Primo aggiustamento del CTF: Apple indebolisce le commissioni ingiuste degli sviluppatori

Con l'apertura del mercato delle app su iPhone, Apple ha introdotto alcune regole per gli sviluppatori. Fondamentalmente questi hanno lo scopo di garantire che l'app store interno venga visto e preferito come il male minore. Una misura del catalogo delle regole, ad esempio, era il pagamento della “Core Technology Fee” (CTF), una tassa che corrisponde a un prelievo di 1 euro per download da 0,50 milione di installazioni annuali di nuove app. Soprattutto gli sviluppatori per hobby e coloro che offrono le loro app gratuitamente fallirebbero se diventassero virali. Apple ora lo vede e sta adeguando le tariffe.

Apple adegua la Core Technology Fee (CTF): chi offre un'app gratuita tramite sideloading o genera entrate con il software nei primi tre anni verrà risparmiato. Il sistema non è ancora perfetto.
Apple adegua la Core Technology Fee (CTF): chi offre un'app gratuita tramite sideloading o genera entrate con il software nei primi tre anni verrà risparmiato. Il sistema non è ancora perfetto.

Commissione per la tecnologia Apple Core: nessuna commissione per le app gratuite

Invece di una tariffa fissa di 50 centesimi per download, Apple ha ora introdotto un pagamento scaglionato. Ciò garantisce che gli sviluppatori amatoriali, le nuove società di software e gli studi affermati con app gratuite non debbano pagare alcuna commissione. Nemmeno se la tua app diventa virale e le nuove installazioni annuali superano la soglia del milione. Anche le tariffe da pagare per le app a pagamento sono scaglionate in base alle entrate globali, in modo da non dover pagare tutti i 50 centesimi per download.

Periodo di grazia di tre anni per le offerte retribuite di successo

Se piccoli sviluppatori, nuovi studi o altri improvvisamente festeggiano un grande successo con la loro app di pagamento, non saranno più direttamente esclusi da Apple. Anche un periodo transitorio di tre anni dovrebbe garantire questo obiettivo. Ciò vale non appena si accettano le nuove regole dell'App Store, che devono essere accettate nell'UE se si desidera offrire il proprio software al di fuori dell'universo Apple. Conta ai fini della nuova tabella tariffaria per la tecnologia di base. Nel complesso, la nuova normativa CTF può essere così riassunta:

  • App gratuite, ONG, offerte educative e governative: nessun CTF, nemmeno con milioni di download
  • Ricavi sotto i 10 milioni di euro: nessun CTF nei primi tre anni dall'approvazione delle nuove regole dell'App Store
  • Ricavi da 10 e 50 milioni di euro: CTF deve essere pagato, ma è limitato a 1 milione di euro all'anno durante il periodo di grazia di tre anni
  • Ricavi sopra i 50 milioni di euro: nessun trattamento speciale, la Ctf va pagata per intero senza interdizioni
  • Dopo il triennio: se viene generato un reddito, la CTF conta come di consueto a 50 centesimi per download dopo il primo milione di nuove installazioni annuali

Informazioni aggiornate per gli sviluppatori sul CTF di Apple: Dai un'occhiata qui.

Un passo nella giusta direzione, ma non ancora abbastanza buono

Per poter programmare per i sistemi Apple e poi portare effettivamente le app sui dispositivi finali, è necessaria l'iscrizione all'Apple Developer Program. Questo costa $ 99 all'anno. Apple prende già soldi dagli sviluppatori, indipendentemente dal fatto che rilascino effettivamente app o meno. Se accetti le nuove normative sui negozi nell'UE e poi pubblichi un'app che diventa virale tre anni dopo, non beneficerai più dei vantaggi del periodo di grazia sopra indicati.

Ecco perché personalmente penso che questo debba essere migliorato ancora. È un bene che chi non guadagna nulla dalle proprie app non debba più preoccuparsi della propria esistenza con le offerte di sideloading. Ma soprattutto trovo ancora ingiusto che dopo il triennio tutti debbano pagare indipendentemente dal proprio reddito. Una volta che l’azienda ha una certa dimensione e un certo volume di vendite, i prelievi vanno bene, ma non necessariamente per Apple. Meglio delle tasse.

I miei consigli e trucchi sulla tecnologia e su Apple

Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile sosterrebbe.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.

Speciali
Shopping
  •  
  •