono offrire opzioni di pagamento esterne. 

I nuovi termini e condizioni per le app iOS nell'UE includono tre elementi:

  • Commissione ridotta — Le app iOS nell'App Store pagheranno una commissione ridotta del 17% (per la stragrande maggioranza degli sviluppatori e degli abbonamenti dopo il primo anno) o del XNUMX% sulle transazioni per beni e servizi digitali.
  • Commissione per l'elaborazione dei pagamenti — Le app iOS nell'App Store possono utilizzare l'elaborazione dei pagamenti dell'App Store con una commissione aggiuntiva del 3%. Gli sviluppatori possono utilizzare un processore di pagamento all'interno della propria app o collegare gli utenti al proprio sito Web per elaborare i pagamenti senza costi aggiuntivi per Apple.
  • Commissione per la tecnologia di base — Le app iOS distribuite tramite App Store e/o marketplace alternativo pagheranno 0,50 euro per ogni prima installazione annuale che superi la soglia di 1 milione.

Tutte le informazioni per gli sviluppatori

Oltre al comunicato stampa di Apple collegato sopra e ampiamente riprodotto qui, ci sono anche informazioni più specializzate per gli sviluppatori. Se sei interessato ti consiglio di visitare anche questa pagina: https://developer.apple.com/support/dma-and-apps-in-the-eu/ 

Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile sosterrebbe.

2 commenti su "Da iOS 17.4: i primi approfondimenti di Apple sul sideloading di iPhone all'interno dell'UE"

  1. Poiché di tanto in tanto arrivano commenti e domande sul genere, ecco il mio approccio generale:
    – Nelle mie dichiarazioni utilizzo la barra “/”.
    – I due punti “:” sono usati da Apple e non li ho cambiati tra virgolette
    – L’asterisco “*” è già utilizzato qui nel blog per identificare i link di affiliazione, ecco perché utilizzo “/” come alternativa
    – Tratto termini inglesi come “Utente” o “Sviluppatore” in modo neutro rispetto al genere e quindi senza modifiche

  2. tubo da giardino

    E questo dovrebbe corrispondere al DMA? Faccio fatica a immaginarlo. Apple avrebbe potuto facilmente evitare l'intero dilemma se avesse semplicemente rinunciato ai requisiti eccessivi (motori browser alternativi, VM...) e alle norme morali nel proprio app store.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.

Speciali