Che cos'è Apple MagSafe per MacBook, iPhone e accessori?

Dal 2006 Apple utilizza il cosiddetto "MagSafe" per caricare le connessioni su alcuni dei dispositivi che offre. La terza generazione delle corrispondenti connessioni dei cavi di ricarica è stata utilizzata sui modelli MacBook dal 2021. Tuttavia, dal 2020 esistono anche opzioni di ricarica MagSafe per l'iPhone, che si basano sullo standard di ricarica Qi, utilizzato per la ricarica wireless della batteria dell'iPhone dall'iPhone X del 2017. Su iPhone, custodie di ricarica AirPod e simili, MagSafe serve meno come protezione da viaggio che come design di comfort.

Cosa significa effettivamente MagSafe?

MagSafe è un termine composto dalle parole inglesi "Magnet" e "Safe". Il primo è certamente autoesplicativo, il secondo significa "sicuro". La connessione magnetica di un cavo di ricarica al MacBook Pro del 2006 dovrebbe rendere il dispositivo e gli utenti più sicuri. Perché se qualcuno è inciampato nel cavo di ricarica, non necessariamente ha trascinato via il laptop e lo ha gettato dal tavolo sul pavimento. Il cavo di ricarica è stato semplicemente separato dal dispositivo dalla forza e non sono stati causati gravi danni. 

Protezione contro lo scatto: MagSafe su MacBook (Pro/Air)

Quindi sul laptop Apple, MagSafe è sempre stato una protezione da viaggio o un modo per prevenire troppi danni, riparazioni e richieste di garanzia in ambienti di lavoro affollati senza gestione dei cavi e con cavi che corrono sul pavimento. Questo può anche essere un vantaggio nelle scuole, nelle università, a casa e altrove. Durante il mio allenamento, ho visto molti laptop Windows con un cavo di alimentazione collegato volare via dal tavolo... 

MagSafe 2 su Apple MacBook Pro dal 2012. Il connettore è più lungo e più stretto rispetto alla prima generazione MagSafe e quindi non è compatibile con le versioni precedenti. Foto: Sir Apfelot
MagSafe 2 su Apple MacBook Pro dal 2012. Il connettore è più lungo e più stretto rispetto alla prima generazione MagSafe e quindi non è compatibile con le versioni precedenti. Foto: Sir Apfelot

La tecnologia MagSafe di Apple è stata introdotta per la prima volta nel gennaio 2006 al Macworld Expo. Ha coinciso con la presentazione dei nuovi modelli di MacBook Pro. Questo è stato dotato di MagSafe 2012 dal 2. Il MacBook Air ha ottenuto il connettore Safe Magnet dal 2008 al 2017, anche con un cambio generazione nel 2012. Il MacBook ha ottenuto MagSafe dal 2006 al 2011. Con una revisione della serie MacBook nel 2016, il connettore di alimentazione ha lasciato il posto a un USB- Connettore C che non solo collegava le periferiche, ma caricava anche la batteria.

MagSafe 3 su Apple MacBook Pro dal 2021. Anche questo connettore non è compatibile con le versioni precedenti. Sul modello da 16 pollici del laptop, è possibile utilizzare fino a 140 watt con l'alimentatore appropriato. Foto: Sir Apfelot
MagSafe 3 su Apple MacBook Pro dal 2021. Anche questo connettore non è compatibile con le versioni precedenti. Sul modello da 16 pollici del laptop, è possibile utilizzare fino a 140 watt con l'alimentatore appropriato. Foto: Sir Apfelot

Solo con i modelli MacBook Pro del 2021, che con Chip M1 Pro o M1 Max potrebbe essere ordinato, MagSafe è tornato come porta di ricarica. I laptop Apple sono stati offerti senza questa tecnologia per cinque anni. La generazione MagSafe 3 introdotta con questi dispositivi è stata inclusa anche nel MacBook Air nel 2022 Chip M2 schierato. Una grande differenza rispetto a "prima" è: l'alimentatore non è installato in modo permanente all'altra estremità del cavo MagSafe, ma una connessione USB-C da utilizzare con caricabatterie Apple e di terze parti.

La differenza più grande rispetto alle generazioni precedenti: il cavo e l'alimentatore possono essere sostituiti indipendentemente l'uno dall'altro. Foto: Sir Apfelot
La differenza più grande rispetto alle generazioni precedenti: il cavo e l'alimentatore possono essere sostituiti indipendentemente l'uno dall'altro. Foto: Sir Apfelot

Panoramica rapida: MagSafe sul MacBook

  • Generazione attuale: MagSafe 3
  • Potenza massima di ricarica: 140 watt am MacBook Pro da 16 pollici del 2021
  • Compatibilità: non retrocompatibile con MagSafe 2 o MagSafe 1

MagSafe su iPhone, custodie AirPod, pacchi batteria e altro ancora

Invece di una spina che si attacca magneticamente al connettore Lightning dello smartphone, le superfici di ricarica vengono utilizzate su iPhone e altri dispositivi Apple o sui relativi accessori. Questi sono solitamente rotondi e quindi corrispondono alla forma delle bobine di ricarica all'interno dei dispositivi da caricare. Le superfici di ricarica sono fissate sul retro dell'iPhone, dove aderiscono magneticamente e caricano la batteria tramite trasferimento di energia wireless.

La ricarica wireless tramite tecnologia Qi è supportata da iPhone da cinque anni, ma il nuovo standard MagSafe è stato implementato solo con iPhone 12 nel 2020 e commercializzato utilizzando accessori magnetici adeguati. Grazie all'esatto posizionamento dei caricatori, la tecnologia Qi può essere utilizzata in modo più mirato, il che porta a prestazioni di carica più elevate. Invece di un massimo di 7,5 W, sono attualmente possibili fino a 15 W.

Tuttavia, MagSafe su iPhone non si limita al solo collegamento di caricabatterie o al collegamento di pacchi batteria magnetici. Anche vari accessori – ad es il portafoglio Apple MagSafe per carte di credito e banconote - Può essere collegato all'iPhone. Inoltre, l'iPhone stesso può essere fissato a superfici magnetiche, come supporti per telefoni cellulari in auto, stazioni di ricarica sulla scrivania e così via. Vari produttori come Anker, Belkin o Pitaka offrono accessori corrispondenti. Si monta anche per la funzione "Telecamera di continuità". iOS e macOS utilizzeranno i magneti per un'installazione rapida.

Oltre all'iPhone, ora è possibile caricare anche le custodie per AirPods e le cuffie AirPods Pro tramite MagSafe. Inoltre, l'Apple Watch ha sempre avuto una superficie di ricarica simile per forma e funzione a questa tecnologia, sebbene inizialmente non fosse commercializzata come tale. MagSafe per dispositivi al di fuori dello spettro MacBook non è principalmente per la sicurezza, ma piuttosto per comodità. Che, il tipo di trasferimento di energia e le prestazioni di ricarica sono le maggiori differenze tra le due tecnologie con lo stesso nome.

Testi di: La ricarica tramite Apple MagSafe è dannosa per la batteria dell'iPhone

Panoramica rapida: MagSafe su iPhone

  • Il focus è sulla comodità, non sulla sicurezza o sulla velocità di ricarica
  • Potenza di ricarica massima: 12 watt nella serie iPhone 12 e 13 mini, 15 watt nei modelli iPhone 13 più grandi e nella serie iPhone 14 (con caricatore PD 20 da 3.0+ watt)
  • Compatibilità: utilizzabile su iPhone, custodia AirPods e altri prodotti che ne sono dotati

Fonti: 1, 2

-
Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile o a Patreon sosterrebbe.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.