Nel test: Atomstack A10 Pro: robusto, sicuro e di alta qualità

Recensione: Atomtack A10 Pro

Ultimamente ho avuto un rapporto di prova sull'uno o l'altro taglio laser o incisore laser nel blog di tanto in tanto. Oggi, invece, c'è un report su un dispositivo speciale: l'Atomstack A10 Pro, che il produttore mi ha inviato per il test. Perché è così speciale? Perché con 10 watt di potenza di uscita ottica, è praticamente follemente potente.

Ho appena tagliato il cartone con le impostazioni che usavo prima per azionare le altre taglierine laser e all'improvviso è uscito molto fumo dall'area di taglio. Pensavo di interrompere il lavoro, ma il fumo è cresciuto sempre di più fino a quando ho capito che il cartone aveva preso fuoco dal laser.

Con 10 watt di potenza di uscita ottica, Atomstack A10 Pro è il laser più potente che ho testato finora. Leggi qui nel rapporto di prova come trovo nel complesso il laser cutter e l'incisore e quali vantaggi e svantaggi offre (foto: Sir Apfelot).
Con 10 watt di potenza di uscita ottica, Atomstack A10 Pro è il laser più potente che ho testato finora. Leggi qui nel rapporto di prova come trovo nel complesso il laser cutter e l'incisore e quali vantaggi e svantaggi offre (foto: Sir Apfelot).

Scintille quando si incastrano le pietre con il laser

Fare bruciare il cartone non giustifica l'acquisto di una taglierina laser da $ 560, ma il mio prossimo tentativo è stato una semplice roccia sterrata che ho laserato con un semplice cerchio.

Durante l'incisione laser volarono scintille, probabilmente a causa del tipo di minerale. Per fortuna non c'era nessun incendio, ma un taglio incredibilmente netto nella pietra, cosa che non mi aspettavo. Stavo pensando che potrebbe esserci uno scolorimento sulla superficie che potrebbe attaccare la roccia superiore, ma che il laser Atomstack taglia effettivamente la roccia, il che è oltre le mie aspettative.

È stato difficile da catturare, ma ecco due scintille che sono volate via mentre lavoravo sulla mia pietra (Foto: Sir Apfelot).
È stato difficile da catturare, ma ecco due scintille che sono volate via mentre lavoravo sulla mia pietra (Foto: Sir Apfelot).

Specifiche dell'Atomstack A10 Pro

  • Numero modello articolo: Atomstack A10 Pro
  • Produttore: Atomstack
  • Incisione di questi materiali: legno, bambù, cartone, plastica, pelle, circuito stampato, ossido di alluminio, strato antiriflesso, galvanico e strato superficiale di vernice metallica, acciaio inossidabile 304 a specchio, vetro, ceramica, tela di cotone, ardesia
  • Taglio di questi materiali: cartone, tessuto non tessuto, tavola di legno, acrilico, fogli di plastica sottile, spugna
  • Potenza laser: 50 W
  • Potenza di uscita del laser: 10-11 W
  • Lunghezza d'onda: 445 +/- 5 nm
  • Air-Assist: sì e no, ventola integrata nella testa laser; ma c'è un kit di assistenza aerea più potente qui da acquistare (30€ di sconto con codice: 30FZBANX)
  • Area di incisione: 410*400 mm
  • Arresto di emergenza: Sì
  • Interruttore di ripristino: Sì
  • Precisione dell'incisione: 0,01 mm
  • Metodo di messa a fuoco: laser a fuoco fisso, nessuna necessità di messa a fuoco
  • Software operativo: LaserGRBL, LightBurn, supporta il sistema Win XP/Win 7/Win 8/XP/Win 10.
  • Formato di input: NC, BMP, JPG, PNG, DXF, ecc.
  • Metodo di trasferimento dati: connessione USB o scheda SD
  • Tensione di ingresso: AC100-240V, 50/60Hz
  • Tensione di uscita dell'adattatore di alimentazione: DC12V, 5A
  • Temperatura di sinterizzazione laser: fino a 1200 ℃
  • Arresto automatico della casa: sì
  • Vetro protettivo sul lato del laser
  • Incisione senza computer: sì, tramite display touch e scheda SD
  • Software (non incluso): LaserGRBL, supporta il sistema Win XP/Win 7/Win 8/XP/Win 10/Win 11; LightBurn, supporta Windows/Mac OS/Linux
  • Prezzo: circa 550 euro su Amazon (attualmente disponibile con uno sconto di 70 euro; codice "ZBANX70F")

Consegna

  • Kit Atomstack composto da varie parti
  • strumento necessario
  • cavo di alimentazione
  • PSU
  • cavo USB
  • USB-Stick
  • Piastra protettiva in alluminio (30 x 39 cm)
L'Atomstack A10 Pro viene fornito in un pacchetto relativamente piccolo e viene quindi assemblato dall'utente, ma non preoccuparti: non devi saldare, basta collegare i cavi insieme e girare le viti. Tutti gli strumenti sono inclusi.
L'Atomstack A10 Pro viene fornito in un pacchetto relativamente piccolo e viene quindi assemblato dall'utente, ma non preoccuparti: non devi saldare, basta collegare i cavi insieme e girare le viti. Tutti gli strumenti sono inclusi.

 

Qui puoi vedere le singole parti che vengono messe insieme per formare l'Atomstack A10 Pro finito.
Qui puoi vedere le singole parti che vengono messe insieme per formare l'Atomstack A10 Pro finito.

Costruire e configurare Atomstack A10 Pro

Devo ammettere che l'ho trovato un po' difficile da configurare, perché le istruzioni sono piuttosto estese e disponibili anche in tedesco, ma alcuni disegni sono un po' piccoli e non mostrano davvero cosa fare. In definitiva, questo video mi ha aiutato qui, che mostra i singoli passaggi per la costruzione e un piccolo test del laser:

Dopo ben 30 minuti avevo finito il laser ed ero pronto per il primo utilizzo.

Installazione del driver richiesta su Mac

Sfortunatamente, dopo aver avviato Lightburn sul mio Mac, mi sono bloccato una seconda volta, perché per Atomstack A10 Pro devi installare un driver sul Mac, cosa che prima non avveniva con gli altri laser cutter. Senza un driver, Lightburn non riesce a trovare il laser e anche dopo aver collegato manualmente il dispositivo laser, viene visualizzato solo il messaggio "Disconnected".

Se stai cercando il driver, lo troverai qui nei download sotto "CH340 Driver (Mac OS)":

https://www.atomstack.com/download/

Dopo aver installato il driver, l'ho riavviato per sicurezza, quindi il laser con il nome "cu.wchusbserial41410" è stato elencato in Lightburn direttamente nella casella di selezione accanto al "pulsante Dispositivo". Non appena selezioni questo dispositivo o questa porta, ottieni anche il feedback "pronto" (anziché "scollegato").

Forte ma rumoroso: l'Atomstack A10 Pro

La scatola per il controllo è installata sulla parte anteriore del laser, su cui si trova anche l'interruttore di arresto di emergenza. L'elettronica di controllo del laser è alloggiata in questa scatola e ovviamente devono essere ben raffreddate, perché non appena si accende il laser, gira una ventola piuttosto rumorosa, indipendentemente dal fatto che il laser stia tagliando o meno.

Assistenza aerea economica integrata nel modulo laser

Il rumore della ventola è un po' fastidioso perché in realtà fa molto rumore. Il motivo per cui senti un fan è comunque buono, in quanto è responsabile della funzione Air Assist, che è utile per il taglio e l'incisione. Air-Assist è il flusso d'aria attivo che allontana il fumo dal raggio laser durante la lavorazione del laser. Ciò impedisce al raggio laser di espandersi a ventaglio attraverso le particelle e creare un'immagine di taglio o incisione non pulita.

E non ho avuto Air-Assist in nessun altro taglio laser che ho testato. Quindi sono rimasto un po' sorpreso dal rumore della ventola. Per inciso, non sono riuscito a disattivare la ventola nella testa laser con l'interruttore Air Assist. Presumo che questo sia cablato e funzioni continuamente.

Aggiornamento 15.09.2022/10/XNUMX: la ventola nella testa laser è una sorta di "assistenza aerea economica". Se stai cercando un vero supporto aereo per Atomstack AXNUMX Pro, lo troverai qui su Amazon e ottieni uno sconto di 30 euro con il codice "30FZBANX".

Il pannello di controllo dell'Atomstack A10 Pro è molto pratico, i cavi avrebbero dovuto essere instradati lateralmente, ma il pulsante di arresto di emergenza è molto utile in caso di emergenza.
Il pannello di controllo dell'Atomstack A10 Pro è molto pratico, i cavi avrebbero dovuto essere instradati lateralmente, ma il pulsante di arresto di emergenza è molto utile in caso di emergenza.

Lavorazione e design

Non c'è nulla di cui lamentarsi qui, ma piuttosto qualcosa da lodare, perché gli elementi in alluminio che compongono il laser sono tutti anodizzati blu e sembrano piuttosto eleganti. Le aste e le connessioni mi sembrano molto stabili e nel complesso la lavorazione dà un'impressione di qualità piuttosto elevata.

La scatola di controllo sulla parte anteriore è realizzata abbastanza bene e include l'interruttore di alimentazione, il pulsante di reset, il vano per la scheda SD, il pulsante di arresto di emergenza e le prese per l'alimentazione e il cavo USB.

Di lato trovi una presa che collega il pannello di controllo ad un touch screen. Quando non è in uso, lo schermo può essere fissato magneticamente alla scatola di controllo. Grazie al cavo a spirale, il tutto sembra ancora molto ordinato.

I lavori che vengono trasmessi tramite una scheda SD possono essere configurati e avviati tramite il display touch. Funziona completamente senza un computer in background.
I lavori che vengono trasmessi tramite una scheda SD possono essere configurati e avviati tramite il display touch. Funziona completamente senza un computer in background.

Finestra di protezione panoramica sulla testa laser

Secondo Atomstack, gli occhiali di sicurezza laser non sono assolutamente necessari per l'utilizzo del laser, poiché la testa del laser è schermata su tutti i lati. Ha anche un vetro di protezione panoramico blu su un lato, attraverso il quale è possibile guardare il lavoro, ma che scherma molto bene il laser, rendendolo sicuro per l'utente.

Il vetro protettivo integrato nel modulo laser è una cosa che non apprezzerai fino a quando non avrai svolto alcuni lavori con Atomstack A10 Pro. Ad un certo punto ho smesso di portare sempre gli occhiali perché penso che il vetro sia abbastanza sicuro. Anche altri moduli hanno tali vetri, ma questi non sono mai completamente chiusi, in modo che un raggio laser possa ancora fuoriuscire dai lati.

La finestra di protezione panoramica è molto utile nella vita di tutti i giorni, poiché puoi effettivamente cavartela senza occhiali di sicurezza laser.
La finestra di protezione panoramica è molto utile nella vita di tutti i giorni, poiché puoi effettivamente cavartela senza occhiali di sicurezza laser.

Incisione e taglio con Atomstack A10 Pro

Naturalmente, questi due punti sono interessanti: come funziona in pratica il laser e come appaiono i risultati durante il taglio e l'incisione.

A questo punto vorrei sottolineare ancora una volta: Attenzione ai materiali combustibili. La potenza di uscita del laser è davvero elevata e, grazie alla fornitura d'aria tramite Air-Assist, dà fuoco ai materiali più velocemente di quanto tu possa vedere. Per questo motivo, utilizzo una potenza di uscita inferiore, una velocità maggiore e più passaggi con materiali combustibili in modo che il laser non abbia un impatto lungo su un punto.

La mia "antica dea", che ho generato in Midjourney, è stata qui incisa con una larghezza di circa 5 cm.
La mia "antica dea", che ho generato in Midjourney, è stata incisa qui larga circa 5 cm. In un certo senso mi ricordano le immagini del C64: puoi guardare solo da più lontano, perché il dithering funziona meglio se non sei troppo vicino.

Fossili falsi con Atomstack A10 Pro

Dopo il fuoco vicino, volevo anche creare qualcosa di significativo e ho scaricato un fossile di pesce da Internet, che ho regolato con un po' più di contrasto. L'ulteriore motivo era che avrei laser questo disegno su una roccia e potrebbe sembrare un fossile.

Le alte temperature generate dall'Atomstack A10 Pro all'80% di potenza sono sufficienti per sciogliere leggermente la roccia. Di conseguenza, le aree laserate sono diventate scure, dando l'impressione di pietrificazione. Direi che il progetto è stato un successo e anche i miei figli hanno detto che sembrava piuttosto reale.

Il mio piccolo fossile finto finito - lascio a te decidere se avrà successo... Penso che sia abbastanza buono.
Il mio piccolo fossile finto finito - lascio a te decidere se avrà successo... Penso che sia abbastanza buono.

pietra da taglio? Non funziona proprio...

Cominciamo con la pietra. Ho preso una pietra di ghiaia dalla strada sterrata e volevo solo usarla per testare se il laser può tagliare la pietra.

All'inizio sembrava che ci fosse effettivamente un taglio nella pietra, ma questo sembrava essere solo il caso perché, a differenza del legno, la pietra non evapora così rapidamente e quindi non forma un solco. Invece, il materiale ovviamente fonde ma non viene eroso. Anche dopo aver eseguito il laser 30 volte sulla stessa linea, non ho potuto mostrare un grande successo di taglio.

La pietra può quindi essere utilizzata per l'incisione, ma il taglio dovrebbe funzionare solo se si tratta di una lastra di pietra molto sottile di forse un millimetro.

La pietra da taglio non funziona perché il materiale si scioglie "solo" ma non vaporizza, motivo per cui il raggio laser non riesce a penetrare ulteriormente.
Il taglio della pietra non funziona perché il materiale "solo" si scioglie, ma non vaporizza, motivo per cui il raggio laser non può penetrare ulteriormente.

Taglio di compensato da 3 mm: nessun problema

Ho fatto alcuni esperimenti su come tagliare al meglio il compensato con Atomstack A10 Pro. Il mio foglio di compensato da 3 mm non rappresenta un problema per il laser, ma mi piace fare un piccolo test con velocità e numero di passaggi diversi.

Ho finito con l'80% di potenza laser, 600 mm/min di velocità e 3 passaggi. Quindi il taglio era netto e il motivo non era più attaccato a nessun angolo. Puoi vedere che il laser ha un alto livello di precisione nelle singole passate, poiché non si discostava visibilmente dalla prima linea di taglio.

Il compensato con uno spessore di 3 millimetri può essere tagliato dall'Atomstack senza problemi. Per questo guido a velocità maggiore e più volte sul materiale in modo che il legno non bruci.
Il compensato con uno spessore di 3 millimetri può essere tagliato dall'Atomstack senza problemi. Per questo guido a velocità maggiore e più volte sul materiale in modo che il legno non bruci.

Leggera imprecisione durante la fine del lavoro nel mezzo

In un altro test, non ho eseguito esecuzioni consecutive, ma ho iniziato il lavoro con un'esecuzione e poi ho avviato lo stesso lavoro altre tre volte per vedere come le linee differiscono qui.

In questo test si è verificata effettivamente una deviazione di circa 1 mm, con le serie successive che si sono caricate ripetutamente proprio sul primo taglio. O sono andato a sbattere contro il tavolo involontariamente o c'era un altro motivo per questa discrepanza.

Importante: se metti in pausa il lavoro, non accadrà nulla in quella direzione poiché la testina laser continuerà esattamente da dove era stata interrotta.

È solo per mostrare che forse non dovresti aspettarti che - una volta che il laser è tornato alla posizione di partenza dopo un lavoro completo - non dovresti aspettarti di incidere o tagliare esattamente al 100% in modo congruente quando inizi di nuovo.

Succede solo molto raramente, ma una volta ho fatto muovere la testina laser di circa 1 mm dopo aver iniziato ripetutamente lo stesso lavoro.
Succede solo molto raramente, ma una volta ho fatto muovere la testina laser di circa 1 mm dopo aver iniziato ripetutamente lo stesso lavoro.

Tagliare legno da 20 mm? promesse pubblicitarie...

Nelle specifiche e altrove leggo che il laser può tagliare legno fino a 20 mm di spessore. Ho provato questo e non ha funzionato. Permetto ancora otto millimetri, che è stato mostrato in un video di YouTube con un rapporto di prova autentico, ma non può essere di più con il laser incluso.

La ragione di ciò è che il raggio laser si apre di nuovo molto rapidamente ed è visibilmente "sfocato" dopo circa un centimetro sotto la superficie del pezzo e perde così il suo effetto di taglio. Nella mia foto puoi vedere un taglio attraverso una tavola di legno, con la "lingua" sfalsata di circa 1 cm verso il basso. È ben visibile che la linea è nettamente delimitata in alto, mentre è già larga circa 1 millimetro nella zona in basso a sinistra.

Naturalmente, quando l'energia del laser si diffonde su un'area più ampia, non può più tagliare il legno in modo efficace e diventa più difficile farlo all'aumentare della profondità di taglio.

I moduli laser sono generalmente offerti per il taglio di materiali, che hanno un raggio che rimane focalizzato più a lungo. Moduli come questo fornito con Atomstack A10 Pro sono più adatti per lavori di incisione.

In questa foto puoi vedere come il raggio laser si allarga in modo significativo nell'area sinistra a causa della maggiore distanza e non produce più una linea pulita. È il caso dei moduli laser progettati specificamente per l'incisione.
In questa foto puoi vedere come il raggio laser si allarga in modo significativo nell'area sinistra a causa della maggiore distanza e non produce più una linea pulita. È il caso dei moduli laser progettati specificamente per l'incisione.

Elevato dettaglio nell'incisione

Naturalmente, l'incisione di motivi è una delle principali aree di applicazione di un laser. Con una dimensione dello spot di 0,01 mm (diametro), l'Atomstack A10 Pro riproduce molto bene anche i piccoli dettagli. Naturalmente, l'Air-Assist integrato vale il suo peso in oro qui, poiché protegge il raggio laser dalla contaminazione.

Per inciso, le due foto incise sono state entrambe create da me con l'intelligenza artificiale Midjourney. Quanto sono belli i dettagli si può forse vedere dai primi piani. Sicuramente ci sarebbe potuto essere di più giocando un po' di più con la velocità e la potenza massima, ma non ho avuto il tempo di armeggiare ulteriormente qui in questo momento.

Qui puoi vedere il mio gatto samurai come motivo in Lightburn con le impostazioni appropriate per l'incisione.
Qui puoi vedere il mio gatto samurai come motivo in Lightburn con le impostazioni appropriate per l'incisione.

 

Ecco il gatto samurai su compensato - sfortunatamente ho alzato un po' l'intensità ed è per questo che ci sono quei bordi bruciati.
Ecco il gatto samurai su compensato - sfortunatamente ho alzato un po' l'intensità ed è per questo che ci sono quei bordi bruciati.

 

L'occhio di gatto è più piccolo di una moneta da 1 centesimo. Questo ti dà una piccola impressione della risoluzione dell'Atomstack A10 Pro Laser (foto: Sir Apfelot).
L'occhio di gatto è più piccolo di una moneta da 1 centesimo. Questo ti dà una piccola impressione della risoluzione dell'Atomstack A10 Pro Laser (foto: Sir Apfelot).

La mia conclusione sull'Atomstack A10 Pro

L'Atomstack A10 Pro non è esattamente un modello economico ed è quindi forse più destinato al principiante ambizioso. Con l'Air-Assist integrato hai ottimi risultati di incisione e la potenza del laser di 10 watt taglia in modo eccellente vari materiali.

Il laser ha anche una funzione "pulsante di fuoco laser", come viene chiamato in Lightburn. Quindi un punto laser viene inviato continuamente con una bassa intensità (regolabile all'1%, per esempio), che viene utilizzato per vedere esattamente dove viene applicato il laser. Quando incido su una piccola pietra, posso dire se sto lavorando a metà.

L'elevata qualità di lavorazione, l'ampio piano di lavoro, il pulsante di arresto di emergenza, la finestra di sicurezza e l'aspetto chic sono per me punti a favore dell'Atomstack.

Purtroppo continuo a sottovalutare le prestazioni dell'A10 Pro e quindi le incisioni, come qui, tendono ad essere immagini strutturali, dato che il laser rimuove gli 1-2 mm superiori del legno.
Purtroppo continuo a sottovalutare le prestazioni dell'A10 Pro e quindi le incisioni, come qui, tendono ad essere immagini strutturali, dato che il laser rimuove gli 1-2 mm superiori del legno.

Se ti piace lavorare con una scheda SD e meno direttamente con il computer, sarai sicuramente felice dell'operazione tramite il display touch. L'ho usato pochissimo perché invio sempre i lavori direttamente al laser con Lightburn sul Mac.

Posso solo consigliare l'Atomstack. Non è l'opzione più economica con cui iniziare, ma ottieni anche una versione di qualità superiore e molto sicura, a differenza di molti modelli economici.

Puoi trovare Atomstack A10 Pro qui su Amazon (70 EUR di sconto con il codice "ZBANX70F"):

Macchina per incisione laser ATOMSTACK A10 PRO 50W, dispositivo per incisione laser per incisione offline, testa laser 10W ...
  • ☑️【Bestia per incisione laser definitiva】 La gamma di punti laser dell'incisore laser ATOMSTACK A10 Pro è 0,06 mm....
  • ☑️【Supporto per l'incisione offline】 La taglierina laser A10 PRO configura un pannello di controllo del terminale per ...
  • ☑️【Preciso, montaggio solido e facile】 L'incisore e la taglierina laser ATOMSTACK A10 Pro utilizza ...
-
Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile o a Patreon sosterrebbe.

Il sito contiene link/immagini di affiliazione: Amazon.de

Commenti 6 su "Nel test: Atomstack A10 Pro: forte, sicuro e di alta qualità"

  1. Ciao Jens,

    Per un po 'ho cercato indizi sulla possibilità di alimentare lo stack di atomi da una scheda di memoria (perché non ho il computer vicino al laser e il WiFi è troppo lontano). Finalmente ho trovato una frase nel tuo articolo che mi dà speranza!
    Bene, funziona: crea un file sul Mac, copialo sulla scheda e fallo incidere dal laser.
    Di quale programma ho bisogno per questo sul Mac?
    E sarebbe adatto anche FreeCAD (perché ho già molta esperienza con esso)?
    Grazie e continuo successo!

    1. Ciao Cristina! Sì, è così che funziona. Puoi creare un file su Mac. Se disponi di un programma in grado di produrre SVG o DXF, al laser non interessa ciò che hai utilizzato per crearli. Quindi fai scorrere la scheda nel laser e puoi farti strada attraverso il pannello di controllo e configurare le impostazioni. Non ho testato quanto sia "comodo" però. VG, Jens

  2. Ciao, Jens! Grazie per il tuo articolo. Sono un principiante assoluto e ho l'A10 Pro da Natale. Ma funziona con il pulsante di fuoco. Lascia che te lo dica un giovane :-) In Lightburn, vai alla voce di menu WINDOWS in alto e assicurati che la scheda MOVIMENTO sia attiva. Quindi vai alla scheda MOVIMENTO. C'è un menu a discesa con "forza" in basso a destra e proprio accanto ad esso un punto con FUOCO. Ad esempio, l'ho impostato su 1%. Se ora clicco su CORNICE nella scheda LASER (dove si avvia/sospende/interrompe i lavori) prima di iniziare il lavoro, il laser esegue la scansione dell'area in "modalità FUOCO" e posso ancora spostare il pezzo sottostante. Inoltre NON devo premere il tasto MAIUSC (come affermato in alcuni video YT) spero di poterti aiutare. Lg di Ö, deputato

    1. Ciao Marco! Grazie per il suggerimento. Avevo già ricevuto una mail da un lettore che me l'aveva anche spiegato. Uso il "trucco" ora diligentemente. È solo pratico! Ma lo cambierò all'inizio del post in modo che non ci siano dati errati. Buon anno a te e LG!

    1. Spero che sia chiaro a ogni laser che bisogna stare attenti lì. Quando un raggio di luce taglia il legno, potrebbe non essere particolarmente salutare per la retina. Ma grazie comunque per la dritta. Meglio menzionare una volta più che una volta troppo poco.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.