Nel test: alimentatore Anker PowerPort Atom III USB-C da 60 watt

L'Anker PowerPort III funziona con nitrito di gallio anziché con silicio. Questo lo rende significativamente più piccolo di altri caricabatterie.

L'Anker PowerPort Atom III è il primo alimentatore al nitrito di gallio di Anker che ho testato. Se non hai ancora familiarità con il termine nitrito di gallio (GaN), ti potrebbe piacere il mio contributo sui vantaggi degli alimentatori GaN leggi tutto. In breve, il nitrito di gallio è il silicio migliore perché consente correnti maggiori con dimensioni minori. Ciò consente potenti alimentatori per laptop come il Anchor PowerPort III essere costruito in dimensioni che non sarebbero state tecnicamente possibili con il silicio.

L'Anker PowerPort III funziona con nitrito di gallio anziché con silicio. Questo lo rende significativamente più piccolo di altri caricabatterie.
L'Anker PowerPort III funziona con nitrito di gallio anziché con silicio. Questo lo rende significativamente più piccolo di altri caricabatterie.

60 watt: sufficienti per tutti i modelli di MacBook Pro

La grande domanda che molti utenti Mac che altrimenti utilizzano l'alimentatore Apple da 86 watt per il proprio MacBook Pro da 15 pollici si pongono: l'alimentatore da 60 watt di Anker è sufficiente per caricare il computer mentre è in uso?

Gli adattatori di alimentazione da 30 W sono generalmente sufficienti per caricare un MacBook Pro quando è inattivo, ma di solito mantengono il MacBook Pro allo stesso livello della batteria quando è in esecuzione. La batteria viene caricata raramente.

A sinistra l'alimentatore Apple per MacBook Pro ea destra l'Anker PowerPort III: una chiara differenza di dimensioni.
A sinistra l'alimentatore Apple per MacBook Pro ea destra l'Anker PowerPort III: una chiara differenza di dimensioni.

La mia "configurazione di misurazione" per il test

Per inserire qui alcuni valori pratici, ho scaricato il mio MacBook Pro 15 pollici dal 2017 a tal punto che il livello della batteria era inferiore al 40%. Le misurazioni sono state eseguite con il display interno, un monitor esterno e un disco rigido da 2,5 pollici sul MacBook Pro.

Per garantire anche l'utilizzo matematico, me ne sono andato Geekbench 5 corri mentre faccio le misurazioni. Penso che tu abbia simulato un carico che altrimenti probabilmente si verificherebbe solo attraverso rendering 3D, rendering audio o video e simili.

L'impronta sull'alimentatore lo identifica come un dispositivo da 20 watt con 4,3 volt e 86 watt. È molto più di quanto il mio MacBook Pro abbia effettivamente bisogno in pratica (foto: Sir Apfelot).
L'impronta sull'alimentatore lo identifica come un dispositivo da 20 watt con 4,3 volt e 86 watt. È molto più di quanto il mio MacBook Pro abbia effettivamente bisogno in pratica, anche sotto carico (foto: Sir Apfelot).

Secondo l'etichetta, il mio alimentatore USB-C Apple ha 86 watt (20 V a 4,3 A). Ma ci sono anche modelli con 85 o 87 watt. Tuttavia, questo è irrilevante per le misurazioni.

Ho misurato con uno Tester USB-C Satechi, che viene visualizzato con tensione e corrente. Ho quindi notato i valori più alti che sono stati raggiunti per diversi secondi.

Ho anche provato a spingere l'alimentatore al limite con un resistore di carico USB, ma a 5 volt e circa 3,5 ampere il resistore ha iniziato a emanare un odore molto strano. A quel punto ho smesso di provarci.
Il mio tentativo di spingere l'alimentatore al limite con un resistore di carico USB: a 5 volt e circa 3,5 ampere, il resistore ha iniziato a emanare un odore molto strano. A quel punto ho interrotto l'esperimento.

Apple vs Anker: risultati delle misurazioni sul MacBook Pro da 15 pollici

I risultati della misurazione sono i seguenti:

  • Alimentazione Apple: 20,0 V a 2,75 A corrispondono a 55 watt
  • Anker PowerPort III: 19,5 V a 2,8 A corrisponde a 54,6 watt

Come puoi vedere, entrambi i valori sono molto vicini tra loro, sebbene l'Anker PowerPort III si carichi "solo" con 19,5 volt. Ma anche i 55 watt sono ben al di sotto dei 60 watt che l'alimentatore Anker può erogare. L'alimentatore Apple USB-C, invece, è piuttosto sovradimensionato. Non potevo davvero misurare più di 55 watt in qualsiasi momento.

Piccola conclusione provvisoria: Sì, l'Anker PowerPort III è facilmente sufficiente per tutti i modelli di MacBook Pro (anche per le versioni da 15 pollici).

Misurazioni comparative con iPad Pro e iPhone XS

Per completare le cose, ho preso qualche misura in più con il mio iPad Pro 10,5 pollici e il mio iPhone XS. Entrambi i dispositivi beneficiano del Consegna di potenza USB Supporto che Anker PowerPort III ha grazie al controllo della carica PowerIQ3.0.

La corrente e la tensione di carica sono state misurate con il multimetro USB Satechi.
La corrente e la tensione di carica sono state misurate con il multimetro USB Satechi.

I risultati si presentano così:

iPad Pro

  • Alimentazione Apple: 8,9 V a 2,05 A corrispondono a 18,245 watt
  • Alimentazione Anker: 14,9 V a 1,6 A corrisponde a 23,84 watt

È interessante notare che l'alimentatore Apple ha negoziato solo una tensione di carica di 8,9 volt con l'iPad, mentre l'Anker PowerPort III ha emesso 14,9 volt tramite USB Power Delivery durante la ricarica. Non mi è chiaro come nasca questa differenza, ma di conseguenza l'iPad Pro si carica con circa il 30% in più di potenza sull'alimentatore Anker e quindi anche il 30% più veloce.

A sinistra potete vedere l'alimentatore per iPad da 12W di Apple, a destra l'Anker PowerPort III, che offre 5 volte la potenza ma è solo leggermente più grande.
A sinistra potete vedere l'alimentatore per iPad da 12W di Apple, a destra l'Anker PowerPort III, che offre 5 volte la potenza ma è solo leggermente più grande.

iPhone XS

  • Alimentazione Apple: 8,9 V a 1,4 A corrispondono a 12,46 watt
  • Alimentazione Anker: 8,9 V a 1,4 A corrisponde a 12,46 watt

Non ci sono state sorprese durante la ricarica dell'iPhone XS. Entrambi si caricano tramite USB-PD con 8,9 Volt e un'uscita di circa 12,5 watt. Questa è la velocità spesso propagandata per caricare un iPhone dallo 30% al 0% in 50 minuti.

Con lo speciale cavo (non incluso) da USB-C a Lightning, iPad e iPhone possono essere ricaricati molto più velocemente se supportano USB-PD (foto: Sir Apfelot).
Con lo speciale cavo (non incluso) da USB-C a Lightning, iPad e iPhone possono essere ricaricati molto più velocemente se supportano USB-PD (foto: Sir Apfelot).

Il mio verdetto sull'Anker PowerPort III

L'implementazione dell'alimentatore con nitrito di gallio (GaN) consente ad Anker di utilizzare un design significativamente più piccolo dell'alimentatore Apple originale che viene solitamente fornito con i modelli MacBook Pro. Dal mio punto di vista, l'alimentatore Anker USB-C si qualifica come l'alimentatore da viaggio perfetto, poiché pesa 140 grammi e non pesa nemmeno la metà della sua controparte Apple.

In termini di prestazioni è sufficiente per tutti gli attuali modelli di MacBook Pro e offre anche la ricarica rapida tramite USB Power Delivery, in modo da ricaricare iPad e iPhone in brevissimo tempo.

PowerPort III supporta anche USB-PD tramite PowerIQ3.0, che può essere utilizzato per caricare i dispositivi iOS molto rapidamente.
PowerPort III supporta anche USB-PD tramite PowerIQ3.0, che può essere utilizzato per caricare i dispositivi iOS molto rapidamente.

Ho trovato particolarmente sorprendente che il mio iPad Pro si carichi il 30% più velocemente rispetto all'alimentatore Apple originale che carica il mio MacBook Pro. Particolarmente degno di nota poiché l'alimentatore originale dell'iPad eroga solo 12 watt. In confronto, l'Anker PowerPort III carica l'iPad due volte più velocemente.

Riassumendo brevemente: L'alimentatore USB-C è effettivamente superiore all'originale di Apple sotto tutti gli aspetti (compreso il prezzo). La potenza aggiuntiva offerta dall'alimentatore Apple non è necessaria nell'uso quotidiano, poiché semplicemente non viene utilizzata.

Se sei interessato all'alimentatore, troverai l'Anker PowerPort III (60W) qui su Amazon o tramite questa scatola del prodotto:

Caricabatterie compatto USB-C PowerPort Atom III 60W PowerIQ 3.0 e GaN Power Delivery di Anker,...
  • COMPATIBILITÀ UNIVERSALE: Da iPhone a Galaxy, laptop USB-C e molto altro. L'esclusivo Power IQ di Anker...
  • UNO PER TUTTI: grazie alla porta USB-C PowerIQ 60 da 3.0 W, il tuo PowerPort Atom III è compatibile con quasi tutti i...
  • ESTREMAMENTE COMPATTO: 35% più piccolo dei caricabatterie standard per MacBook e piccolo come una pallina da golf. Si adatta a qualsiasi...

Se lavori con un MacBook (senza Pro), puoi farlo la mia recensione dell'Anker PowerPort III mini (30W) leggi tutto. Il dispositivo è ancora più piccolo ed è facilmente sufficiente per un MacBook da 12 pollici. Ecco la confezione del prodotto per PowerPort III mini:

Caricabatterie USB C Anker PowerPort III Mini 30W Power IQ 3.0 Caricabatterie compatto Power Delivery Type-C...
  • UNIVERSALE AD ALTA VELOCITÀ: da iPhone a Samsung a laptop USB-C e altro ancora. Il famoso PowerIQ 3.0 di Anker...
  • ONE FOR ALL: compatibile con tutti i tuoi dispositivi USB! Affidati alle prestazioni di 30W con PowerIQ 3.0!
  • ESTREMAMENTE COMPATTO: 30% più piccolo dei normali caricabatterie per MacBook - ottimo per gli spostamenti!

Valutazione Amazon pessima: perché?

Un rapido commento sulla valutazione negativa di Amazon. Qui, un utente di iPhone segnala tempi di ricarica molto lunghi, con l'adattatore di ricarica Apple originale fornito con gli iPhone che è solo il 10% più lento.

Le mie misurazioni mostrano un'immagine completamente diversa, perché l'USB Power Delivery carica l'iPhone con 12,5 watt, mentre il normale alimentatore di Apple iPhone offre solo 5 watt. Ciò significa che il cliente ha un iPhone più vecchio che non supporta USB PD o ha misurato in modo errato. La differenza minima del 10% non potrebbe essere spiegata diversamente.

Anche PowerIQ3.0 e 60 watt di potenza non aiutano se l'iPhone non supporta USB Power Delivery.
Anche PowerIQ3.0 e 60 watt di potenza non aiutano se l'iPhone non supporta USB Power Delivery.

Le mie misurazioni mostrano che Anker PowerPort III carica gli iPhone con USB-PD a una velocità doppia rispetto all'alimentatore USB altrimenti incluso con l'iPhone. Solo gli ultimi modelli di iPhone 11 Pro hanno già nella confezione un alimentatore USB-C, che dovrebbe raggiungere valori simili durante la ricarica.

Di recente ho pubblicato una foto su Instagram e ho chiesto consigli su quale potrebbe essere il motivo. Ora posso risolverlo: è un primo piano della spia di stato del mio Anker PowerPort III:

Una ciambella blu radioattiva? No, è solo l'anello luminoso su PowerPort III per mostrare che il dispositivo è alimentato.
Una ciambella blu radioattiva? No, è solo l'anello luminoso su PowerPort III per mostrare che il dispositivo è alimentato.
-
Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile o a Patreon sosterrebbe.

Il sito contiene link/immagini di affiliazione: Amazon.de

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.