Due o tre monitor esterni sul Mac: ha davvero senso?

Chiunque lavori in movimento o abbia appena allestito un ufficio a casa potrebbe saperlo: lo schermo singolo di un iMac, MacBook o iPad semplicemente non è sufficiente per molti lavori. Quando il lavoro, la ricerca, un progetto creativo o qualsiasi altra cosa si estende su più finestre, app e documenti, hai semplicemente bisogno di più spazio e chiarezza. Ma quanto sono utili due o tre monitor esterni sul Mac? Quando il lavoro concentrato su un display diventa troppo distratto da più display? Ecco un tentativo di spiegazione.

Codifica, ricerca online, scrittura, modifica di immagini o monitoraggio del lancio di un razzo: sono molte le aree in cui più monitor significano una maggiore produttività.
Codifica, ricerca online, scrittura, modifica di immagini o monitoraggio del lancio di un razzo: sono molte le aree in cui più monitor significano una maggiore produttività.

Due monitor: gli utenti spesso non vogliono tornare alla "schermata singola"

Angela Lashbrook di OneZero ha utilizzato un'indagine nel proprio ambiente e un sondaggio su Twitter per indagare sul fenomeno "multi-mon", ovvero l'uso di due o più monitor sul computer. Nel tuo Contributo mostra che lavorare su una tale configurazione può essere molto più produttivo che su un singolo schermo. 

Lo spazio non gioca un ruolo importante qui. Sebbene tu possa anche condividere lo schermo di una TV di grandi dimensioni, la maggior parte degli utenti multi-mon utilizza i diversi monitor (piccoli o medi) per posizionare diverse app, documenti, strumenti di chat, ecc. Pochissimi vogliono tornare da due a un monitor.

Un esempio dalla pratica del blog: ricerca e scrittura

Anche per lavorare signore Appleot un MacBook Pro con un monitor aggiuntivo è l'ideale. Fonti, pagine del tuo blog per contrassegnare link interni, app e altro possono essere visualizzati sul monitor più grande. Sul MacBook è quindi Pagine o Word per annotare le informazioni ricercate, i passaggi da eseguire in un software e le sue impostazioni o altre spiegazioni. 

Ciascun display può anche essere ulteriormente suddiviso. Mentre il laptop è già pieno con due finestre in Split View, altre due o tre finestre possono essere ospitate su un dispositivo di output delle immagini più grande. Oltre ai testi, le immagini per i contributi possono anche essere selezionate, modificate e salvate più rapidamente con due display. Inoltre, c'è l'organizzazione della posta, la navigazione su disco rigido e nel cloud e molto altro.

Suggerimento: Usa il vecchio iMac come monitor su Mac / MacBook

Più monitor esterni su Mac: non distraggono?

Un punto importante quando si lavora con monitor esterni è: mantenere le cose in ordine. Non dovresti ingombrare la scrivania (macOS) o il desktop (Windows) con file, cartelle e collegamenti, né aprire finestre, app e programmi non necessari. La produttività aumenta quando si utilizzano due schermi invece di uno; ma se, ad esempio, si aggiunge una terza parte su cui sono aperti solo Facebook, Twitter e Co., la produttività cala nuovamente. 

Quindi il numero di display che utilizzi dovrebbe essere giustificato dal lavoro che fai su di essi, dall'area creativa in cui ti trovi o da altri utilizzi pesanti del computer. Se trovi nella tua configurazione che hai bisogno di più spazio per visualizzare i contenuti, dai un'occhiata qui: I migliori monitor del 2019 testati da Wirecutter.com. Se trovi che uno dei display ti distrae, saluta il dispositivo ridondante.

Compatibilità Apple: Apple Sidecar - iPad come display per Mac

Conclusione: la configurazione multi-mon può aumentare la produttività

Non devi fare clic su tutte le finestre aperte per trovare quello che stai cercando, perché puoi distribuire chiaramente tutte le app e gli strumenti su monitor diversi, il che ha un effetto positivo. Lavorare su un post di un blog, un report importante per l'azienda, un progetto creativo o altre cose complesse è più veloce.

Tuttavia, una configurazione troppo grande può anche creare confusione e distrarre. Quindi, prima di iniziare a collegare il maggior numero possibile di monitor a un Mac, Mac mini, iMac o MacBook, verifica innanzitutto quante superfici di pixel hanno effettivamente senso per quello che stai facendo. Per la ricerca di informazioni e la scrittura di articoli, personalmente raccomando due pezzi.

I miei consigli e trucchi sulla tecnologia e su Apple

Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile sosterrebbe.

2 risposte a "Due o tre monitor esterni sul Mac: ha davvero senso?"

  1. Salve Sir Apfelot,
    come si collega un secondo monitor al mac?
    Come faccio a configurare uno schermo diviso? Un'implementazione di successo e testata mi aiuterebbe molto come supervisore volontario. Il monitor è già disponibile, come hai fatto tramite l'hub USB (software sotto Catalina).

    1. signore Appleot

      Ciao giuliano! Non sarai in grado di controllare un secondo monitor tramite una normale porta USB. Avrai bisogno di una porta USB-C, che si trova sui Mac più recenti. I Mac meno recenti utilizzano in genere un cavo da mini-DP a HDMI. Quindi dipende dal Mac e dal monitor che hai.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.

Speciali
Shopping
  •  
  •