Temu: caccia agli affari e precedenti penali

"Temu: Acquista come miliardari" è attualmente l'app per lo shopping numero 1 nell'App Store di iPhone. Il negozio online Temu pubblicizza ampiamente il proprio sito web anche sui social media e tramite banner pubblicitari sul sito web. L'esca ha i prezzi più bassi, la spedizione gratuita e recensioni presumibilmente molto buone per il negozio e i prodotti.

Ma se si guarda più da vicino, dietro questo scintillante mondo dello shopping si trovano numerosi abissi: mancanza di responsabilità, sicurezza inadeguata dei dispositivi, design di prodotti rubati, protezione dei dati inadeguata, mancanza di sostenibilità e, nel peggiore dei casi, la delinquenza di utenti. Puoi trovare un'analisi qui.

Temu pubblicizza prodotti economici pubblicizzati utilizzando immagini di prodotto attraenti e informazioni sugli sconti. C'è anche un conto alla rovescia per la spedizione gratuita (che viene semplicemente azzerato alla scadenza). Ma cos'è Temu? E forse è meglio starne alla larga?
Temu pubblicizza prodotti economici pubblicizzati utilizzando immagini di prodotto attraenti e informazioni sugli sconti. C'è anche un conto alla rovescia per la spedizione gratuita (che viene semplicemente azzerato alla scadenza). Ma cos'è Temu? E forse è meglio starne alla larga?

Temu: Diventa il numero 1 attraverso la pubblicità aggressiva

Certo, Temu non è un nuovo negozio online e non siamo i primi a segnalarlo. Tuttavia, l'argomento è presente sia nella mia lista che in quella di Jens da un po' di tempo - e per ragioni molto diverse. Qui vorrei riassumere i vari argomenti per cui dovresti stare lontano dal Temu Shop.

Va notato che le persone che si innamorano della pubblicità onnipresente del negozio spesso non sanno niente di meglio. Soprattutto i giovani che vogliono permettersi qualcosa con la paghetta possono essere vulnerabili qui. Ma anche tutti gli altri cacciatori di occasioni che forse non hanno i soldi per i prodotti di marca originali cadono nella truffa di Temu.

Non c'è quindi da stupirsi che l'app Temu, lanciata in questo paese nell'aprile 2023, sia ormai da tempo in testa alla lista delle app per lo shopping sugli smartphone. Qui puoi cercare rapidamente e facilmente prodotti specifici, lasciarti ispirare dalle numerose offerte e promozioni e ordinare una varietà di prodotti economici con un budget limitato.

Cos'è Temu?

Temu è un mercato online che funge da piattaforma di vendita principalmente per produttori cinesi. Temu è stata fondata negli USA nel 2022 come filiale della società cinese Pinduoduo (PDD Holdings Inc.), fondata nel 2015. Mentre Temu ha sede ufficialmente a Boston, Massachusetts, la società madre ha sede a Shanghai, in Cina. Temu è quotato e scambiato al Nasdaq di New York. 

Temu non mantiene un proprio magazzino e non spedisce alcun prodotto. Il sito web e l'app funzionano solo come piattaforma di comunicazione tra i produttori (per lo più cinesi) dei prodotti (economici) e gli acquirenti. L’espansione sul mercato europeo è avvenuta all’inizio del 2023. Le aziende che vendono a Temu beneficiano di un “accordo postale universale” che (teoricamente) rende esentasse i pacchi fino a 150 euro.

Temu è serio?

Se consideri Temu come una pura piattaforma di vendita in cui domanda e offerta si incontrano e vengono conclusi contratti di acquisto, allora potresti essere tentato di descriverla come rispettabile. Almeno non è un negozio falso. Di seguito diamo uno sguardo più da vicino a questo mercato online e ad alcuni dei suoi precedenti, a volte anche criminali. Quando si tratta di diritto d'autore, sicurezza dei dispositivi, rispetto delle norme, condizioni generali di contratto e protezione dei dati, allora bisogna dire: no, Temu e alcune delle aziende produttrici che commerciano lì non sono affidabili.

A Temu non interessa nemmeno se i prodotti esistono

La definizione di cui sopra come puro mercato per lo scambio di informazioni tra fornitori e acquirenti si trova nei Termini e condizioni generali di Temu al punto 2.1. Ma non dovresti smettere di leggere qui. Perché al punto 2.2 si nota che “Tasse, dazi doganali o applicabilità delle norme a tutela dei consumatori“può sorgere. Quest’ultimo significa che la dogana può trattenere la merce ordinata se non soddisfa gli standard dell’UE.

Altrettanto importante è il punto 2.3 delle Condizioni Generali di Temu. Lì si dice, tra le altre cose, sui prodotti offerti: “Non abbiamo alcun controllo e non garantiamo l'esistenza, la qualità, la sicurezza, l'idoneità o la legalità dei Prodotti o la veridicità, accuratezza o legalità delle informazioni contenute nelle schede dei Prodotti o altre informazioni fornite dai Venditori o da altri utenti".

Temus quindi non controlla nemmeno se i prodotti esistano, se siano sicuri, se soddisfino i requisiti del mercato di riferimento o se siano adatti allo scopo pubblicizzato. Quindi Temu non può essere perseguito se ordini la “torcia più luminosa del mondo” e ricevi invece una stringa di luci rotta. E le tante recensioni a 5 stelle? A Temu non importa se sono falsi.

Temu vuole tutelarsi in tema di danni alla salute al punto 2.5 delle Condizioni Generali: “Si prega di controllare attentamente [sì!] tutte le descrizioni e limitazioni relative al prodotto [...] Se hai circostanze particolari […], che potrebbero influenzare o essere influenzati dal prodotto che desideri acquistare, è tua esclusiva responsabilità informare il venditore prima di effettuare l'ordine al venditore.“ – Divertitevi con la barriera linguistica a questo punto!

Si può commettere reato se si acquista su Temu?

Sì, in determinate circostanze l'acquisto da Temu può comportare sanzioni penali. Se ordini ad es. B. Se hai merce per un valore totale superiore a 150 euro e dovresti quindi pagare i dazi doganali, può succedere che Temu non combini i prodotti ma li invii in più pacchi singoli. L’obiettivo è rimanere al di sotto del limite doganale. Tuttavia, se l'ufficio doganale se ne accorge, il tentativo di frode può essere punito. Nel caso più semplice dovrete pagare almeno i costi doganali dei valori delle merci combinate.

È inoltre necessario prestare attenzione alla progettazione del prodotto e alle istruzioni di sicurezza (parola chiave “marchio CE”). Se si tratta di plagio evidente (ad esempio una copia economica dell'Apple Watch o degli Apple AirPods) o se sul prodotto sono raffigurati simboli/segni proibiti, anche questo può essere punibile - ma onestamente, chiunque ordini simboli nazisti dovrebbe essere perseguito. E come accennato in precedenza, potrebbero essere inviati prodotti che non hai mai ordinato; altri colori, altre forme, altre fantasie, oggetti completamente diversi.

Un ordine di grandi dimensioni, come ad esempio diverse schede SD per i dispositivi utilizzati a casa o un ordine collettivo di smartwatch economici per gli amici, può portare rapidamente a accuse penali. Se si tratta di plagio, design rubato o nomi di marchi e loghi copiati, se ordini più copie potresti essere accusato di voler commerciare con loro. E il plagio è un reato punibile.

Eccone uno Video con dettagli legali, che chiariscono anche come Temu si organizza, ad es. B. lo rende punibile con concorrenza sleale:

La responsabilità per eventuali danni causati è a carico dell'acquirente

Un punto importante notato nel video incorporato sopra è la responsabilità per i danni causati dal prodotto. L'esempio fornito è un tostapane economico che accende un incendio. Se la casa dovesse bruciare, il produttore del tostapane sarebbe solitamente responsabile. Tuttavia, se acquisti il ​​tostapane dalla Cina, sei considerato un importatore. E in questo ruolo sei tu stesso responsabile: se magari hai regalato il tostapane e la casa del destinatario va a fuoco, non puoi addossare la responsabilità al produttore cinese, ma sei responsabile tu stesso.

Possibile ma costoso: restituire prodotti errati o danneggiati

Altra nota importante riguarda il punto 12 dei Termini e Condizioni Temu intitolato “Rimborsi, cambi e simili”. Si nota lì che Temu può emettere rimborsi. Ma c’è il seguente disclaimer: “Se non diversamente descritto nella Politica di restituzione e rimborsi, il rimborso non copre eventuali dazi, tasse o costi di spedizione per la restituzione che potresti sostenere come parte del processo di rimborso."

Quindi, se il prodotto dovesse essere rispedito in Cina, penseresti sicuramente due volte se ne vale la pena. Il maglione da 5 euro inviato nel colore sbagliato o il braccialetto rotto dello smartwatch da 10 euro potrebbero non valere le spese di spedizione o lo sforzo di comunicazione con le barriere linguistiche. Quindi tendi a decidere di non restituire la merce, il denaro rimane ai produttori/venditori e devi occuparti dell'ulteriore utilizzo o smaltimento della merce. 

Temu è interessato ai dati

Secondo diversi rapporti, Temu opera secondo il principio “Se non costa nulla, il prodotto sei tu”. Ciò significa che l'offerta economica e in parte gratuita mira principalmente a preservare i dati degli utenti. Questi possono poi essere venduti per scopi pubblicitari o utilizzati per scopi politici. Dopotutto, il governo cinese può richiedere in qualsiasi momento i dati raccolti alle aziende cinesi.

È interessante dare un'occhiata all'App Store o, sui dispositivi Android, al Google Play Store. Se dai un'occhiata per prova alla pagina Temu dell'App Store, vedrai che non solo l'app è utilizzabile a partire da iOS 9.0 (quindi funziona anche sugli iPhone più vecchi regalati ai ragazzi), ma anche su i seguenti dati a cui i dati vogliono accedere: articoli acquistati, posizione, contenuti dell'utente (ad esempio foto, video, ecc.), identificatori, diagnostica, informazioni finanziarie, informazioni di contatto, cronologia delle ricerche, dati di utilizzo.

L'app Temu è compatibile con iOS 9 e versioni successive e quindi raccoglie diligentemente dati su tutti i tipi di iPhone vecchi e nuovi. Un numero sufficiente di persone si è già innamorato del concetto di marketing che ha catapultato Temu al numero 1 nelle classifiche di download.
L'app Temu è compatibile con iOS 9 e versioni successive e quindi raccoglie diligentemente dati su tutti i tipi di iPhone vecchi e nuovi. Un numero sufficiente di persone si è già innamorato del concetto di marketing che ha catapultato Temu al numero 1 nelle classifiche di download.

Oltre a guardare l'App Store, dove dovresti lasciare che Temu si inacidisca e non scaricarlo, ti consigliamo di dare un'occhiata anche a YouTube. Oltre al video di Christian Solmecke incorporato sopra, c'è anche un video approfondito dal canale "The Dark Parable Knight". Oltre alla struttura aziendale e all'orientamento al gruppo target (giovani e bambini), viene discussa anche la mania della raccolta dati di Temu, nonché la sua intolleranza ambientale e la tolleranza del lavoro schiavo. Puoi trovare il video qui:

Furto d'identità possibile: dati dei clienti Temu nel dark web

Un altro interessante Video a Temu proviene dal canale “The Morpheus”. Qui viene dimostrato che all'operatore del canale è stato offerto un set di dati composto da dati dei clienti che presumibilmente provenivano da Temu. Un simile "campione" viene spesso utilizzato per verificare il furto di dati e per consentire ai potenziali acquirenti di verificare se desiderano acquistare l'intero database, ad esempio da un attacco di hacking.

Usando l'esempio di due persone i cui dati erano nel set di dati campione con informazioni su dieci persone, è stato ora mostrato cosa si può fare con i dati. Ad esempio, un cliente ha pagato con PayPal, che consente determinate misure di phishing. Un altro cliente ha pagato con una carta di credito che, combinata con la sua posizione e altre informazioni, potrebbe portare a un furto di identità. Con i dati è possibile anche un ricatto.

Tuttavia, viene anche menzionato che i dati raccolti tramite gli acquisti su Temu non devono provenire da Temu stesso o da un hack. I criminali possono anche semplicemente registrarsi su Temu come produttore/venditore, vendere prodotti inesistenti e raccogliere così dati da persone che vogliono fare affari con loro. Se disponi di dati sufficienti, elimina le tue offerte e vendi i tuoi set di dati online darknet.

I disegni rubati agli artisti vengono venduti a buon mercato

Oltre alle aziende produttrici e venditrici dalla Cina e agli acquirenti dalla Germania, dal resto d'Europa, dagli Stati Uniti ecc., Temu svolge un ruolo (negativo) anche per le persone che non sono coinvolte nei singoli contratti di acquisto. Perché su Temu i produttori senza idee proprie possono semplicemente vendere prodotti di artisti plagiati. Uno di questi tanti casi riguarderà in questo video di Instagram dal 2 ottobre chiaramente. 

L'illustratrice, disegnatrice e artista conosciuta su Internet con il nome "Kelsie Cosmic" riferisce di aver scoperto uno dei suoi disegni come modello sui vestiti di qualcun altro. Ha chiesto loro da dove provenissero i vestiti e la risposta che ha ottenuto è stata Temu. Quando ha poi ricercato il design presso Temu, ha trovato prodotti offerti con il modello che aveva progettato. Qui l'azione legale è difficilmente possibile, soprattutto considerando le limitate risorse finanziarie dei piccoli lavoratori autonomi.

In un Aggiorna il video di due giorni fa, l'artista rivela che sta ancora cercando di rintracciare l'autore del plagio per fermare la vendita non autorizzata dei suoi disegni. Ma il video consiste principalmente nel pubblicizzare il loro design e i prodotti che puoi acquistare ufficialmente con esso. Ciò è in qualche modo comprensibile, perché alla fine nota che l'intero processo e la controversia legale non sono esattamente economici. Temu e altri negozi genereranno entrate ancora maggiori per i contraffattori finché non sarà loro impedito di vendere i modelli rubati.

Cosa pensa la tutela del consumatore di Temu?

Temu raccoglie dati inutilmente, non si preoccupa nemmeno dell'esistenza dei prodotti offerti, può essere utilizzato da terzi per rubare dati, vuole raggirare la dogana e tollera il lavoro schiavo. Finora abbiamo già discusso molti di questi argomenti e offerto video corrispondenti con ulteriori informazioni. Ma diamo uno sguardo anche alle dichiarazioni di vari centri di tutela dei consumatori. Questa volta non l'ho chiesto io stesso, ma mi riferisco piuttosto ai resoconti dei media, che forniscono anche le loro informazioni:

  • consumatore: Le recensioni degli acquisti indicano scarsa qualità, spedizioni non ricevute e un servizio clienti difficile. Inoltre, da una ricerca WDR risulta che le istruzioni per l'uso sono in tedesco e, ultimo ma non meno importante, manca il marchio CE come caratteristica di qualità.
  • Centro bavarese dei consumatori: secondo la radiodiffusione bavarese (BR) afferma tra l'altro Simone Bueb, consulente in diritto dei consumatori presso il Centro bavarese dei consumatori: “Può darsi che i prodotti elettronici, ad esempio, non abbiano il sigillo di prova europeo, il cosiddetto sigillo CE. Che la merce è di qualità inferiore o che una parte della merce arriva già difettosa perché non imballata adeguatamente”. Sottolinea inoltre le spese doganali, le spese di spedizione per la restituzione e altre insidie.
  • Ulteriori informazioni da NDR: NDR cita anche qui protezione dei consumatori, ma offre informazioni aggiuntive. Perché è stato effettuato un acquisto di prova e poi sono stati valutati i prodotti ricevuti: “Questo era uno [...] Lampada decisamente più piccola del previsto. L'apriporta di un'auto con telecomando trasmetteva su una frequenza militare vietata e uno smartwatch è stato notato per la sua trasmissione dati non protetta."

Conclusione: non fare acquisti a Temu!

Ora ho frugato tra i termini e le condizioni di Temu, tra video con focus diversi, tra informazioni su design rubati, tra informazioni sulla tutela dei consumatori e tra rapporti su acquisti di prova. La mia conclusione sul Temu Shop è: stai lontano da esso! Non creare un account e, se ne hai già uno, eliminalo. Non ordinare nulla sul sito o nell'app Temu e non scaricare nemmeno quest'ultima sul tuo dispositivo. Evita Temu e negozi simili, anche se le offerte sono allettanti. Se qualcosa sembra troppo bello per essere vero, non è vero. E questo vale anche per Temu. Ancora una volta: tieni le mani lontane!

Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile sosterrebbe.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.

Speciali