Spaventoso veloce: riassunto del keynote di Apple di ottobre 2023

Quando ho visto che l'evento speciale Apple di ieri sera è durato solo mezz'ora, avevo paura di scrivere una conclusione del tipo "quello avrebbe potuto essere un comunicato stampa". Ma posso dire in anticipo: è stato consegnato.

Nonostante la brevità del video, tutte le voci sono confermate e ha anche fatto molti confronti tra la nuova famiglia di chip M3 e i suoi predecessori, in particolare la famiglia di chip M1. Solo che questa volta il personale Apple si è affrettato a sfogliare le informazioni individuali “spaventosamente veloce”. Ma nessun problema, c'è il blog di Sir Apfelot e il riepilogo degli eventi locali che puoi studiare a tuo piacimento.

Qui potete trovare il riassunto dell'evento speciale Apple di ottobre 2023. Di seguito ci sono i dettagli su M3, M3 Pro, M3 Max, MacBook Pro fine 2023 e iMac 2023. Ci sono anche diagrammi e note sul video di presentazione stesso.
Qui potete trovare il riassunto dell'evento speciale Apple di ottobre 2023. Di seguito ci sono i dettagli su M3, M3 Pro, M3 Max, MacBook Pro fine 2023 e iMac 2023. Ci sono anche diagrammi e note sul video di presentazione stesso.

In apertura: cortometraggio, musica spettrale e Tim Cook

L'introduzione all'evento Apple di ottobre è stata un cortometraggio che mostrava il "duro lavoro" di varie persone sul Mac di Apple. Allenatori di squadre sportive per bambini e professionisti, studenti, persone di Headspace e Porsche, ricercatori di vari settori scientifici, un designer, uno sceneggiatore, studenti di programmazione e altri sono stati mostrati mentre lavoravano sui prodotti Apple. In conclusione: ma lavori con un Mac, quindi quanto può essere difficile? ("Sì, ma usi un Mac. Quindi, quanto può essere difficile?")

Dopo questo spot pubblicitario è stata mostrata la scritta “Mac”, che è passata al puro logo Apple. Questa divenne la luna in una notte nuvolosa. O per dirla in altro modo: Halloween ha finalmente avuto un ruolo. E rimase così per tutto il tempo Nota fondamentale, comprese composizioni di immagini scure, confronti dei nuovi modelli Apple in silicio con “mostri” o “bestie” e così via. Ma per ora, come sempre, siete stati accolti dal CEO di Apple Tim Cook, il cui Apple Watch Ultra si distingueva dal quadro generale grigio con il suo cinturino arancione. Dopo gli inni di elogio per l'Apple Silicon Mac, siamo passati alla cronaca.

Benvenuti nel mio laboratorio: presentati M3, M3 Pro e M3 Max

Johny Srouji, vicepresidente senior delle tecnologie hardware di Apple, ha invitato le persone nel suo set da laboratorio, che era più buio del solito, con echi ed effetti sonori inquietanti e le parole "Benvenuti nel mio laboratorio". Qui, dopo aver elogiato ulteriormente la tecnologia precedente, ha presentato la nuova famiglia di chip M3. Come già si vociferava ieri, oltre al nuovo chip M3 sono stati presentati anche l'M3 Pro e l'M3 Max. Tuttavia, qui non è stato suddiviso così tanto come nelle presentazioni precedenti. Gran parte del discorso riguardava semplicemente la famiglia di chip M3 e il confronto con la famiglia di chip M1 o M2.

I chip M3 sono i primi modelli SoC per personal computer realizzati con la tecnologia a 3 nanometri. Grazie alla litografia ultravioletta, i transistor potevano essere progettati così piccoli che 2 milioni di essi potevano essere ospitati nella sezione trasversale di un capello umano, si diceva. Inoltre, è stato sottolineato che le singole sezioni dei chip M3 sono state riviste e migliorate, in particolare l'unità grafica (GPU). Questa revisione include anche la nuova funzionalità “Dynamic Caching”. A differenza di prima, la memoria fissa della GPU non è più riservata a determinati compiti, ma attraverso l'analisi dei processi viene allocata solo la memoria necessaria.

Il nuovo “Dynamic Caching”, con il quale Apple vuole assicurarsi un ulteriore vantaggio nel settore informatico, dovrebbe sfruttare ancora meglio le prestazioni grafiche del Mac. Inoltre, la funzionalità è trasparente per gli sviluppatori che possono utilizzarla con le loro app. E si dice che sia la pietra angolare della nuova architettura GPU di Apple. Questo sta diventando sempre più interessante anche per i giocatori, poiché ad es. B. Sono abilitati il ​​mesh shading con accelerazione hardware e il ray tracing con accelerazione hardware: due tecnologie grafiche destinate a rendere il Mac più attraente come macchina da gioco.

Poi abbiamo continuato con i confronti e gli schemi (semplificati). Perché si dice che la resa grafica della nuova famiglia di chip M3 sia fino a 2,5 volte più veloce rispetto alla famiglia di chip M1 grazie alle nuove tecnologie GPU. Rispetto ai chip M2, i chip M3 sarebbero fino a 1,8 volte più veloci. Un miglioramento “mostruoso”.

Successivamente abbiamo parlato dei core CPU della nuova famiglia M3. I performance core sono fino al 30% più veloci rispetto a quelli dei chip M1 e fino al 15% più veloci rispetto a quelli dei chip M2. L'efficienza energetica dei SoC precedenti dovrebbe essere mantenuta. Ciò vale anche per i core di efficienza, che si dice siano fino al 3% più veloci nella famiglia M50 rispetto ai chip M1 e fino al 30% più veloci rispetto ai chip M2.

Secondo alcuni altri diagrammi (semplificati), la CPU dei chip M3 può raggiungere le stesse prestazioni dei chip M1 con solo la metà del consumo energetico. Inoltre, l'unità GPU utilizza solo quasi la metà dell'energia per fornire le stesse prestazioni. Rispetto al più recente processore a 12 core per PC portatili, le stesse prestazioni della CPU possono essere ottenute con solo un quarto dell'energia; In termini di prestazioni grafiche, dovrebbe essere solo un quinto.

Anche il Neural Engine dei nuovi chip M3 è più veloce grazie ai nuovi transistor da 3 nanometri. Ha ancora 16 core, ma rispetto alla famiglia M1 offre prestazioni fino al 60% più veloci per l'apprendimento automatico, l'intelligenza artificiale e tutto ciò che fa un motore neurale. È stato inoltre sottolineato che il motore multimediale con elaborazione accelerata via hardware di H.264, HEVC, ProRes e ProRes RAW è di nuovo disponibile. Ora è supportato nativamente anche il codec AV1 (AOMedia Video 1, in uso dal 2018).

Dati tecnici dell'M3

  • SoC Apple con 25 miliardi di transistor
  • CPU con 8 core (4 core ad alte prestazioni e 4 core ad efficienza)
  • GPU con un massimo di 10 core, caching dinamico, mesh shading e ray tracing
  • Fino a 24 GB di memoria condivisa
  • Include Neural Engine, Media Engine, Secure Enclave e altro ancora

Specifiche tecniche dell'M3 Pro

  • SoC Apple con 37 miliardi di transistor
  • CPU con 12 core (6 core ad alte prestazioni e 6 core ad efficienza)
  • GPU con un massimo di 18 core, caching dinamico, mesh shading e ray tracing
  • Fino a 36 GB di memoria condivisa
  • Include Neural Engine, Media Engine, Secure Enclave e altro ancora

Dati tecnici dell'M3 Max

  • SoC Apple con 92 miliardi di transistor
  • CPU con 16 core (12 core ad alte prestazioni e 4 core ad efficienza)
  • GPU con un massimo di 40 core, caching dinamico, mesh shading e ray tracing
  • Fino a 128 GB di memoria condivisa
  • Include Neural Engine, Media Engine, Secure Enclave e altro ancora

Presentazione del nuovo MacBook Pro con chip M3

Dopo la visita al laboratorio, siamo andati da John Ternus, vicepresidente senior dell'ingegneria hardware di Apple. Ciò è stato trasferito dai nuovi modelli SoC ai nuovi laptop. Il modello da 13 pollici non è più disponibile, quindi la gamma ora comprende solo dispositivi da 14 e 16 pollici. Se non desideri un chip Pro o Max, puoi acquistare il MacBook Pro da 14 pollici con M3 (senza aggiungere il nome). Ma non importa quale sia il chip, i nuovi dispositivi sono pensati per essere un “aggiornamento mostruoso” per chiunque “utilizza ancora un MacBook Pro basato su Intel”.

Dopo le parole introduttive di John Ternus, i dettagli sono passati a Kate Bergeron, Vice President of Hardware Engineering di Apple. A volte si è spostata attraverso set diversi per mostrare i diversi casi d'uso del nuovo MacBook Pro: dalla produzione musicale e dal montaggio cinematografico alle applicazioni mediche e ai giochi. Ha discusso dei MacBook Pro con M3, M3 Pro e M3 Max in rapida successione. A tutti e tre sono stati presentati dettagli sul loro utilizzo e ripetuti riferimenti all'aumento delle prestazioni rispetto ai modelli M1 e M2. 

Tra le altre cose è stato sottolineato che il MacBook Pro con M3 Pro supporta l'output delle immagini su un massimo di due display esterni ad alta risoluzione. Il MacBook Pro con M3 Max dichiara di supportare fino a quattro monitor esterni ad alta risoluzione. Inoltre, il rendering delle scene in Cinema 4D sul MacBook Pro da 16 pollici con M3 Max sarebbe fino a 2,5 volte più veloce rispetto al MacBook Pro da 16 pollici Max M1, e comunque due volte più veloce dell'M2 Max.

È stato inoltre sottolineato nuovamente che sono supportati fino a 128 GB di RAM. Con i SoCs Apple, questo è stato possibile per la prima volta nel Mac Studio con l'M1 Ultra. Il nuovo MacBook Pro dovrebbe inoltre avere una durata della batteria fino a 22 ore. Tuttavia, questo non sarà possibile sotto carico massimo con app ad uso intensivo di grafica e processi affamati di CPU. Dopo aver evidenziato le innovazioni, sono stati elencati i vantaggi precedentemente noti del laptop Apple: fotocamera FaceTime 1080p, sei altoparlanti, display XDR Liquid Retina, macOS Sonoma con funzioni di gioco e così via.

Poi è toccato a John Ternus, che ha concluso la presentazione del MacBook introducendo i rispettivi prezzi di partenza. Il modello da 14 pollici parte da $ 1.599 e il modello da 16 pollici parte da $ 2.499. I nuovi laptop possono essere ordinati adesso, mentre i modelli con M3 e M3 Pro arriveranno a casa e nei negozi la prossima settimana. I modelli M3 Max saranno disponibili più tardi a novembre, ancora in tempo per la stagione dello shopping natalizio. Oh sì, il nuovo colore si chiama “Space Black”.

Il nuovo iMac con display da 24 pollici e chip M3

Dopo le informazioni su prezzi e disponibilità dei nuovi MacBook Pro, abbiamo proseguito senza problemi con i nuovi iMac. Ciò mantiene il design, i colori e le dimensioni del display da 24 pollici del modello 2021. L'aggiornamento più grande è che viene utilizzato il chip M1 al posto del chip M3. Ciò dovrebbe rendere l'iMac fino a due volte più veloce. È stato anche pubblicizzato per applicazioni e giochi ad alta intensità grafica. È stato inoltre sottolineato ancora una volta che chiunque passi da un iMac Intel sperimenterà un enorme salto di prestazioni e nuove funzionalità.

Rispetto ai più popolari modelli di iMac da 27 pollici con processori Intel, il nuovo iMac con M3 sarebbe fino a 2,5 volte più veloce. Tuttavia, non è stato rivelato esattamente a quali modelli Intel si riferisca. Rispetto ai più potenti iMac da 21,5 pollici con chip Intel, il nuovo iMac con M3 sarebbe anche fino a 4 volte più veloce. È stato nuovamente messo in risalto anche il display grafico del display Retina 4,5K, che si dice sia perfetto per sostituire sia i display 4K che 5K sugli iMac con processore Intel. E nonostante i tanti grandi vantaggi, è stato presentato, il nuovo iMac parte ancora da soli $ 1.299. Può essere ordinato ora e acquistato a partire dalla prossima settimana.

Apple October Keynote 2023: girato su iPhone, modificato su Mac

Dopo aver presentato il nuovo iMac di Apple con chip M3, siamo tornati da Tim Cook, che ha concluso l'intero evento con un breve riassunto. "Non c'è mai stato un momento migliore per provare il Mac", ha affermato. Ha anche sottolineato che i nuovi chip e computer di Apple sono i migliori al mondo. Positivo è stato evidenziato anche l'approccio proprietario con la collaborazione dei team hardware, software e chip. Anche quest'anno Apple ha presentato innovazioni tecnologiche che avrebbero definito il panorama dell'informatica nei prossimi anni. "Apple Vision Pro" non è stato detto, ma era inteso.

Se rimani sintonizzato dopo che Tim Cook ha salutato, troverai una nota nel video incorporato di seguito che l'intero evento è stato registrato su iPhone e modificato e modificato sul Mac. Tutte le presentazioni, le registrazioni sul posto e persino le registrazioni con i droni sono state effettuate con l'iPhone 15 Pro Max. Qui, all'evento Mac, Apple pubblicizza ancora una volta con discrezione il suo iPhone attualmente più costoso, presentato il mese scorso. Oltre a sottolineare la compatibilità iPhone dei nuovi modelli Mac, si tratta dell'ennesimo tentativo di creare qualche incentivo agli acquisti e rilanciare il business natalizio.

I miei consigli e trucchi sulla tecnologia e su Apple

Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile sosterrebbe.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.

Speciali
Shopping
  •  
  •