Luci spente, luci accese: come hackerare il controllo della luce Philips Hue

Hackera Philips Hue
Hackera Philips Hue
L'hack del sistema Philips Hue è tecnicamente possibile, ma non facile.

Bene, non è una cosa estremamente precaria se un hacker riesce effettivamente a prendere il controllo delle mie lampadine Philips Hue, ma come cliente puoi essere un po' triste quando vedi quanto poco creativi sono gli aspetti di sicurezza quando il controllo delle lampadine LED Philips è stato affrontato. Non è il caso di entrare nella centrale Hue denominata Bridge con i mezzi più semplici, ma è sicuramente consigliabile che Philips in futuro investa un po' di impegno in più per proteggere il sistema da accessi non autorizzati.

Le istruzioni per l'hacking su Youtube...

In pratica l'hack che ho trovato su ArsTechnika funziona in modo tale che un Javascript malevolo che viene eseguito nel browser dia accesso alla WLAN dell'interessato. Una volta che sei "dentro", esegui la scansione della WLAN per i dispositivi iOS e copi i loro indirizzi Mac di rete. Questo indirizzo hardware è l'unica cosa che il bridge Philips richiede per l'autenticazione. Se tu, come cattivo, travisti l'indirizzo hardware di un dispositivo iOS già noto nella WLAN del Bridge, puoi accedere a tutti i sistemi di illuminazione gestiti dal Bridge. Nel video, invece, il Javascript è programmato in modo tale da spegnere ripetutamente la luce.

Inserisci – altri post interessanti del blog:

L'hacker che lo ha scoperto ha anche pubblicato un PDF che entra nei dettagli tecnici. Chi è interessato dovrebbe andare al Leggi il sito web di Nitesh Dhanjani.

Se vuoi vedere tutto in pratica, qui troverai un video adatto chiamato "Hacking Lightbulbs" su YouTube:

Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile sosterrebbe.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.

Speciali