Nel test: caricatore USB-C Anker PowerPort III mini con PowerIQ 3.0

Foto dell'Anker PowerPort III mini

Il nuovo adattatore di alimentazione USB Type-C di Anker è stato lanciato di recente e da oggi qui su Amazon a disposizione. Il produttore mi aveva già fornito un campione da testare in anticipo. L'ho messo nelle pinze con tutti i miei dispositivi Apple e posso già darti un piccolo rapporto di prova sul PowerPort III mini con la nuova tecnologia di ricarica PowerIQ 3.0 al lancio sul mercato.

PowerPort III mini di Anker è un piccolo ma potente caricabatterie USB-C per dispositivi iOS e MacBook (Foto: Sir Apfelot).
PowerPort III mini di Anker è un piccolo ma potente caricabatterie USB-C per dispositivi iOS e MacBook (Foto: Sir Apfelot).

Fattore di forma: piccolo e fine

Come puoi facilmente vedere dalle foto, l'Anker PowerPort III mini è un alimentatore plug-in dotato di una porta USB-C. Ciò lo rende adatto come caricabatterie per tutti i dispositivi iOS e MacBook dotati di tale connessione di ricarica.

In termini di dimensioni, corrisponde all'incirca all'alimentatore che Apple ha incluso con l'iPad da anni, ma gli angoli sono un po' più arrotondati e la superficie è opaca, ma ciò non toglie nulla all'aspetto. In realtà sembra abbastanza buono dal mio punto di vista.

Sulla parte frontale trovi un display LED a forma di anello sopra la presa USB-C, che si accende con una luce blu quando l'alimentatore USB-C è alimentato. Il LED non fornisce alcuna informazione sullo stato di carica del dispositivo collegato.

Sulla parte frontale dell'alimentatore plug-in, oltre alla presa USB Type-C, è presente anche un LED a forma di anello che indica se il dispositivo è alimentato.
Sulla parte frontale dell'alimentatore plug-in, oltre alla presa USB Type-C, è presente anche un LED a forma di anello che indica se il dispositivo è alimentato.

Dati tecnici del PowerPort III mini

  • Modello: A2615
  • Tipo: alimentatore plug-in USB (con presa USB-C)
  • Dimensioni: 51 x 44 x 28 mm
  • Tecnologia di ricarica: PowerIQ 3.0
  • Consegna di potenza USB compatibile: si
  • Ingresso: 100-240 V / 1,2 A (50-60 Hz)
  • Potenza massima: 30 watt
  • Potenza di uscita:
    • 5 volt/2,4 ampere
    • 9 volt/3,0 ampere
    • 15 volt/2,0 ampere
    • 20 volt/1,5 ampere
  • Garanzia del produttore 18 mesi
  • Prezzo consigliato: 29,99 EUR
Le "Specifiche" del caricatore USB-C Anker si trovano stampate sul fondo.
Le "Specifiche" del caricabatterie Anker USB-C si trovano stampate sul fondo.

I miei test di carico

Per testare l'alimentatore USB-C di Anker, l'ho provato su diversi dispositivi e ho misurato la potenza che passa attraverso il cavo. Per le misure ho a Multimetro Satechi USB-C usato ed in parte anche i valori in App CoconutBatteria guardato.

Sia il mio iPad Pro che iPhone XS supportano la ricarica USB Power Delivery. Ciò consente la ricarica con una tensione più elevata, con conseguente riduzione del tempo di ricarica. I valori che nomino di seguito per iPad e iPhone probabilmente non saranno raggiunti con iPhone o iPad meno recenti che non supportano USB-PD.

Ricaricare l'iPhone XS

Ho eseguito il mio iPhone XS fino a un livello di batteria inferiore al 20% per il test. Poi sono passati più di 30 minuti Cavo Anker da USB-C a Lightning caricato. Durante questo periodo, ha caricato la maggior parte del tempo con circa 8,9 volt e 1,6 ampere, che corrispondono a un'uscita di circa 14 watt. Nei 30 minuti il ​​livello della batteria è aumentato di ben 50 punti percentuali passando dal 16% al 66%. Questo è un valore normale che ottengo anche durante la ricarica con alimentatori USB-C più potenti.

Ho usato il cavo di ricarica Anker da USB-C a Lightning per caricare il mio iPhone XS.
Ho usato il cavo di ricarica Anker da USB-C a Lightning per caricare il mio iPhone XS. La maggior parte delle volte veniva caricato con 1,6 ampere, ma anche correnti più elevate scorrevano per un breve periodo, a volte fino a più di 2 ampere.

Ricarica dell'iPad Pro 10,5 pollici (2017)

Se carichi l'iPad Pro con USB-PD, l'alimentatore Anker seleziona una tensione di carica di 14,8 volt e fornisce all'iPad circa 1,3 amp. L'amperaggio cambia costantemente, a seconda del livello di carica, della temperatura e di altri fattori, ma la prestazione media approssimativa con il PowerPort III mini è stata di circa 19 watt.

A titolo di prova (è un paragone ingiusto - lo so) ho anche caricato con il caricabatterie per iPad Apple in dotazione (solo 10 watt!) e ho ottenuto valori di 5,2 volt e 1,9 ampere, che sono circa 9,9 equivalenti a watt. Come puoi vedere: con l'alimentatore Anker della stessa dimensione, l'iPad si carica circa il doppio più velocemente, solo perché supporta USB-PD.

L'iPad Pro si ricarica più del doppio più velocemente con l'alimentatore USB-C Anker (rispetto all'alimentatore Apple con soli 10 watt).
L'iPad Pro si ricarica più del doppio più velocemente con l'alimentatore USB-C Anker (rispetto all'alimentatore Apple con soli 10 watt).

Ricarica del MacBook (12 pollici)

Con il piccolo MacBook da 12 pollici, l'alimentatore USB-C di Anker è già al suo limite di prestazioni, ma soddisfa esattamente le specifiche che il MacBook si aspetta, perché l'alimentatore Apple originale offre anche 30 watt di potenza.

Il PowerPort III mini è effettivamente realizzato per il MacBook da 12 pollici. Con 30 watt, copre esattamente la potenza fornita anche dall'alimentatore Apple.
Il PowerPort III mini è effettivamente realizzato per il MacBook da 12 pollici. Con 30 watt, copre esattamente la potenza fornita anche dall'alimentatore Apple.

Ricarica del MacBook Pro 15 pollici (2017)

Con il MacBook Pro da 15 pollici, Apple include un alimentatore da 84 watt. È chiaro che l'Anker PowerPort III mini non può tenere il passo con 30 watt di potenza. Tuttavia, ho provato cosa succede quando collego l'alimentatore. Ovviamente, raggiunge la massima potenza e carica il MacBook Pro a 30 watt (19,8 V e 1,43 A). In pratica, questo non mi basta per caricare la batteria durante il funzionamento. Il display nella riga del menu indica anche "La batteria non viene caricata".

Per fare un confronto: il caricabatterie originale di Apple (con 84 watt) carica il mio MacBook Pro con 19,4 volt e circa 2,6 ampere (circa 50 watt) durante il lavoro. Il dispositivo Anker non è progettato per questo tipo di prestazioni.

Tuttavia, ho fatto il test e ho collegato il MacBook Pro all'Anker PowerPort III mini in modalità idle (non spento!). Dopo 30 minuti di ricarica, il caricabatterie Anker è effettivamente riuscito ad aumentare il livello della batteria dal 38% al 57%. È qualcosa che onestamente non mi aspettavo. Ma mostra che puoi anche utilizzare Anker PowerPort III mini per fornire energia improvvisata al tuo MacBook Pro.

L'Anker PowerPort III mini non fornisce energia sufficiente per caricare un MacBook Pro da 15 pollici durante il lavoro. Tuttavia, se metti il ​​MacBook Pro in modalità di sospensione, guadagni circa 20 punti percentuali di batteria in 30 minuti, il che è sufficiente per ricaricare il tuo MBP tra le pause di lavoro o durante la notte.
L'Anker PowerPort III mini non fornisce energia sufficiente per caricare un MacBook Pro da 15 pollici durante il lavoro. Tuttavia, se metti il ​​MacBook Pro in modalità di sospensione, guadagni circa 20 punti percentuali di batteria in 30 minuti, il che è sufficiente per ricaricare il tuo MBP tra le pause di lavoro o durante la notte.

 

Altri post interessanti del blog:

La mia conclusione: piccolo, versatile e potente

Il nuovo caricatore USB-C di Anker è particolarmente impressionante per il suo design piccolo e la sua versatilità. Hai una porta USB-C?Cavo USB-C e un cavo da USB-C a Lightning nel bagaglio, puoi utilizzare il piccolo PowerPort III mini per caricare praticamente tutto, da iPhone e iPad a tutti i modelli di MacBook. Con le dimensioni della confezione, merita un posto nella borsa di emergenza, in cui metto tutto ciò di cui ho bisogno in viaggio, se devo andare con breve preavviso.

Con una potenza di 30 watt, è l'alternativa migliore al caricabatterie per iPad e MacBook (12 pollici) di Apple. Se stai cercando un sostituto che copra entrambi i dispositivi contemporaneamente, Anker PowerPort III mini è la scelta migliore.

In un confronto diretto puoi vedere che l'Anker PowerPower III mini è solo leggermente più grande dell'alimentatore dell'Apple iPad. Tuttavia, offre il triplo della potenza per caricare i dispositivi.
In un confronto diretto puoi vedere che l'Anker PowerPower III mini è solo leggermente più grande dell'alimentatore dell'Apple iPad. Tuttavia, offre il triplo della potenza per caricare i dispositivi.

Solo i possessori di MacBook Pro dovrebbero forse aspettare fino a quando Anker non lancia il prossimo caricabatterie USB-C più grande. Secondo il dipartimento marketing, questo dovrebbe richiedere solo poche settimane. Riceverò quindi di nuovo un dispositivo di prova e ti scriverò la mia opinione sul dispositivo il prima possibile.

opzione di acquisto

Come sempre, puoi trovare anche il dispositivo tramite questo link qui o tramite la confezione del prodotto visualizzata qui su Amazon.

Caricabatterie USB C Anker PowerPort III Mini 30W Power IQ 3.0 Caricabatterie compatto Power Delivery Type-C...
  • UNIVERSALE AD ALTA VELOCITÀ: da iPhone a Samsung a laptop USB-C e altro ancora. Il famoso PowerIQ 3.0 di Anker...
  • ONE FOR ALL: compatibile con tutti i tuoi dispositivi USB! Affidati alle prestazioni di 30W con PowerIQ 3.0!
  • ESTREMAMENTE COMPATTO: 30% più piccolo dei normali caricabatterie per MacBook - ottimo per gli spostamenti!
-
Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile o a Patreon sosterrebbe.

Il sito contiene link/immagini di affiliazione: Amazon.de

2 commenti su "Nel test: caricabatterie Anker USB-C PowerPort III mini con PowerIQ 3.0"

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.