JIGA GW1 in prova: power bank da 30.000 mAh con Power Delivery USB-C

JIGA GW1 Powerbank con 30.000 mAh nel test

I power bank sono una categoria di dispositivi che non smette mai di affascinarmi. Accumulano un'incredibile quantità di energia negli spazi più piccoli e sono incredibilmente pratici nella vita di tutti i giorni. Il mio fascino per queste cose è sicuramente uno dei motivi per cui puoi trovare così tanti test di power bank sul blog di Sir Apfelot.

In questa recensione, ho provato un power bank di JIGA, che ha ben 30.000 mAh. La maggior parte dei grandi power bank che hanno ancora un formato ragionevolmente maneggevole di solito non hanno più di 26.800 mAh. Ecco perché il JIGA GW1 con 30.000 mAh è un po' fuori dall'ordinario.

Ma il JIGA GW1 ha un'altra caratteristica speciale: ha un ingresso Lightning (accanto a Micro-USB e USB-C) in modo da poterli caricare con un cavo di ricarica per iPhone.

Qui puoi vedere la fornitura di JIGA GW1: power bank, due cavi di ricarica e manuale (foto: Sir Apfelot).
Qui puoi vedere la fornitura di JIGA GW1: power bank, due cavi di ricarica e manuale (foto: Sir Apfelot).

avviso di trasparenza

JIGA mi ha dato il power bank gratuitamente. Tuttavia, non c'erano condizioni associate al test. Quindi, come al solito, scriverò il mio rapporto di prova "a muso aperto" e criticherò apertamente se c'è qualcosa da criticare. Non credo che ti aspetteresti nient'altro, ma volevo chiarire che non sono influenzato solo dal fatto che qualcuno mi ha inviato un prodotto gratuito.

Specifiche del power bank JIGA GW1

  • Produttore: JIGA
  • Modello: GW1
  • Capacità: 30.000 mAh (misurata: 71 Wh)
  • Ingresso USB C PD: 5V / 3A; 9V/2A; 18 W max.
  • Ingresso Micro USB: 5 V / 2,4 A; 9V/2A
  • Ingresso fulmine: 5 V / 2 A
  • Uscita di ricarica Qi: 5 W, 7,5 W, 10 W
  • Uscita USB 1: 5 V, 2,1 A
  • Uscita USB 2/3 QC 3.0: 5 V / 3 A; 9V/2A; 12 V/1,5 A; 18 W max.
  • Uscita USB-C PD: 5V / 3A; 9V/2A; 12 V/1,5 A; 18 W max.
  • Caricare: no
  • Funzione torcia: sì
  • Prezzo: circa 39 EUR (meno -19% di sconto su Amazon)

Fornitura: power bank, Cavo USB-C, Cavo di ricarica Micro USB, manuale

6,15 EUR
JIGA Wireless Powerbank 30000mAh Batteria Esterna Caricabatterie Portatile 18W PD 3.0 USB C Power Bank con...
4.584 Recensioni
JIGA Wireless Powerbank 30000mAh Batteria Esterna Caricabatterie Portatile 18W PD 3.0 USB C Power Bank con...
  • 【Ricarica wireless QI】: l'ultimo power bank del 2022 con pannello wireless, supporta la ricarica rapida wireless con 5 W, ...
  • 【Power Bank ad altissima capacità】: con la batteria ai polimeri di litio da 30000 mAh, l'intelligente integrato ...
  • 【3 Ingressi e 5 Uscite】: Usa Tipo C, Lightning o Micro USB per caricare il power bank. 4...

Cosa può fare il JIGA GW1

I dati tecnici dicono tutto, ma a volte aiuta se spieghi nel dettaglio cosa significano le abbreviazioni e i valori.

Da un lato, trovo molto vantaggioso per gli utenti Apple che il power bank possa essere ricaricato sia tramite una presa USB-C che tramite una presa Lightning: un cavo di ricarica che ha una connessione o l'altra è in realtà sempre a portata di mano. Tuttavia, devi essere consapevole del fatto che la ricarica del power bank è finita Alimentazione USB C il modo più veloce è - quasi due volte più veloce di Lightning (18 watt invece di 10 watt per Lightning).

Il secondo vantaggio del power bank è la ricarica del power bank E dei dispositivi di ricarica con USB C Power Delivery. Sembra l'attrezzatura più logica, ma in realtà ci sono power bank che possono caricare rapidamente i dispositivi collegati tramite USB-C PD, ma si caricano solo a passo di lumaca perché non offrono l'erogazione di energia in questo modo.

L'ultimo punto positivo - oltre all'impressionante capacità - è la varietà di connessioni: ingresso Lightning, ingresso e uscita USB C, USB con Quick Charge 3.0 per utenti non iPhone, Micro-USB - difficilmente si può chiedere di più. Quick Charge è uno standard di ricarica non supportato dai dispositivi Apple, ma gli smartphone Samsung sono compatibili con questo tipo di ricarica rapida.

Avere molte porte è sicuramente un vantaggio del power bank JIGA.
Avere molte porte è sicuramente un vantaggio del power bank JIGA.

Oh, e cosa non dovresti dimenticare: il power bank ha anche un pad di ricarica Qi integrato per caricare l'iPhone o gli AirPod in particolare in modalità wireless. Non essenziale, ma bello da avere.

Cosa non può fare il JIGA GW1 Powerbank

Ci sono ovviamente alcune applicazioni per le quali il JIGA Powerbank è fuori questione a causa della potenza massima di uscita di 18 watt. Ciò include, tra le altre cose, la ricarica dei modelli MacBook, poiché richiedono molto più di 18 watt.

Un iPad Pro da 12,9 pollici può essere caricato con il JIGA GW1, ma non rapidamente, perché nel mio test, l'iPad Pro ha consumato più del doppio della potenza di uscita massima del power bank quando è stato collegato a un alimentatore adatto, vale a dire 36 watt.

Quindi vedo il JIGA GW1 come un power bank per smartphone, tablet e piccoli dispositivi come AirPods e simili.

Il mio iPhone ha riconosciuto direttamente la power bank e ha avviato il processo di ricarica wireless.
Il mio iPhone ha riconosciuto direttamente la power bank e ha avviato il processo di ricarica wireless.

Nessuna funzione di caricamento

Un'altra cosa che alcuni potrebbero perdere del JIGA Powerbank è il "load-through". Ciò significa che è possibile caricare i dispositivi sul power bank mentre viene caricato anche il power bank stesso. Ho provato questo e ho caricato il mio iPad Pro tramite USB C mentre caricavo il power bank JIGA tramite micro USB.

Non appena il connettore micro-USB ha fornito alimentazione al power bank, la potenza di ricarica sulla porta USB-C è scesa a 1 watt. Questo è quasi niente. Quindi puoi dire che è praticamente impossibile caricare contemporaneamente il power bank e i dispositivi collegati.

Il JIGA Powerbank ha un pad di ricarica Qi nella parte superiore, che si attiva quando si preme il pulsante che interroga anche lo stato della batteria.
Il JIGA Powerbank ha un pad di ricarica Qi nella parte superiore, che si attiva quando si preme il pulsante che interroga anche lo stato della batteria.

Progettazione e lavorazione del power bank JIGA GW1

I power bank sono raramente oggetti di design e il JIGA GW1 non fa eccezione. Direi che l'ottica è funzionante. La custodia è realizzata in plastica dura e solo un anello attorno al pad di ricarica Qi è gommato per evitare che gli smartphone scivolino via.

Tutte le prese sono, proprio come la torcia, collegate a un'estremità del power bank. Se vuoi collegare più spine contemporaneamente, qui diventa rapidamente angusto. Nel test, invece, ho potuto utilizzare le prese USB A e C senza che si bloccassero a vicenda.

In definitiva, il power bank fa una solida impressione. Non lo getterei sul pavimento di piastrelle tre volte al giorno, ma dovrebbe sopravvivere a una caduta senza gravi danni.

La potenza massima del JIGA GW1 è di 18 watt. L'iPad Pro da 12,9 pollici vorrebbe il doppio, ma si carica lentamente anche a 18 watt.
La potenza massima del JIGA GW1 è di 18 watt. L'iPad Pro da 12,9 pollici vorrebbe il doppio, ma si carica lentamente anche a 18 watt.

I miei test e misurazioni con il Powerbank GW1

Le specifiche tecniche che i produttori nominano sono sempre ottime, ma spesso non hanno molto a che fare con la realtà. Ecco perché ho preso l'abitudine di controllare sempre alcune cose.

Nel caso dei power bank, è particolarmente interessante vedere se forniscono davvero la stessa potenza di ricarica dichiarata dal produttore e quanta capacità si può effettivamente ricavarne.

Il produttore specifica una potenza di uscita di 18 watt per la potenza di ricarica. Sono stato anche in grado di misurarlo con il mio iPad Pro e ho ottenuto un valore di 18,3 watt.

Una carica completa (qui a causa del multimetro USB tramite la porta USB-A) consuma 105 wattora (foto: Sir Apfelot).
Una carica completa (qui a causa del multimetro USB tramite la porta USB-A) consuma 105 wattora (foto: Sir Apfelot).

Efficienza e capacità piuttosto deboli

Quando misuro l'"efficienza" misuro l'energia necessaria per caricare il power bank da 0 a 100% e poi vedo quanta energia esco.

È abbastanza normale avere una perdita dal 20 al 30% qui, perché ogni volta che si carica una batteria, parte dell'energia va nell'ambiente sotto forma di calore. Ovviamente ci sono altri aspetti che ti impediscono di raggiungere un'efficienza del 100%, ma non ho le competenze per riferirne di più qui.

Per le mie misurazioni, ho caricato il power bank tramite la porta USB-C con USB C Power Delivery. Un totale di 105 wattora (Wh) sono stati immessi nel power bank. Il processo di ricarica è durato circa 7 ore.

Durante la scarica, sono stato in grado di assorbire un totale di 71 wattora, il che si traduce in un'efficienza di circa il 68%.
Durante la scarica, sono stato in grado di assorbire un totale di 71 wattora, il che si traduce in un'efficienza di circa il 68%.

Durante la scarica (tramite una resistenza di carico USB) sono stato in grado di assorbire 71 wattora dalla piena power bank. Ciò corrisponde a un'efficienza di circa il 68%.

misure:

  • Carica completa: circa 105 Wh (in circa 7 ore)
  • Completamente scarica: circa 71 Wh
  • Efficienza: 68%

L'efficienza è quindi all'estremità inferiore di tutti i power bank che ho provato finora. Per confronto: il Zendure A8 QC ha un'efficienza dell'81% per me.

Il risultato di questa differenza è che posso praticamente ottenere più energia dallo Zendure A8 (84 Wh invece di 71 Wh!) anche se secondo le specifiche ha una capacità significativamente inferiore a 26.800 mAh rispetto al JIGA GW1 a 30.000 mAh.

Penso che il prezzo di acquisto si rifletta anche qui, perché anche lo Zendure A8 costava oltre 100 euro all'epoca, mentre il jiga GW1 è inferiore a 40 euro.

Inserto piccolo: mAh e Wh - qual è la differenza?

Se stai cercando una batteria per smartphone, i dati tecnici di un laptop o se vuoi acquistare un power bank ad alte prestazioni, allora supererai sicuramente l'unità di misura mAh. Questo si riferisce alla quantità fisica milliampere ora; cioè il millesimo dell'amperora (Ah). La specifica (certamente anche qui nel blog) è spesso indicata come la "capacità" dell'unità di accumulo di energia, che non è del tutto corretta, ma è diventata un luogo comune nel linguaggio colloquiale.

I valori in Wh (wattora) sono più significativi per la capacità di accumulo di energia e quindi con l'effettivo boom della batteria. Tuttavia, puoi utilizzare le informazioni in mAh per calcolare quelle dimensioni se conosci la tensione di uscita in volt.

Con il JIGA Powerbank, ad esempio, la tensione di uscita delle celle della batteria utilizzate è di 3,7 volt. Se si compensano questi 3,7 V con i 30 Ah (= 30.000 mAh) dell'alimentatore mobile, si ottiene un valore di 3,7 Wh utilizzando l'equazione W=Q*U (30 V * 111 Ah).

I quattro LED a sinistra mostrano lo stato della batteria e il LED a destra si illumina in verde quando la ricarica wireless è attivata ed è collegato un dispositivo compatibile.
I quattro LED a sinistra mostrano lo stato della batteria e il LED a destra si illumina in verde quando la ricarica wireless è attivata ed è collegato un dispositivo compatibile.

 

Qui puoi vedere la JIGA Powerbank rispetto al mio iPhone 13 Pro Max: la batteria aggiuntiva è un pacchetto decente.
Qui puoi vedere la JIGA Powerbank rispetto al mio iPhone 13 Pro Max: la batteria aggiuntiva è un pacchetto decente.

La mia conclusione sul JIGA GW1

Nonostante la scarsa capacità di lettura e le prestazioni non così elevate, il power bank JIGA GW1 è una soluzione economica per le persone che vogliono caricare solo iPad e iPhone e non MacBook.

Lo trovo pratico anche per il campeggio perché ha una torcia integrata e combina molte connessioni. Se ti consideri un gruppo target qui, puoi farlo Dai un'occhiata a JIGA GW1 su Amazon.

6,15 EUR
JIGA Wireless Powerbank 30000mAh Batteria Esterna Caricabatterie Portatile 18W PD 3.0 USB C Power Bank con...
4.584 Recensioni
JIGA Wireless Powerbank 30000mAh Batteria Esterna Caricabatterie Portatile 18W PD 3.0 USB C Power Bank con...
  • 【Ricarica wireless QI】: l'ultimo power bank del 2022 con pannello wireless, supporta la ricarica rapida wireless con 5 W, ...
  • 【Power Bank ad altissima capacità】: con la batteria ai polimeri di litio da 30000 mAh, l'intelligente integrato ...
  • 【3 Ingressi e 5 Uscite】: Usa Tipo C, Lightning o Micro USB per caricare il power bank. 4...

Se sei più simile a questo gruppo target: "Ho bisogno di prestazioni per MacBook and Co. e non mi interessano i soldi!", puoi provarlo Zendure Super Tank Pro guarda il power bank Carica i modelli MacBook Pro con un massimo di 100 watt e puoi persino parcheggiare la tua auto su di esso.

Il power bank JIGA ha anche un LED integrato che può essere utilizzato come torcia in caso di emergenza.
Il power bank JIGA ha anche un LED integrato che può essere utilizzato come torcia in caso di emergenza.

Manuale JIGA GW1

Per tutti coloro che sono alla ricerca delle istruzioni per l'uso per la JIGA GW1 Powerbank, ho realizzato un piccolo collage di foto qui:

Ecco il manuale utente per il JIGA GW1 Powerbank - purtroppo solo messo insieme da brutte foto.
Ecco il manuale utente per il JIGA GW1 Powerbank - purtroppo solo messo insieme da brutte foto.

 

Le specifiche della batteria aggiuntiva sono stampate sul retro del JIGA Powerbank.
Le specifiche della batteria aggiuntiva sono stampate sul retro del JIGA Powerbank.
-
Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile o a Patreon sosterrebbe.

Il sito contiene link/immagini di affiliazione: Amazon.de

2 commenti su "JIGA GW1 nel test: power bank da 30.000 mAh con USB-C Power Delivery"

    1. Sì, qualsiasi cosa nella gamma di 26800 mAh e oltre è piuttosto spessa. Le batterie da 10.000 mAh sono ancora abbastanza maneggevoli. Dopo di che si scende ripidamente. 😂

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.