Indicizzatore di backlink: qual è lo strumento migliore?

Strumento di indicizzazione backlink di Omega Indexer

Gli indicizzatori di backlink sono una parte essenziale dell'ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO). Aiutano ad aumentare la visibilità del sito web assicurando che i backlink appena creati siano riconosciuti e indicizzati dai motori di ricerca.

Perché ho bisogno di indicizzatori di backlink?

Va detto che è più probabile che questi strumenti vengano utilizzati per ottenere backlink di "bassa qualità" come collegamenti al profilo o elenchi di attività commerciali e simili nell'indice di Google. Se riesci a inserire un articolo con un backlink su un buon blog, di solito Google indicizza questo link da solo, poiché trova l'articolo tramite link interni nel blog.

I profili utente, invece, spesso non hanno link interni in entrata e sono quindi spesso permanentemente ignorati da Google. Questo problema può essere risolto eseguendo tali collegamenti tramite un indicizzatore di backlink.

Non hai voglia di leggere molto? Qui direttamente allo strumento di mia scelta: Indicizzatore Omega!

Un indicizzatore di backlink aiuta a garantire che tutti i link vengano riconosciuti e valutati anche da Google.

Qual è il miglior strumento di indicizzazione?

Ma qual è lo strumento migliore per questo compito? Questo articolo riguarda principalmente il Indicizzatore Omega, che ritengo sia lo strumento migliore perché ha un tasso di successo molto elevato quando si tratta di inserire nuovi backlink (o anche nuovi articoli di blog) nell'indice di Google.

Nota: il link Omega Indexer è un link di affiliazione, ma raccomando questo strumento perché lo uso personalmente.

Indicizzatori Omega: una panoramica

Omega Indexer è uno strumento appositamente progettato per indicizzare con successo i backlink. Gli utenti possono scegliere un "periodo di gocciolamento" da 1 a 30 giorni e inviare un certo numero di backlink per l'indicizzazione.

Prima di iniziare, devi acquistare crediti in modo che una campagna possa iniziare. Un credito corrisponde a un link e l'indicizzazione di un link costa circa due centesimi di dollaro USA, ovvero 0,02 USD. Coloro che desiderano indicizzare più di 100.000 backlink possono contattare il team di Omega Indexer per prezzi migliori.

Dopo aver pagato i crediti, puoi avviare una campagna e copiare e incollare un elenco di collegamenti direttamente in un campo o caricarli come file di testo.

Fatto ciò, puoi avviare la campagna e lo strumento inizierà a funzionare.

Ecco come appare il modulo per iniziare una nuova campagna in Omega Indexer.

Come funziona Omega Indexer?

Non posso dire esattamente come lo strumento faccia questo, ma sono abbastanza certo che inseriscano post su siti web forti e autorevoli che elencano i link che vogliono indicizzare. Sul sito web di Omega-Indexer troverai questa nota:

Come avrai notato, Google ha apportato importanti modifiche al processo di indicizzazione. Ora è più difficile che mai indicizzare i tuoi link.

La buona notizia è che il nostro team di sviluppo dedicato è riuscito a trovare un nuovo metodo di indicizzazione con GSC! Occorrono circa 7-8 giorni per l'indicizzazione dei tuoi link, MA assicurati di utilizzare una fonte SICURA e AFFIDABILE per l'indicizzazione dei tuoi backlink.

A me sembra molto simile all'utilizzo di domini autorevoli che sono già noti a Google e che vengono scansionati frequentemente. Un collegamento da un tale dominio significa che Google visita rapidamente la pagina collegata e la indicizza.

Lo strumento Omega-Indexer è uno dei pochi che ha anche un alto tasso di successo.

Esperienze utente con Omega Indexer

Le esperienze degli utenti con Omega Indexer sono generalmente. Alcuni utenti segnalano esperienze positive e un'alta percentuale di successo nell'indicizzazione dei propri backlink.

Omega è il più efficace in questi giorni. Non è perfetto, ma almeno la maggior parte dei link viene indicizzata, mentre altri indicizzatori ottengono solo lo 0%.
Alcuni collegamenti, come i collegamenti al profilo, richiedono di essere inviati 2-3 volte a Omega per essere indicizzati. – Turbo B., utente di Omega Indexer

Le persone che riferiscono che non tutti i link sono stati indicizzati direttamente entro 48 ore affermano che a causa del prezzo basso, a volte fanno un secondo o terzo passaggio, dopodiché tutti i link di solito finiscono nell'indice di Google.

Penso che dipenda sempre anche dai link stessi. Se invio a ritroso a Omega Indexer da domini che sono già nell'elenco di candidati non affidabili di Google, è possibile che Google semplicemente non voglia indicizzare questi URL. L'indicizzatore può essere buono quanto vuole.

Nella pagina di Omega-Indexer puoi trovare una nota che mostra i motivi più comuni per cui i backlink non vengono indicizzati anche dopo un "trattamento" con questo strumento:

  • tag noindex nel codice sorgente
  • bloccato dal file robots.txt
  • contenuti duplicati
  • Stato del server 4xx, 5xx

Se si verifica una di queste circostanze, Google può astenersi dall'indicizzare la pagina contenente il collegamento.

Le mie esperienze e casi d'uso con Omega Indexer

Uso Omega Indexer per indicizzare profili ad alto DR da domini come microsoft.com, ted.com o simili e funziona alla grande. Mi piace anche usarlo per ottenere rapidamente l'indicizzazione di nuovi articoli pubblicati su domini abbastanza nuovi.

Con Omega Indexer, di solito ci vogliono da uno a due giorni, ma senza lo strumento a volte può volerci una settimana o più. E questo, anche se registro sempre i domini nella Google Search Console e utilizzo le mappe dei siti.

Perché hai bisogno dello strumento è anche spiegato sul sito web. Ma penso che tutti quelli che sono finiti qui sappiano a cosa serve.

Hai ancora bisogno di un indicizzatore di backlink nel 2023?

Una domanda legittima, che ovviamente mira a garantire che la maggior parte degli ottimizzatori dei motori di ricerca presuma che collegamenti Web 2.0, profili, elenchi di attività commerciali e simili non abbiano più alcun effetto sull'ottimizzazione di Google.

Ho anche lasciato questo tipo di link per 2 o 3 anni perché non gli attribuivo più alcuna importanza. In effetti, alcuni test con i miei domini mi hanno mostrato che un forte profilo di collegamento con tali collegamenti da domini "buoni" ha ancora un effetto su Google.

E poiché questi tipi di backlink spesso non sono inclusi automaticamente nell'indice di Google, l'uso di un indicizzatore di backlink ha senso ed è giustificato secondo me.

Il costo dell'Indicizzatore Omega

Ci sono alcuni strumenti che ottieni per un pagamento una tantum e altri che funzionano con un sistema di crediti. Omega Indexer funziona con i crediti. La modifica di un collegamento costa un credito e un credito costa circa 2 centesimi (USD).

La cosa buona degli indicizzatori Omega è in realtà tre cose:

  1. I crediti non scadono MAI.
  2. A causa del buon tasso di indicizzazione, 2 centesimi non sono molti.
  3. Il prezzo contenuto permette anche il secondo o terzo invio.
Qui puoi vedere il costo degli indicizzatori Omega. L'abbonamento costa 20 USD al mese e dà 1000 crediti.
Qui puoi vedere il costo degli indicizzatori Omega. L'abbonamento costa 20 USD al mese e dà 1000 crediti.

 

Se ho bisogno di nuovi crediti, attivo l'abbonamento per un mese e lo disdico immediatamente. I crediti sono conservati a vita.
Se ho bisogno di nuovi crediti, attivo l'abbonamento per un mese e lo disdico immediatamente. I crediti sono conservati a vita.

Confronto di Omega Indexer con altri strumenti

Sul mercato sono disponibili numerosi indicizzatori di backlink, tra cui GSA Indexer, Scrapebox con commenti sul blog, One Hour Indexing, Link Centaur ed Elite Link Indexer.

Ho provato solo One Hour Indexing e GSA. One Hour Indexer e GSA non hanno inserito un solo link nell'indice per me. Scrapebox funziona con lo spam nei commenti del blog, che personalmente non penso vada bene.

Con Omega Indexer, si ha un modo per inserire i backlink nell'indice con un alto tasso di successo e senza utilizzare commenti spam o altre tecniche non etiche.

Conclusione: Omega Indexer è lo strumento migliore?

La scelta degli indicizzatori Omega o di qualsiasi altro strumento è certamente in gran parte una questione soggettiva. Non puoi nemmeno confrontare le testimonianze di altri utenti con le tue esperienze, perché non sai quali tipi di backlink altri utenti stanno inviando all'indicizzatore di backlink.

Secondo me, Omega-Indexer non è sicuramente lo strumento più economico, dato che paghi circa 100 USD per 2 link, ma il fatto che sia un servizio online con un alto tasso di indicizzazione che non genera alcun costo aggiuntivo per i risolutori di captcha o proxy , lo compensa.

Se vuoi dare un'occhiata allo strumento, vieni qui alla homepage di Omega Indexer.

I miei consigli e trucchi sulla tecnologia e su Apple

Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile sosterrebbe.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.

Speciali