Scatta foto RAW con la fotocamera di un iPhone: ecco come funziona!

Scatta una foto DNG Raw con l'Apple iPhone

Se desideri utilizzare la fotocamera dell'iPhone come strumento professionale e scattare foto RAW anziché immagini JPEG, puoi farlo in pochi passaggi e con l'una o l'altra app aggiuntiva. In questa guida ho riassunto come si scatta una foto in formato dati grezzi e quali vantaggi offre per l'elaborazione delle immagini. In futuro, non utilizzerai l'iPhone solo come fotocamera per hobby, ma scatterai anche foto che possono essere modificate molto meglio (e con meno perdite) in formato RAW. Scatta foto RAW con la fotocamera di un iPhone: ecco come funziona! ;)

Scatta foto RAW con la fotocamera di un iPhone: ecco come funziona! Qui ti mostrerò le app che ti consentono di scattare foto raw con la fotocamera dello smartphone Apple e i loro vantaggi e svantaggi.
Scatta foto RAW con la fotocamera di un iPhone: ecco come funziona! Qui ti mostrerò le app che ti consentono di scattare foto raw con la fotocamera dello smartphone Apple e i loro vantaggi e svantaggi.

Qual è la particolarità del formato dei dati grezzi?

In una certa misura, le fotografie digitali in formato dati grezzi possono essere paragonate ai negativi della fotografia analogica. Le foto RAW offrono molti dettagli e informazioni su luminosità, gamma dinamica, colore ed esposizione. Le immagini JPEG sono la controparte digitale di una stampa fotografica dal negativo analogico. Qui vengono impostati molti parametri, oltre a formato, esposizione, tipo di sviluppo e carta per le stampe fotografiche. In breve: ciò che rende speciale il formato dei dati grezzi delle foto digitali sono le possibilità che si presentano per l'elaborazione e lo "sviluppo" successivi.

Requisiti per le foto RAW su iPhone

Chiunque abbia mai scattato foto professionali con una fotocamera di sistema o una reflex a obiettivo singolo (DSLR) potrebbe avere familiarità con il formato dei dati grezzi (Canon: TIF, CRW, CR2 / Nikon: NEF, NRW). È adatto per la post-elaborazione differenziata nel software di fotoritocco ed è benedetto da una migliore qualità e dalla sua conservazione. Quindi, se vuoi abilitare le foto RAW su iPhone per godere di vantaggi simili con le foto degli smartphone, devi prima avere iOS 10 o una versione successiva come iOS 11. Inoltre, il tuo Apple iPhone dovrebbe avere almeno una fotocamera da 12 megapixel. Quali modelli corrispondono a questo? Questo:

L'app iOS giusta per le immagini RAW

Quindi, come puoi scattare foto RAW con la fotocamera dell'iPhone? Per questo è necessario, perché la fotocamera iOSApp non offre formati di dati grezzi, l'app per foto di terze parti. È inclusa un'app iOS gratuita per foto RAW su iPhone Adobe Lightroom CC (offre acquisti in-app). Durante la ricerca, sono anche sulle app dall'aspetto promettente Manuale, Telecamera oscura, alogenuri , ProCamera incontrato:

[id appbox appstore878783582]
[id appbox appstore917146276]
[id appbox appstore915939220]
[id appbox appstore694647259]
[id appbox appstore885697368]

Alcune app sono destinate anche all'Apple iPad e/o alla comunicazione con l'Apple Watch. Con uno o due di questi programmi puoi anche scattare foto RAW sull'Apple iPad Pro da 9,7 pollici (e modelli più recenti). Le pagine di download forniscono informazioni precise.

Scatta foto RAW con la fotocamera dell'iPhone

Quindi, ora veniamo all'argomento principale di questa guida. Per scattare foto RAW con la fotocamera dell'iPhone, installa una delle app di cui sopra e quindi seleziona un formato di dati grezzi nelle impostazioni. a Lightroom Ad esempio, selezioni la modalità Pro, che mostra DNG (per il formato Adobe DNG, che sta per "Digital Negative") come modalità di registrazione. Le altre app offrono anche RAW in formato .dng. C'è anche il supporto per Live Photo, impostazioni ISO, video in 4K e molto altro. Le singole funzionalità possono essere trovate nelle pagine di download collegate sopra.

Una volta che hai trovato le impostazioni giuste, cerchi un bel motivo e premi il pulsante di scatto. Zack, fatto: hai scattato una foto RAW con l'Apple iPhone ;) Ora sono disponibili anche programmi più professionali per l'editing su Mac, iPad o iPhone. Dopo aver scaricato Lightroom, puoi provarlo gratuitamente. Tuttavia, quando si visualizzano le foto grezze sull'iPhone, potrebbero non sembrare di alta qualità come in realtà. Quindi, quando ne hai la possibilità, trascinali sul Mac / MacBook e prova a modificare le foto lì. Ecco alcuni post sulle app consigliate:

Più possibilità con RAW HDR

Più possibilità e una qualità superiore grazie alle offerte RAW-HDR (High Dynamic Range), tra le altre cose Adobe Lightroom CC App per iOS dall'inizio del 2017. Per la funzione HDR, che offre una migliore illuminazione, una migliore distribuzione dei colori e una dinamica regolata, vengono create tre immagini, allineate e sovrapposte, per così dire. Per ottenere i migliori risultati, è consigliabile per stabilizzare l'iPhone, appoggialo o usa un treppiede.

Lo svantaggio delle foto con dati grezzi

Le foto raw come quelle in formato .dng presentano uno svantaggio importante rispetto a JPEG, JPG, PNG, GIF e altri formati che puoi visualizzare come stampe che dovresti tenere a mente con l'iPhone: occupano notevolmente più spazio di archiviazione. Se vuoi salvarli in locale direttamente sullo smartphone Apple, beneficerai di modelli con una memoria ampia se scatti più foto. In caso contrario, sono disponibili supporti di archiviazione esterni collegabili come iCloud, Dropbox e Co. per l'outsourcing. Oppure puoi utilizzare le app di fotoritocco appropriate per iPhone per modificare direttamente le immagini, salvarle come JPEG nell'aspetto desiderato ed eliminare il DNG.

I vantaggi superano chiaramente gli svantaggi

Quando si tratta di immagini con estensione .jpeg, non è raro essere infastiditi da questi e quegli errori che in realtà non si desidera avere in un'immagine. Per salvare la foto nel modo più salva spazio possibile, con questo formato immagine alcune aree vengono combinate e gli errori dell'immagine vengono compensati automaticamente. Questo crea artefatti e blocchi di colore che non sembrano belli. Inoltre, le aree molto scure o molto luminose vengono normalizzate e adattate al resto dell'immagine in modo da non dover memorizzare troppe informazioni. Con il negativo digitale, niente di tutto questo è necessario e ottieni l'immagine "originale" di ciò che ti circonda con quante più informazioni, ricchezza di dettagli, dinamica, luci e ombre possibili ;)

Testi di: Confronto di dati grezzi e JPEG su Wikipedia

Quando il formato non vale

Come dicevo: questo post è rivolto principalmente a quelli di voi che vogliono (professionalmente) modificare le foto del proprio iPhone. Se preferisci la "magia" che Apple racchiude nel suo smartphone e preferisci la riduzione del rumore, la selezione delle immagini da più scatti e molte altre funzionalità, o non vuoi avere nulla a che fare con la post-elaborazione che richiede tempo, allora è meglio per utilizzare l'app della fotocamera da iOS. Con l'hardware e il software dei nuovi iPhone, in particolare, si ottengono ottimi risultati e Apple sta rendendo sempre più facile per gli utenti dei loro smartphone scattare buone foto. Vengono inoltre fornite ulteriori spiegazioni, molte immagini di confronto e informazioni di base questo post dal blog HALIDE.

Visualizzazione scadente nell'app Foto

Se scatti foto RAW con l'iPhone e poi le visualizzi sull'app predefinita del dispositivo, probabilmente non sono belle. Come descritto nell'ultimo paragrafo, ciò può essere dovuto alla mancanza di post-elaborazione automatica; ma anche semplicemente perché l'app è progettata per visualizzare immagini JPG. Il file DNG viene convertito senza ulteriori indugi e visualizzato male, il che rende la foto effettivamente bella sfocata e "non riuscita". Ergo: le istantanee e le immagini che non devono essere trattate professionalmente è meglio essere scattate con l'app fotografica come JPG e utilizzare la "magia" in iOS ;)

Conclusione

Non vuoi solo scattare istantanee e selfie che puoi condividere rapidamente su Facebook, Instagram, Twitter o Snapchat, ma piuttosto foto che puoi gestire nel modo più professionale possibile? Allora le foto RAW con l'iPhone fanno proprio al caso tuo. Il negativo digitale con estensione di file .dng gioca qui un ruolo importante, anche se sei abituato ad altri formati dal sistema o dalla fotocamera SLR. Le foto DNG dall'iPhone o dall'iPad offrono maggiori informazioni sull'immagine, dettagli e quindi opzioni di modifica. Hai suggerimenti, commenti o conosci altri software che rendono le registrazioni con le fotocamere dei dispositivi mobili più professionali? Allora sentiti libero di lasciare un commento sull'argomento!

I miei consigli e trucchi sulla tecnologia e su Apple

Ti è piaciuto l'articolo e le istruzioni sul blog ti hanno aiutato? Allora sarei felice se tu il blog tramite un'iscrizione stabile sosterrebbe.

4 commenti su “Scatta foto RAW con la fotocamera del tuo iPhone: ecco come funziona!”

  1. Signore:

    Sì, scattare in formato RAW ha molti vantaggi: basta guardare un JPG Apple al 100% e vedrai immediatamente il prezzo che paghi per la compressione JPG (che Apple a quanto pare costa molto). Ma questo ha davvero senso solo se in seguito è possibile accedere ai dati grezzi. Dopo diversi consigli, ho scaricato Adobe Lightroom sul mio iPhone 12 e l'ho usato per scattare tutta una serie di foto durante un viaggio - e ora non riesco ad accedere ai file .dng che sono stati creati, che sono salvati in un posto diverso dall'iPhone salva i suoi JPG. Non funziona tramite "Immagini digitali", non puoi usare il Finder sul mio Mac Catalina per vedere la cartella in cui Lightroom salva i file, non funziona con il Graphic Converter ampiamente consigliato (semplicemente non funziona rilevare i file RAW sull'iPhone) e neanche il trasferimento tramite AirDrop funziona. E adesso? Naturalmente, scattare foto in RAW ha senso solo se puoi eseguire lo sviluppo RAW su un computer con un buon monitor: se ti limiti all'esportazione JPG dall'iPhone, difficilmente potrai sfruttare il formato RAW. Sfortunatamente, a quanto pare ci sono non pochi ostacoli tecnici...

    1. Ciao Frank! L'ho appena provato sul mio iPhone: se ho una foto aperta nell'app Foto, posso andare sulla freccia di condivisione e selezionare l'opzione "Esporta originale non modificato". Quando lo faccio, un file da 20 MB finisce sul mio iPhone, quindi è quasi certamente RAW. Questo ti aiuta? O hai bisogno di altri modi? Un giorno dovrò cercarli. Se ce ne sono. :(

  2. Ciao Jens, grazie per la tua risposta! Purtroppo questa opzione non mi viene visualizzata... riassumo:
    – Trasferimento file tramite Finder: sotto “File” vedo una cartella LR della dimensione adeguata (9 GB). La copia sul Mac si ferma regolarmente intorno all'80%. La copia in porzioni non funziona perché non vengono visualizzate le sottocartelle.
    – “Immagini digitali” e “Convertitore grafico”: entrambi non hanno accesso alla posizione dei file DNG su iPhone.
    – AirDrop non funziona perché Mac e iPhone non si capiscono più, nonostante sia disattivato il firewall (ma probabilmente non sarebbe una vera soluzione per 500 file e 9 GB).
    – “Salva una copia sul dispositivo” e “Condividi” in LR portano all’esportazione come JPG – non è esattamente questo il punto della questione.
    – “Esporta come…” in LR apparentemente consente di “esportare” come file originale, ma vengono offerte solo destinazioni del tutto prive di significato (posta, libri, AirDrop (vedi sopra), Lightroom, Google Maps (!), ricordi, ecc. destinazione Ho provato "Libri", ma il Finder non è riuscito a trovare il file immagine esportato lì, nonostante il nome.
    – Così mi sono regalato un abbonamento mensile al “Creative Cloud” di Adobe: dal cloud puoi accedere ai file caricati tramite “Lightroom Web” e caricarli sul tuo computer. Nel primo passaggio mi sono stati mostrati 502 errori di sincronizzazione (invece di 502 file). Dopo aver lasciato funzionare il tutto durante la notte (mettere l'iPhone sul caricabatterie e selezionare "previeni la modalità di sospensione"), la mattina successiva c'erano ben 8 immagini nel cloud.
    Di questo passo, entro Pasqua avrò tutte le mie foto sul computer. Per essere più precisi, dopo le prime immagini, ora le cose sono un po' più veloci: caricare un'immagine da 20 MB richiede ora circa 10 minuti, il che significa tre giorni e mezzo per 500 immagini. Naturalmente ciò è dovuto anche alla mia connessione Internet non particolarmente veloce, ma difficilmente sarebbe possibile lavorare correttamente anche con una velocità di trasferimento notevolmente più elevata. Ciò solleva nuovamente la questione se esista una soluzione cablata senza la deviazione tramite cloud. Se ti viene in mente qualcosa, sarebbe fantastico. In realtà è fantastico (come scrivi anche tu) poter scattare foto in RAW con l'iPhone, ma un flusso di lavoro pratico richiede sicuramente un buon modo per scaricare i file RAW.
    P.S.: Se sei interessato: come ho scoperto durante questo esercizio, il convertitore grafico ora può egregiamente gestire anche lo sviluppo RAW - questo potrebbe rendere superfluo per alcuni principianti l'acquisto di un programma di sviluppo speciale, almeno per i primi passi nello sviluppo RAW .Fotografia.

    1. Ciao Frank! Oh, wow. Ma questo non sembra un problema con l'app Foto, ma piuttosto un problema più grande tra iPhone e Mac. Sfortunatamente, non so quale sia il punto migliore da cui iniziare, ma forse reimpostare l'iPhone (con prima un backup iCloud protetto da password) e quindi ripristinarlo sarebbe il modo più semplice per provare qualcosa. Oppure riavvia entrambi i dispositivi. In qualche modo ci sono così tanti punti che dovrebbero effettivamente funzionare, ma non funzionano per te, che non riesco ancora a capire dove potrebbe essere effettivamente il problema. Penso che devi solo testare gradualmente tutti i ripristini e simili.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Nel blog di Sir Apfelot troverai consigli, istruzioni e recensioni sui prodotti Apple come iPhone, iPad, Apple Watch, AirPods, iMac, Mac Pro, Mac Mini e Mac Studio.

Speciali
Shopping
  •  
  •